Gallerie

 

Cade da cresta Pizzo Berro sui Sibillini, muore 30enne

(ANSA) - ANCONA, 25 SET - Le squadre di terra del Soccorso Alpino e Speleologico di Macerata e Montefortino, insieme all'elisoccorso Icaro 02, hanno recuperato il corpo di un giovane escursionista, deceduto dopo una caduta di oltre 100 metri dalla cresta che sale a Pizzo Berro nel cuore del Parco dei Monti Sibillini, tra le province di Macerata, Ascoli Piceno e Fermo. Il corpo si è fermato alla base della parete in una zona molto impervia. Le squadre di terra hanno inoltre recuperato un altro escursionista che era in compagnia della vittima, riconducendolo fino all'auto a Frontignano di Ussita (Macerata). Alle operazioni erano presenti anche i vigili del fuoco di Amandola (Fermo), a Frontignano presenti anche i carabinieri. La vittima aveva 30 anni ed era di Fabriano. (ANSA).

 

Tv: ascolti; Tale e Quale Show vince il 21% sul Gf Vip

(ANSA) - ROMA, 25 SET - E ancora Tale Tale e Quale Show, condotto da Carlo Conti, su Rai1 ad aggiudicarsi la prima serata degli ascolti conquistando 3.787.000 spettatori, con il 21% di share. Su Canale5 Grande Fratello Vip ha raccolto 2.297.000 spettatori con uno share del 15.8%. Su Rete4 Quarto Grado ha raccolto 1.074.000 spettatori (6.9%). Su Italia1 Rambo 2 - La vendetta ha raccolto 1.169.000 spettatori pari al 5.8%. N.C.I.S. - Unità Anticrimine ha interessato 1.149.000 spettatori (5.2%) e Bull 839.000 spettatori (4.2%). Su La7 Propaganda Live registra 660.000 spettatori con il 4.4%. Su Rai3 Non sono un assassino è stato visto da 658.000 spettatori (3.2%). In Access prime Time, su Rai1 Soliti Ignoti - Il Ritorno ha totalizzato 4.371.000 spettatori con il 20.1%. Su Canale5 Paperissima Sprint 3.326.000 spettatori pari al 15.3%. Su Rai3 Un Posto al Sole da 1.418.000 spettatori (6.6%). A seguire su La7 Otto e Mezzo ha interessato 1.482.000 spettatori (6.9%). Su Rete4 Stasera Italia ha radunato 1.219.000 individui all'ascolto (5.8%) nella prima parte e 1.056.000 spettatori (4.8%) nella seconda parte. Su Italia1 N.C.I.S. - Unità Anticrimine conquista 1.104.000 spettatori con il 5.2%. Su Rai2 per Tg2 Post c'erano 886.000 telespettatori (4.1%). Per quanto riguarda le tre principali fasce di ascolti pari merito in fatto di spettatori in prima serata per Rai e Mediaset che siglano entrambe 7 milioni 411 e di share 34,54%. In seconda serata prevalgono i canali che fanno capo a Cologno Monzese con uno share del 39.86 rispetto alle reti del servizio pubblico (27.63%) mentre l'intera giornata se la aggiudicano le reti rai con uno share medio del 34.9 % contro il 33.78. Le reti Rai generaliste in prima serata hanno raccolto il 29,1% con 6 milioni 238 mila e nell'intera giornata il 27,9%. Nel preserale, su Rai1 Reazione a Catena - L'Intesa Vincente ha registrato 2.643.000 spettatori pari al 22.2%, mentre Reazione a Catena è visto da 4.037.000 spettatori pari al 25.4%. Su Canale5 Caduta Libera - Inizia la Sfida ha giocato con 1.368.000 spettatori (12.3%), mentre Caduta Libera ha convinto 2.402.000 spettatori (15.9%). Per quanto riguarda i notiziari delle 20 questi gli equilibri: il Tg1 è stato visto da 4.585.000 spettatori (23.7%); il Tg5 da 3.534.000 (17.9%); il TgLa7 da 1.009.000 (5.1%). In seconda serata: su Rai1 Tv7 è stato visto da da 564.000 spettatori con uno share dell'8%. Su Italia1 Act of Valor è visto da 440.000 spettatori (5%). Su Rete4 The Enemy Within è stato scelto da 231.000 spettatori (5.4%). Rai2 Dante segna 323.000 spettatori (2.2%). (ANSA).

 

Incendi: in Brianza rogo in area industriale dismessa

(ANSA) - MONZA, 25 SET - Un vasto incendio sta devastando l'area industriale dismessa ex Snia di Varedo (Monza), per cause ancora da accertare. Sul posto sono al lavoro diverse squadre dei vigili del fuoco del Comando Provinciale di Monza, ma anche in supporto da Milano. All'interno dell'ex colosso tessile potrebbero esserci ancora rifiuti. Sul posto sono arrivati anche i tecnici Arpa e i carabinieri. A rischio i boschi confinanti con la zona. (ANSA).

