Serena Rossi, tra mitologia e supereroi, il mio primo Podcast

(ANSA) - ROMA, 01 DIC - "Ho fatto fiction, teatro cinema, doppiaggio, ma confesso mai un Podcast, che tra l'altro amo spesso ascoltare durante le pause sul set o quando sono in treno è stato un regalo meraviglioso. Inoltre il tema della mitologia è a me molto caro amavo studiarlo a scuola da piccolina, ma soprattutto ascoltare le storie che mi raccontava mio padre". Serena Rossi l'attrice napoletana, reduce dal successo della seconda stagione di Mina settembre su Rai1, sbarca con il suo primo podcast di Chora Media per ragazzi e ragazze "Super" (indicativamente dagli 8 ai 14 anni ma basta ascoltarla con la sua voce coinvolgente si sente che ha fatto doppiaggio e radio e c'è da scommettere catturerà un pubblico ad ampio raggio di tutte le fasce di età), realizzato per la Direzione Musei del Ministero della...

Gallerie

 

Serena Rossi, tra mitologia e supereroi, il mio primo Podcast

(ANSA) - ROMA, 01 DIC - "Ho fatto fiction, teatro cinema, doppiaggio, ma confesso mai un Podcast, che tra l'altro amo spesso ascoltare durante le pause sul set o quando sono in treno è stato un regalo meraviglioso. Inoltre il tema della mitologia è a me molto caro amavo studiarlo a scuola da piccolina, ma soprattutto ascoltare le storie che mi raccontava mio padre". Serena Rossi l'attrice napoletana, reduce dal successo della seconda stagione di Mina settembre su Rai1, sbarca con il suo primo podcast di Chora Media per ragazzi e ragazze "Super" (indicativamente dagli 8 ai 14 anni ma basta ascoltarla con la sua voce coinvolgente si sente che ha fatto doppiaggio e radio e c'è da scommettere catturerà un pubblico ad ampio raggio di tutte le fasce di età), realizzato per la Direzione Musei del Ministero della Cultura con il supporto di Cinecittà: "l'idea - spiega - è fare un viaggio tra i supereroi e le supereroine di ieri e di oggi lungo la linea rossa che lega la mitologia classica con gli eroi moderni". Appena parte il podcast dice il suo nome poi poi non riesci ti trascina in questo viaggio: "da migliaia di anni, noi esseri umani ci emozioniamo, sogniamo e cerchiamo ispirazione nelle storie e nelle gesta di donne e uomini speciali. Un tempo le chiamavamo divinità, oggi li chiamiamo supereroi e supereroine. Hanno cambiato nome, ma in fondo sono rimasti come un tempo: sono figure dotate di forza sovrumana e poteri speciali". Puntata dopo puntata, grazie alla splendida voce di Serena - molto amata dai più giovani dopo aver doppiato personaggi iconici di Walt Disney: dalla principessa Anna della saga di "Frozen", a Cenerentola in "Into the Woods" e voce cantata di Emily Blunt ne "Il ritorno di Mary Poppins". Nella prima puntata scopriremo che Iron Man, ha moltissimi punti di contatto con Ulisse, umano come lui grazie alla sua astuzia. "Sapevate Wonder Woman altro non è che un'Amazzone contemporanea. E ancora Superman, che deve il suo potere al sole è molto simile al Dio Apollo o Aquaman". In ognuna della dodici puntate, rilasciate a cadenza quotidiana su tutte le piattaforme gratuite di Podcast, un racconto che unisce passato e presente con parallelismi tra i miti antichi e i beniamini più moderni. (ANSA).

 

Nba: Boston vince ancora davanti principi William e Kate

(ANSA) - ROMA, 01 DIC - Davanti a un pubblico d'eccezione, i Celtics conquistano la 14/a vittoria delle ultime 15 guidati dai 49 punti di Jayson Tatum - sbarazzandosi così di Miami. Risponde Milwaukee nella corsa a Est che batte in volata New York (37 di Antetokounmpo), mentre Cleveland ha vita facile contro Philadelphia. A Ovest Devin Booker segna 51 punti in tre quarti nel successo su Chicago, Denver passeggia contro Houston, i Lakers tornano a sorridere battendo Portland. Di seguito risultati e highlights delle 13 gare della notte. Boston non arresta la sua corsa (134-121 il risultato finale) e in una serata reale in quel del Massachusetts - presenti a bordocampo il principe William e la principessa d'Inghilterra Kate - si gode uno straripante Tatum e si prende la 14^ vittoria nelle ultime 15, segnando il 55% dei tiri e chiudendo con 22/45 dall'arco. Una sentenza per Miami che manda sette dei nove giocatori in rotazione in doppia cifra, con 23 a testa per Max Strus e Bam Adebayo (ANSA).

