Liga: il Real Madrid soffre, ma vince ad Almeria

(ANSA) - ROMA, 15 AGO - Il Real Madrid soffre, ma alla fine piega per 2-1 l'Almeria. Sul terreno dello stadio del Mediterraneo, i padroni di casa partono col piede sull'acceleratore e Courtois deve capitolare al 6', su bella combinazione Eguaras-Ramazani, con quest'ultimo che firma l'1-0. Nella ripresa Ancelotti inserisce Modric, Casemiro, Hazard e Alaba, dunque la musica cambia: Vazquez firma il pari all'11' e lo stesso austriaco Alaba regala la vittoria al 30', battendo il portiere di casa Fernando. Il Real parte con il piede giusto nella Liga. (ANSA).

Gallerie

 

Liga: il Real Madrid soffre, ma vince ad Almeria

(ANSA) - ROMA, 15 AGO - Il Real Madrid soffre, ma alla fine piega per 2-1 l'Almeria. Sul terreno dello stadio del Mediterraneo, i padroni di casa partono col piede sull'acceleratore e Courtois deve capitolare al 6', su bella combinazione Eguaras-Ramazani, con quest'ultimo che firma l'1-0. Nella ripresa Ancelotti inserisce Modric, Casemiro, Hazard e Alaba, dunque la musica cambia: Vazquez firma il pari all'11' e lo stesso austriaco Alaba regala la vittoria al 30', battendo il portiere di casa Fernando. Il Real parte con il piede giusto nella Liga. (ANSA).

 

Ferragosto: piazza Maggiore ricorda Dino Sarti e Marcheselli

(ANSA) - BOLOGNA, 15 AGO - Migliaia di persone hanno gremito piazza Maggiore a Bologna, la vigilia di Ferragosto, per una grande festa popolare in omaggio a Dino Sarti e Leonildo Marcheselli. A 15 anni dalla scomparsa di Sarti e a 110 dalla nascita di Marcheselli, il Comune ha dedicato a due grandi protagonisti della scena bolognese 'Dino e Nildo, la storia continua!', una serata speciale di musica e ballo organizzata in collaborazione con la Cineteca a chiusura dell'edizione 2022 di 'Sotto le stelle del cinema'. Con la direzione artistica di Mauro Malaguti, conduttore della serata, Franz Campi, Cristiano Cremonini, Sergio Fanti e Cristina Matta hanno dato voce ai maggiori successi di Dino Sarti, amato e indimenticato chansonnier petroniano. Campi, in particolare, ha interpretato due cavalli di battaglia: 'Viale Ceccarini Riccione' e quella 'Piazza Maggiore 14 agosto' in cui Sarti raccontava le emozioni suscitate da quel palco da lui calcato per tanti anni la sera della vigilia ferragostana. La seconda parte della serata è stata dedicata a Leonildo Marcheselli, inventore della Filuzzi, il 'liscio alla bolignese', e molti spettatori hanno potuto volteggiare con la musica dell'Orchestra di Massimo Budriesi e le incursioni del figlio Marco Marcheselli, virtuoso della fisarmonica. Ospite speciale della serata anche il cantautore dialettale Fausto Carpani. Ad accompagnare il tutto, sul grande schermo alle spalle del palco, immagini d'epoca di 'Dino e Nildo', nel solco della tradizione della musica popolare bolognese. (ANSA).

 

Ferragosto: nell'Alessandrino ancora cisterne per acqua potabile

(ANSA) - ALESSANDRIA, 15 AGO - E' proseguito anche nel week-end di Ferragosto il lavoro dei volontari della protezione civile per rifornire di acqua potabile le zone dell'Alessandrino più colpite dalla siccità. Tra venerdì 12 e domenica 14 agosto sono stati effettuati 49 viaggi. "Anche oggi - dice il responsabile Andrea Morchio - le nostre 4 cisterne sono sulle strade per garantire un normale Ferragosto a tutti. Centro per scaricare Cortemilia, in provincia di Cuneo, da cui si parte con la distribuzione per la Valle Bormida. Per l'Alessandrino, in particolare, le zone di Ponzone, al confine con l'Appennino ligure, dove il livello del lago è sceso da giorni a 0,50 metri, Castelletto d'Erro, sull'Alto Acquese". Ci sono criticità anche nelle frazioni di San Luca e Olbicella della vicina Molare e a Bergamasco. "Ancora una volta il ringraziamento va a chi, ogni giorno festività comprese, è sempre disponibile", conclude Morchio. Ad oggi sono complessivamente 75 i Comuni dell'Alessandrino che hanno emesso ordinanze antrispreco. (ANSA).

 

Chilometri di coda per statale chiusa per frana nel Lecchese

(ANSA) - MILANO, 14 AGO - Gravi problemi di viabilità con code di diversi chilometri in questa vigilia di ferragosto a Lecco per la chiusura forzata della superstrada 36 Milano-Lecco-Valtellina, all'altezza del km 56,000 in direzione nord ad Abbadia Lariana. A rendere necessario il provvedimento è stata la caduta di una scarica di massi la scorsa notte lungo il tracciato al confine tra i comuni di Lecco e Abbadia Lariana. Alcune auto, mentre passavano, sono rimaste danneggiate dopo essere finite contro il materiale riversatosi sulla carreggiata. Nessuno è rimasto ferito. Il tratto è stato riaperto al traffico solo intorno alle 13. Pesantissime le ripercussioni sul traffico, essendo la superstrada 36 la principale via di collegamento con l'Alto lago, la Valtellina e la Valchiavenna, in un giorno di esodo dal milanese e dalla Brianza. L'Anas che ha precisato che la chiusura si era resa necessaria per consentire da parte dei tecnici le verifiche lungo il versante roccioso limitrofo, di competenza degli enti territoriali, al fine di garantire la messa in sicurezza e la pulizia dell'area e della strada sottostante. (ANSA).