 

Pugilato: domani Mondiale Massimi;Usyk,se ne parlerà a lungo

(ANSA) - LONDRA, 24 SET - E' un Mondiale vero, assolutamente da non perdere per chi ama la boxe, quello dei pesi massimi di domani a Londra sul ring montato nello stadio del Tottenham. A sfidarsi saranno due campioni che, proprio a Londra, vinsero l'oro olimpico nel 2012, entrambi battendo in finale un pugile italiano: Clemente Russo nel caso di Oleksandr Usyk nei pesi massimi, Roberto Cammarelle (con un verdetto che ancora oggi fa gridare allo scandalo) in quello di Anthony Joshua nella categoria dei supermassimi. Passati al professionismo i due olimpionici hanno mantenuto le promesse, diventando campioni del mondo: l'ucraino si è più volte dimostrato il più forte nei massimi leggeri, Joshua possiede invece tre titoli dei massimi (Wba, Ibf e Wbo) e sono quelli che mette in palio contro un rivale più basso e meno pesante di lui, ma scaltro e dotato di grandi qualità tecniche. Joshua cercherà di sfruttare il maggiore allungo e di mettere a segno il suo micidiale destro, Usyk proverà invece ad accorciare le distanze senza esporsi a rischi e di lavorare, lui che è mancino, con quel jab sinistro che ha già fatto numerose 'vittime'. Di sicuro fra i due ci sono stima e rispetto, e per questo le dichiarazioni della vigilia non sono state all'insegna delle 'smargiassate' che spesso caratterizzano il pre-match di tante sfide. "Prometto che sarà una sfida di cui la gente parlerà a lungo - le parole di Usyk -. Tanti combattimenti hanno fatto la storia e Joshua e io ora ne scriveremo un'altra pagina, e in tanti parleranno di questo match fra coloro che lo vedranno dal vivo (60mila biglietti venduti ndr) o dalla televisione (in Italia diretta su Dazn ndr)". Sull'incontro, e il fatto che fisicamente Joshua sia superiore, il parere di Usyk è che "all'inizio, sarà una partita a scacchi, e vedremo cosa succede. La potenza dei colpi non risolve sempre i match e la altezza ancora meno". Joshua ha invece fatto capire che non vede l'ora di salire sul ring. "Questi sono i giorni più belli della mia vita"- ha detto l'inglese -. Non sarà un match facile per nessuno di noi, però a me piace combattere. Se mi avessero detto che avrei dovuto affrontare King Kong, sarei qui ugualmente .Sono stato sulla scena dilettantistica abbastanza a lungo da conoscere il valore di Oleksandr. Ho studiato a lungo la sua boxe e amo il suo stile ucraino come amo il popolo ucraino. Non per niente nel 2017 mi sono confrontato con Wladimir Klitschko. Ma è chiaro che voglio vincere". (ANSA).

 

Check-Up torna su RAI2, la medicina contro le fake news

(ANSA) - NAPOLI, 24 SET - Torna domani alle 11.15 su Rai2 Check-Up, il programma che inaugurò, nella televisione ancora in bianco e nero, l'informazione della Rai sulla salute. Nel solco della tradizione anche produttiva la trasmissione, che sarà condotta da Luana Ravegnini, è realizzata nel centro Rai di Napoli dove nacque 44 anni fa da un'idea di Biagio Agnes. Con dodici puntate previste Check up punterà sulle eccellenze di ospedali e cliniche universitarie, con collegamenti in diretta con le sale operatorie dei maggiori nosocomi, aggiornamenti sulle più recenti scoperte affidate a giovani specializzandi in studio. In un momento in cui i temi della salute sono più che mai al centro dell'interesse generale ai giovani medici anche il compito di smontare le fake news della rete. Come nella versione storica del programma, in ogni puntata ci sarà il collegamento con una sala operatoria, ma questa volta sarà in diretta dai più importanti ospedali italiani. Non ci sarà posto per la spettacolarizzazione, assicurano gli autori, l'attenzione sarà sulle tecnologie utilizzate, ''ci piacerebbe anche rassicurare chi a quelle operazioni deve sottoporsi'', spiega la conduttrice, la chirurgia insomma sarà protagonista. Non mancherà l'aggiornamento settimanale sul Covid. Un nutrizionista fornirà suggerimenti in relazione al tema centrale affrontato. Nella prima puntata di Check-Up si parlerà di problemi cardiaci con il professor Ruggero De Paulis dello European Hospital di Roma, e di sintomi e cura del fegato grasso insieme al professor Antonio Gasbarrini del Policlinico Gemelli di Roma. All'interno dello spazio di approfondimento sul covid interverrà in collegamento il professor Walter Ricciardi. Ludovico Di Meo, direttore Rai2, sottolinea che "mancava un programma di informazione medico scientifica nella rete, abbiamo quindi pensato a un brand autorevole, in questo momento il pubblico ha grande bisogno di autorevolezza, precisione e onestà, anche per per contrastare le fake news". Daniele Cerioni, capostruttura, anticipa alcune novità: ''ospiteremo personaggi che hanno subito le stesso intervento mostrato in diretta, si parte con la valvola mitralica e l'esperienza di Red Canzian'' . Antonio Parlati, direttore Sede Rai, ricorda la nascita di un format identitario, 'da sempre legato a Napoli', la conduttrice Luana Ravegnini è felicissima: ''sento la responsabilità di un programma storico, sono onorata. Vogliamo essere un punto di riferimento''. (ANSA).

 

Alitalia: circa 500 manifestanti a Fiumicino in corteo

(ANSA) - ROMA, 24 SET - Terminati all'aeroporto di Fiumicino gli interventi dei sindacalisti e dei lavoratori tramite gli altoparlanti, i manifestanti, circa 500, con bandiere delle organizzazioni sindacali e striscioni di protesta, stanno sfilando in corteo lungo l'anello viario che collega i terminal passeggeri al grido di protesta: "Noi siamo tutti Alitalia". A chiudere la testa e la coda del corteo numerosi mezzi della polizia. (ANSA).