Gallerie

 

Pugilato: domani Mondiale Massimi;Usyk,se ne parlerà a lungo

(ANSA) - LONDRA, 24 SET - E' un Mondiale vero, assolutamente da non perdere per chi ama la boxe, quello dei pesi massimi di domani a Londra sul ring montato nello stadio del Tottenham. A sfidarsi saranno due campioni che, proprio a Londra, vinsero l'oro olimpico nel 2012, entrambi battendo in finale un pugile italiano: Clemente Russo nel caso di Oleksandr Usyk nei pesi massimi, Roberto Cammarelle (con un verdetto che ancora oggi fa gridare allo scandalo) in quello di Anthony Joshua nella categoria dei supermassimi. Passati al professionismo i due olimpionici hanno mantenuto le promesse, diventando campioni del mondo: l'ucraino si è più volte dimostrato il più forte nei massimi leggeri, Joshua possiede invece tre titoli dei massimi (Wba, Ibf e Wbo) e sono quelli che mette in palio contro un rivale più basso e meno pesante di lui, ma scaltro e dotato di grandi qualità tecniche. Joshua cercherà di sfruttare il maggiore allungo e di mettere a segno il suo micidiale destro, Usyk proverà invece ad accorciare le distanze senza esporsi a rischi e di lavorare, lui che è mancino, con quel jab sinistro che ha già fatto numerose 'vittime'. Di sicuro fra i due ci sono stima e rispetto, e per questo le dichiarazioni della vigilia non sono state all'insegna delle 'smargiassate' che spesso caratterizzano il pre-match di tante sfide. "Prometto che sarà una sfida di cui la gente parlerà a lungo - le parole di Usyk -. Tanti combattimenti hanno fatto la storia e Joshua e io ora ne scriveremo un'altra pagina, e in tanti parleranno di questo match fra coloro che lo vedranno dal vivo (60mila biglietti venduti ndr) o dalla televisione (in Italia diretta su Dazn ndr)". Sull'incontro, e il fatto che fisicamente Joshua sia superiore, il parere di Usyk è che "all'inizio, sarà una partita a scacchi, e vedremo cosa succede. La potenza dei colpi non risolve sempre i match e la altezza ancora meno". Joshua ha invece fatto capire che non vede l'ora di salire sul ring. "Questi sono i giorni più belli della mia vita"- ha detto l'inglese -. Non sarà un match facile per nessuno di noi, però a me piace combattere. Se mi avessero detto che avrei dovuto affrontare King Kong, sarei qui ugualmente .Sono stato sulla scena dilettantistica abbastanza a lungo da conoscere il valore di Oleksandr. Ho studiato a lungo la sua boxe e amo il suo stile ucraino come amo il popolo ucraino. Non per niente nel 2017 mi sono confrontato con Wladimir Klitschko. Ma è chiaro che voglio vincere". (ANSA).

 

Check-Up torna su RAI2, la medicina contro le fake news

(ANSA) - NAPOLI, 24 SET - Torna domani alle 11.15 su Rai2 Check-Up, il programma che inaugurò, nella televisione ancora in bianco e nero, l'informazione della Rai sulla salute. Nel solco della tradizione anche produttiva la trasmissione, che sarà condotta da Luana Ravegnini, è realizzata nel centro Rai di Napoli dove nacque 44 anni fa da un'idea di Biagio Agnes. Con dodici puntate previste Check up punterà sulle eccellenze di ospedali e cliniche universitarie, con collegamenti in diretta con le sale operatorie dei maggiori nosocomi, aggiornamenti sulle più recenti scoperte affidate a giovani specializzandi in studio. In un momento in cui i temi della salute sono più che mai al centro dell'interesse generale ai giovani medici anche il compito di smontare le fake news della rete. Come nella versione storica del programma, in ogni puntata ci sarà il collegamento con una sala operatoria, ma questa volta sarà in diretta dai più importanti ospedali italiani. Non ci sarà posto per la spettacolarizzazione, assicurano gli autori, l'attenzione sarà sulle tecnologie utilizzate, ''ci piacerebbe anche rassicurare chi a quelle operazioni deve sottoporsi'', spiega la conduttrice, la chirurgia insomma sarà protagonista. Non mancherà l'aggiornamento settimanale sul Covid. Un nutrizionista fornirà suggerimenti in relazione al tema centrale affrontato. Nella prima puntata di Check-Up si parlerà di problemi cardiaci con il professor Ruggero De Paulis dello European Hospital di Roma, e di sintomi e cura del fegato grasso insieme al professor Antonio Gasbarrini del Policlinico Gemelli di Roma. All'interno dello spazio di approfondimento sul covid interverrà in collegamento il professor Walter Ricciardi. Ludovico Di Meo, direttore Rai2, sottolinea che "mancava un programma di informazione medico scientifica nella rete, abbiamo quindi pensato a un brand autorevole, in questo momento il pubblico ha grande bisogno di autorevolezza, precisione e onestà, anche per per contrastare le fake news". Daniele Cerioni, capostruttura, anticipa alcune novità: ''ospiteremo personaggi che hanno subito le stesso intervento mostrato in diretta, si parte con la valvola mitralica e l'esperienza di Red Canzian'' . Antonio Parlati, direttore Sede Rai, ricorda la nascita di un format identitario, 'da sempre legato a Napoli', la conduttrice Luana Ravegnini è felicissima: ''sento la responsabilità di un programma storico, sono onorata. Vogliamo essere un punto di riferimento''. (ANSA).