 

Ponte Genova: con Messa cerimonie per anniversario crollo

(ANSA) - ROMA, 14 AGO - Con la Messa officiata dall'arcivescovo di Genova Marco Tasca in ricordo delle vittime e per i loro familiari sono cominciate le cerimonie per la commemorazione del crollo del ponte Moranti. Il viadotto sul torrente Polcevera crollo alle 11:36 del 14 agosto 2018 causando 43 vittime, 11 feriti e 566 sfollati. Alla messa partecipano, tra gli altri, il ministro delle Infrastrutture Enrico Giovannini, Il sindaco Marco Bucci e il segretario della Lega Matteo Salvini che prima di entrare in chiesa, quella di San Bartolomeo alla Certosa, si è intrattenuto con alcuni familiari delle vittime. Per la Regione c'è l'assessore alla Cultura Ilaria Cavo. Dopo la Messa ci sarà il ricordo della tragedia alla Radura della Memoria, sotto il nuovo Ponte San Giorgio dove oltre al ministro parleranno la presidente del Comitato per il ricordo delle vittime del Morandi Egle Possetti, il sindaco Bucci, l'imam, il governatore Toti. Prima 43 bambini consegneranno ai parenti delle vittime 43 messaggi. Ieri sera alla Radura della Memoria si è tenuto un concerto di musiche sacre. (ANSA).

 

Papa, la fede non è una 'ninna nanna' ma un fuoco acceso

(ANSA) - ROMA, 14 AGO - "Il Vangelo è come un fuoco, perché si tratta di un messaggio che, quando irrompe nella storia, brucia i vecchi equilibri del vivere, sfida a uscire dall'individualismo, a vincere l'egoismo, a passare dalla schiavitù del peccato e della morte alla vita nuova del Risorto". Lo ha detto papa Francesco all'Angelus, commentando le letture odierne. Il Vangelo, cioè, ha spiegato, "non lascia le cose come stanno", ma "provoca al cambiamento e invita alla conversione": "Non dispensa una falsa pace intimistica, ma accende un'inquietudine che ci mette in cammino, ci spinge ad aprirci a Dio e ai fratelli. È proprio come il fuoco: mentre ci riscalda con l'amore di Dio, vuole bruciare i nostri egoismi, illuminare i lati oscuri della vita, tutti ne abbiamo, consumare i falsi idoli che ci rendono schiavi". Una prospettiva che "dà speranza a quanti sono considerati perduti, abbatte le barriere dell'emarginazione, guarisce le ferite del corpo e dell'anima, rinnova una religiosità ridotta a pratiche esteriori". Il Pontefice ha allora chiesto "che cosa significa dunque per noi quella parola di Gesù", il "fuoco". "Ci invita a riaccendere la fiamma della fede - ha osservato -, perché essa non diventi una realtà secondaria, o un mezzo di benessere individuale, che ci fa evadere dalle sfide della vita e dall'impegno nella Chiesa e nella società". La fede, insomma, ha affermato Francesco, "non è una 'ninna nanna' che ci culla per farci addormentare, ma un fuoco acceso per farci stare desti e operosi anche nella notte!". "E allora possiamo domandarci - ha proseguito -: io sono appassionato al Vangelo? Lo leggo spesso? Lo porto con me? La fede che professo e che celebro, mi pone in una tranquillità beata oppure accende in me il fuoco della testimonianza?". "Possiamo chiedercelo anche come Chiesa - ha aggiunto -: nelle nostre comunità, ardono il fuoco dello Spirito, la passione per la preghiera e per la carità, la gioia della fede, oppure ci trasciniamo nella stanchezza e nell'abitudine, con la faccia smorta e il lamento sulle labbra? E le chiacchiere ogni giorno". "La misericordia è la via della salvezza per noi e per il mondo intero. E chiediamo al Signore misericordia speciale, misericordia e pietà per il martoriato popolo ucraino". Così il Papa al termine dell'Angelus. "Un pensiero speciale - ha detto Francesco - va ai numerosi pellegrini che oggi si sono radunati nel Santuario della Divina Misericordia a Cracovia, dove vent'anni fa San Giovanni Paolo II fece l'atto di affidamento del mondo alla Divina Misericordia". "Più che mai vediamo oggi il senso di quel gesto che vogliamo rinnovare nella preghiera e nella testimonianza della vita", ha aggiunto il Pontefice. (ANSA).

 

Formula E: Vandoorne si laurea campione del mondo

(ANSA) - ROMA, 14 AGO - Il belga Stoffel Vandoorne (Mercedes) si è laureato campione del mondo di Formula Electric 2022 grazie al secondo posto nell'ultima gara della stagione, a Seoul. Vandoorne, 30 anni, ex pilota di Formula 1, ha anche contribuito al titolo costruttori della Mercedes, vinto per il secondo anno consecutivo. Questo non eviterà che la casa tedesca lasci la categoria l'anno prossimo. L'ultima prova del mondiale è stata vinta dallo svizzero Edoardo Mortara (Venturi). Nonostante abbia vinto solo una gara in questa stagione, a Monaco, Vandoorne è stato molto costante, riuscendo a raccogliere punti in 15 delle 16 gare disputate. (ANSA).