 

Maltempo:automobilisti bloccati soccorsi da vigili del fuoco

(ANSA) - SAN GIORGIO ALBANESE, 30 NOV - I vigili del fuoco sono stati costretti a compiere numerosi interventi nel pomeriggio a causa della forte ondata di maltempo che ha colpito, in particolare, la fascia ionica cosentina e crotonese. Nella zona di Corigliano Rossano si sono verificati numerosi allagamenti ed i vigili sono dovuti intervenire per soccorrere persone rimaste bloccate nelle autovetture dalla pioggia. Per fronteggiare le varie richieste di intervento sono stati richiamati in servizio e ulteriori vigili del fuoco. Attualmente tutte le squadre sono impegnate in attività di soccorso. Sempre nel cosentino, a San Giorgio Albanese, uno smottamento ha abbattuto parte del muro di recinzione di una proprietà privata senza comunque provocare danni a persone. Anche nel crotonese numerosi sono stati gli interventi dei vigili del fuoco. (ANSA).

 

Agricoltura: la bioacustica per un sistema sostenibile

(ANSA) - VANZAGO (MILANO), 30 NOV - Indagini bioacustiche per un'agricoltura sostenibile: al via la seconda edizione del progetto del WWf con Huawei per la conservazione, il ripristino e la tutela della biodiversità negli ambienti agricoli,"Nature Guardians", che ha debuttato lo scorso anno. Oggi il secondo step, presentato all'oasi Wwf di Vanzago, alle porte di Milano. Qui, e in altre 7 oasi Wwf, saranno posizionati 24 dispositivi di monitoraggio bioacustico per la registrazione continua dei suoni, finalizzata alla localizzazione di sorgenti sonore e al riconoscimento delle specie animali. I dispositivi "Edge Audiomoth" lavoreranno offline immagazzinando i suoni di questi ecosistemi che successivamente verranno analizzati e studiati. E comparati con i dati bioacustici raccolti in zone limitrofe, in campi dove non si applicano i principi dell'agricoltura biologica ma di quella convenzionale. "Con questo progetto vogliamo contribuire alla realizzazione di un sistema agroalimentare più sostenibile, preservando la ricchezza e la varietà di habitat e specie selvatiche presenti negli ambienti agricoli in Italia" ha dichiarato Wilson Wang, CEO di Huawei Italia. "Grazie alla rinnovata collaborazione con Huawei e Rainforest Connection - ha aggiunto Benedetta Flammini, Direttrice Marketing e Comunicazione di WWF Italia - condurremo indagini bioacustiche che ci consentiranno di confrontare la biodiversità nelle aree agricole delle Oasi WWF gestite con metodo biologico con quella presente in aree agricole limitrofe gestite con metodi convenzionali, dipendenti dall'uso di sostanze chimiche di sintesi come pesticidi e fertilizzanti, al fine di individuare le pratiche migliori per rendere l'agricoltura del futuro sempre più sostenibile e rispondente alle esigenze della natura e delle persone". (ANSA).

 

Casa Bellonci diventa Museo aperto al pubblico

(ANSA) - ROMA, 30 NOV - Diventa una Casa Museo aperta al pubblico la sede della Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, un tempo casa dei coniugi, dove dal 1951 si riunivano gli Amici della domenica e dove per molti anni, fino al 2019 si è votata la cinquina del Premio Strega. Inaugurata il 30 novembre, nel giorno dei 120 anni dalla nascita di Maria Bellonci - in un incontro che ha visto gli interventi del presidente e del direttore della Fondazione, Giovanni Solimine e Stefano Petrocchi, dell'assessore alla Cultura di Roma Capitale, Miguel Gotor, della scrittrice e presidente del Comitato direttivo del Premio Strega, Melania Mazzucco, della presidente di Bper Banca, Flavia Mazzarella e del presidente di Strega Alberti Benevento Giuseppe D'Avino - la casa ha accolto i protagonisti della letteratura italiana del secondo Novecento e di questo inizio secolo. La casa custodisce l'ingente patrimonio librario, archivistico e storico-artistico dei coniugi Bellonci. Una biblioteca di circa 24.000 volumi con molte prime edizioni divenute ormai rarissime, volumi con dediche autografe degli autori tra cui 'Il nome della rosa' di Umberto Eco che scrive: "A Maria Bellonci, che sa i segreti di altri labirinti". Il restauro, a cura dell'architetta Patrizia Del Vescovo, reso possibile grazie al contributo di Regione Lazio e Bper Banca, rispetta l'atmosfera originaria e accoglie i visitatori con scritte sulle pareti. C'è una citazione da una lettera di Cesare Pavese a Maria Bellonci che dice: "Ora so che a Roma c'è una casa per me amica", una scritta che ricorda la nascita del Gruppo degli Amici della Domenica e un'altra con l'incipit di 'Rinascimento privato'. Per la prima volta è ospitata la lavagna dove si segnano i voti in uso fino al 2021, sostituita per una lesione. Presenti anche molte opere pittoriche e grafiche di artisti come Cagli, Campigli, Capogrossi, De Pisis, Mafai, Morandi, Sughi e ritratti di Maria Bellonci. La casa si potrà visitare tutti i venerdì a partire dal 16 dicembre prenotandosi sul sito www.fondazionebellonci.it e si sta pensando anche a una sinergia con visita anche a Villa Giulia con un unico biglietto. (ANSA).