 

Alitalia: circa 500 manifestanti a Fiumicino in corteo

(ANSA) - ROMA, 24 SET - Terminati all'aeroporto di Fiumicino gli interventi dei sindacalisti e dei lavoratori tramite gli altoparlanti, i manifestanti, circa 500, con bandiere delle organizzazioni sindacali e striscioni di protesta, stanno sfilando in corteo lungo l'anello viario che collega i terminal passeggeri al grido di protesta: "Noi siamo tutti Alitalia". A chiudere la testa e la coda del corteo numerosi mezzi della polizia. (ANSA).

 

F1: Russia;Bottas più veloce nelle prime libere,Hamilton 2/o

(ANSA) - ROMA, 24 SET - Valtteri Bottas, con la sua Mercedes, è stato il più veloce nelle prime prove libere del Gran premio di Russia che domenica si correrà sul circuito di Sochi. Il finlandese ha girto in 1'34"427, precedendo il compagno di scuderia e campione del mondo in carica, il britannico Lewis Hamilton (1'34"638). Terza la Red Bull dell'olandese Max Verstappen (1'34"654), quarto il ferrarista Charlese Leclerc (1'35"117) e quinto il tedesco Sebastian Vettel (1'35"781), su Aston Martin. L'altra Ferrari, quella dello spagnolo Carlos Sainz Jr., ha ottenuto il settimo tempo. Alle ore 14 la seconda sessione di prove libere. (ANSA).

 

Clima: giovani Friday for Future tornano in piazza a Torino

(ANSA) - TORINO, 24 SET - Sono migliaia i partecipanti al corteo colorato dei Fridays for Future, primo appuntamento dell'anno con lo sciopero globale per il clima. Il corteo è partito da piazza Statuto a Torino. "Invitiamo i cittadini a leggere i programmi delle diverse coalizioni - spiegano riferendosi alle imminenti elezioni amministrative - La cosa importante non sono le vaghe promesse di intervento, ma una lista di misure precise, rapide e puntuali da adottare come un cronoprogramma che indichi di quanto è in quanto tempo devono essere abbattute le emissioni". Il corteo percorrerà piazza XVIII Dicembre, via Cernaia, via Pietro Micca, per concludersi in Piazza castello. Tra gli striscioni "La nostra casa sta andando a fuoco", "Non c'è un pianeta B". (ANSA).

 

Ex vigilessa morta: arrestate due figlie

(ANSA) - BRESCIA, 24 SET - Svolta nelle indagini sulla morte di Laura Ziliani, la vigilessa di Temù, nel Bresciano. svanita nel nulla l'otto marzo e il cui cadavere è stato trovato tra la vegetazione nel paese dell'Alta Vallecamonica l'otto agosto. Questa mattina sono state arrestate dai carabinieri di Brescia due delle tre figlie della donna e il fidanzato della maggiore. Silvia e Paola Zani, 27 e 19 anni, e Mirto Milani, residente quest'ultimo in provincia di Lecco, sono stati raggiunti da ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di Brescia. Contestati i reati di omicidio volontario, aggravato dalla relazione di parentela con la vittima, e quello di occultamento di cadavere. (ANSA).

 

Clooney regista per The tender bar con Affleck

(ANSA) - ROMA, 23 SET - Debutterà a fine anno negli Usa il nuovo film da regista di George Clooney The Tender Bar, con protagonisti Ben Affleck e Tye Sheridan, adattamento, del quale è appena uscita la prima immagine ufficiale, dell'omonimo libro di memorie bestseller e vincitore del Premio Pulitzer scritto da J.R. Moehringer (In Italia è edito da Piemme con il titolo Il bar delle grandi speranze). Amazon Studios distribuirà il film Amazon Original, a New York e Los Angeles in uscita limitata dal 17 dicembre, e dal 22 dicembre in uscita nazionale. Globalmente The tender bar sarà su Amazon Prime Video dal 7 gennaio. Si racconta la storia di J.R. (Sheridan), ragazzo cresciuto a Long Island da una mamma single, che si forma come uomo passando molto tempo nel bar di quartiere dove lo zio Charlie (Affleck) fa il barista. Lui è solo una delle originali e a volte bizzarre figure paterne frequentate dall'adolescente e che cercano di 'colmare' come possono l'assenza paterna. Quando la mamma di Charlie (Lily Rabe) determinata a offrire al figlio le opportunità che le sono state negate, lascia la casa del padre (Christopher Lloyd), irriverente e scorbutico ma pronto a supportarla, Jr inizia a impegnarsi per realizzare i suoi sogni professionali e romantici, non staccandosi mai troppo dal bar di zio Charlie. "Naturalmente è stato un po' complesso lavorare sul set con le mascherine e le altre misure anticovid ma ce l'abbiamo fatta - ha detto Clooney a Entertainment Weekly poco dopo aver terminato le riprese a Boston - una dimostrazione di quanto nell'industria del cinema fossimo tutti desiderosi e pronti per tornare al lavoro". (ANSA).

 

F1: Bonaccini 'Gp a Imola fisso, obiettivo vicino'

(ANSA) - BOLOGNA, 23 SET - "Entro poche ore speriamo di poter dire ciò che sembrava impossibile: ovvero che la Formula 1 a Imola possa diventare un appuntamento fisso". Lo ha annunciato il presidente dell'Emilia-Romagna Stefano Bonaccini nel corso della presentazione della mostra sulla Nazionale. Sulla scorta delle esperienze del Gp del Made in Italy di aprile e della data di ottobre 2020 col ritorno all'autodromo imolese dopo quasi 15 anni, la Regione ha inviato una articolata proposta al Governo affinché "dal 2022 - ha sottolineato Bonaccini - e per gli anni successivi, il Gran premio del Made in Italy e dell'Emilia-Romagna faccia parte del calendario". Un "traguardo - ha aggiunto il presidente - che sarebbe storico e straordinario". (ANSA).