 

Maltempo: prima neve di stagione in Sardegna

(ANSA) - NUORO, 30 NOV - Arriva la prima neve di stagione nel Nuorese. Il paese più vicino al Gennargentu, Fonni, stamattina si è svegliato con le vette del Bruncuspina imbiancate. I fiocchi bianchi hanno fatto la loro comparsa sopra i 1400 metri nella notte quando le temperature sono scese intorno allo zero. Stamattina ancora temperature rigide in montagna dove la colonnina di mercurio segna 1 grado, mentre in paese splende il sole e le temperature si sono alzate. (ANSA).

 

Mondiali: 3-0 al Galles, l'Inghilterra vola agli ottavi

(ANSA) - ROMA, 29 NOV - Il derby del Regno Unito se lo aggiudica l'Inghilterra che supera il Galles 3-0 e stacca il pass per gli ottavi di finale dove domenica affronterà il Senegal mentre Bale e compagni sono eliminati. Decidono il match la doppietta di Rashford e il gol di Foden tutti nel secondo tempo mentre deve ancora rimandare l'appuntamento con il gol Harry Kane decisivo però in veste di assistman. La rivalità tra Galles e Inghilterra dura da 143 anni e va in scena alla Coppa del Mondo. È il 104esimo incontro tra le squadre e la posta in gioco non è mai stata così alta, con in palio la qualificazione agli ottavi di finale dei Mondiali. Page cambia schieramento tattico e lancia dal primo minuto il tridente formato da Bale, Moore e James; in mediana ai lati del confermato Ampadu spazio per Ramsey e Allen, preferito a Wilson, mentre in difesa Mepham-Rodon coppia centrale davanti a Ward, in campo al posto dello squalificato Hennessey. Diversi cambi anche da parte di Southgate che lancia Walker in difesa al posto di Trippier e propone un centrocampo a tre con Henderson titolare al fianco di Rice e Bellingham; in attacco panchina per Mount, Sterling e Saka e chance dal primo minuto per Rashford e Foden ai lati del confermato Kane. L'avvio è prudente per entrambe le squadre. Al 10' l'Inghilterra va vicina al gol: con Rashford che a tu per tu con Ward gli tira addosso appena dentro l'area. Al 15'ci prova Foden ma la sua conclusione è fuori. Al 24' ci prova ancora Rashford, la sua conclusione dal limite colpisce in pieno Williams che una decina di minuti dopo è costretto a lasciare il campo. L'Inghilterra attacca mentre il Galles fa fatica finanche a superare la metà campo. Il primo tempo è uno monologo della nazionale dei Tre Leoni che però non riesce a segnare nonostante i ripetuti tentativi soprattutto di Rushford e Foden. Nel recupero del primo tempo, al 50' ci prova il Galles ma la conclusione di Allen è fuori misura. La prima frazione di gioco si chiude sullo 0-0 ma la differenza di valori in campo è evidente con l'Inghilterra padrona del campo e del gioco anche se imprecisa e il Galles che si difende e si fa vivo dalle parti di Pickford solo nel finale. Opaca la prestazione di capitan Gareth Bale tanto che Page nella ripresa lo sostituisce con Johnson. A inizio ripresa arriva il vantaggio dell'Inghilterra: è Rashford, direttamente su punizione, a battere Ward. Palla al centro e nemmeno due minuti dopo arriva il raddoppio, stavolta di Foden. L'uno-due risveglia il Galles e al 10' la conclusione di Moore dalla distanza viene deviato da Maguire verso la propria porta, con Pickford che è costretto agli straordinari deviando in angolo. Il tris dell'Inghilterra arriva al 23' e porta la firma ancora di Marcus Rashford ma anche stavolta Ward non è esente da colpe. Al 30'Bellingham va vicino al 4-0 ma stavolta il portiere dei Dragoni non sbaglia. Il Galles prova una reazione d'orgoglio e prova a rendersi pericoloso in un paio di occasioni nel finale ma senza successo. Il derby del principe William è dell'Inghilterra, anche stavolta. (ANSA).

 

Mondiali: Pulisic regala ottavi agli Usa, l'Iran è fuori

(ANSA) - DOHA, 30 NOV - Un gol di Pulisic al 38' del primo tempo regala agli Usa la qualificazione al secondo turno dei Mondiali in Qatar e lascia l'Iran nella disperazione. Gli americani, che hanno chiuso il girone B al secondo posto, alle spalle dell'Inghilterra, continuano il loro cammino a Qatar 2022: sabato prossimo, nel primo ottavo di finale, sfideranno l'Olanda, che ha vinto il girone A. Alla vigilia di uno dei match più attesi della prima fase dei Mondiali, non si è però parlato solo di calcio. E non poteva essere altrimenti visti i pessimi rapporti tra Iran e Usa. Poche ore prima la Cnn aveva diffuso la notizia che le famiglie dei giocatori della nazionale di calcio iraniana "sono state minacciate di arresto e tortura se i calciatori non si fossero comportati bene prima della partita contro gli Stati Uniti". Così, come successo nella gara contro il Galles e a differenza dell'esordio con l'Inghilterra, i giocatori iraniani hanno cantato, o per meglio dire, sussurrato il loro inno. Bocca chiusa, invece, per la stella Azmoun. Sugli spalti dello stadio Al Thumama di Doha, diverse magliette a sostegno della lotta delle donne iraniane ma anche tifosi persiani e statunitensi seduti vicini a sostenere le loro squadre, all'insegna del fair play. Dall'altra parte del mondo, invece, sul prato della Casa Bianca, in quegli stessi momenti, è spuntato un cartello con la scritta: "Forza Usa! Siamo tutti con voi!". E una foto del cartello è stata ripostata su Twitter dal presidente Joe Biden e dalla First Lady con la didascalia: "Siamo fiduciosi di poter vincere!". Fiducia ben riposta. L'importanza della posta in palio, e forse anche un po' il peso "politico" di una partita che non potrà mai essere banale, ha sicuramente condizionato le due squadre. In particolare, l'Iran dopo l'ottima prestazione con il Galles, è sembrato bloccato dalla possibilità di poter superare il turno. Troppo soli Azmoun e l'altra stella Taremi, mai pericolosi. Meglio gli Usa che da metà del primo tempo hanno cominciato a macinare gioco, anche grazie alle iniziative di McKennie, a centrocampo, e di Dest sulla fascia destra. Proprio sull'asse juventino-milanista è stato creato il gol del vantaggio: lancio di McKennie per Dest che di testa ha offerto una palla d'oro a Pulisic, il quale ha facilmente insaccato l'1-0. Un gol che gli è costato caro: il 24enne attaccante del Chelsea si è scontrato con il portiere Beiranvand e, all'intervallo è stato costretto a rimanere negli spogliatoi. Buona la prova nei primi 45 minuti anche di Weah: il figlio del mitico George si è visto annullare un gol per un millimetrico fuorigioco al settimo minuto di recupero. Al ritorno in campo, il ct iraniano Queiroz ha provato a scuotere i suoi, non facendo rientrare lo spento Azmoun, sostituito da Ghoddos. E proprio l'attaccante ha provato in un paio di occasioni a impensierire gli americani, prima di testa al 7' e poi di piede, sfiorando il pareggio, 12 minuti più tardi. Poi quasi più nulla, se non fosse per una protesta nel nono minuto di recupero per un presunto fallo da rigore su Taremi. Alla fine la festa è americana, le lacrime (mai così amare) iraniane. (ANSA).

 

Tronchi di albero vestiti con centrini ad uncinetto a Enna

(ANSA) - ENNA, 30 NOV - Chi arriva nella centrale piazza Vittorio Emanuele a Enna rimane incuriosito dalla magia dei tronchi degli alberi vestiti con drappi di centrino ad uncinetto e maglia in lana. E' il frutto di un progetto di arte di strada, Yam Bambing, firmato da Ancos insieme all'associazione Banca del Tempo e sponsorizzato dal Comune di Enna. "Al progetto, che ha reso il centro cittadino di Enna a colori, con filati a maglia e stoffe che abbelliscono i nostri alberi, hanno collaborato anche la cooperativa di disabili la Contea e l'associazione The Crace, Aps 360 StartupSoddisfatte", dice la presidente della Banca del tempo Rita Lo Giudice La Paglia che ora sta lavorando ad un progetto con gli ospiti della casa di riposo per realizzare oggettistica per natale. " Con poco abbiamo abbellito il centro cittadino grazie all'impegno di decine di donne che hanno offerto il loro sapiente lavoro", aggiunge la presidente dell'Ancos, Franca Andolina. (ANSA).