Per il Trento Calcio Femminile un pareggio d'oro contro l'Hellas

Un Trento Calcio Femminile tutto cuore strappa un pareggio d’oro, all’ultimo respiro, contro l’Hellas Verona Women all’ottava giornata del campionato di Serie B Femminile. Termina 2-2 il match al Briamasco: nel primo tempo sono le aquilotte a passare in vantaggio al 5’ con un gran tiro dal limite di Kuenrath che trafigge Shore. Due minuti più tardi arriva il pari dell’Hellas con un colpo di testa di Ledri sugli sviluppi di un cornerdalla destra. Nella ripresa sono le ospiti a portarsi in avanti al 63’ con la neoentrata Croin, brava a vincere un contrasto aereo e a trovare il tempo giusto per battere a rete di destro e trafiggere Valzolgher. Il meritato pari per il Trento arriva al 93’ su calcio di rigore: è Alessandra Tonelli a realizzare dal dischetto il gol che regala un punto prezioso in chiave salvezza...

Gallerie

La partita  

Per il Trento Calcio Femminile un pareggio d'oro contro l'Hellas

Un Trento Calcio Femminile tutto cuore strappa un pareggio d’oro, all’ultimo respiro, contro l’Hellas Verona Women all’ottava giornata del campionato di Serie B Femminile. Termina 2-2 il match al Briamasco: nel primo tempo sono le aquilotte a passare in vantaggio al 5’ con un gran tiro dal limite di Kuenrath che trafigge Shore. Due minuti più tardi arriva il pari dell’Hellas con un colpo di testa di Ledri sugli sviluppi di un cornerdalla destra. Nella ripresa sono le ospiti a portarsi in avanti al 63’ con la neoentrata Croin, brava a vincere un contrasto aereo e a trovare il tempo giusto per battere a rete di destro e trafiggere Valzolgher. Il meritato pari per il Trento arriva al 93’ su calcio di rigore: è Alessandra Tonelli a realizzare dal dischetto il gol che regala un punto prezioso in chiave salvezza alle ragazze di mister Spagnolli contro una squadra di alta classifica.

 

Basket: Nba; Golden State non si ferma, ok anche i Lakers

(ANSA) - ROMA, 21 NOV - Klay Thompson è il protagonista della notte Nba. L'ala dei Golden Stare, con 10 triple, regala ai 'suoi' la prima vittoria in trasferta (in Texas). Fa festa anche Brooklyn, che esibisce un Ben Simmons d'eccellenza: a fare la differenza contribuisce anche Durant, e questa non è una novità. Anche senza LeBron, i Lakers, grazie ai 30 punti di Anthony Davis, vincono per la terza volta di fila. Sacramento procede a vele spiegate e timbra la sesta vittoria consecutiva, mentre Denver beffa per un solo punta Dallas e conquista il Texas. Cleveland strapazza Miami, Washington soffre contro Charlotte, ma alla fine vince di +4; più netto il successo di Phoenix contro New York. Risultati: Brooklyn-Memphis 127-115 Cleveland-Miami 113-87 LA Lakers-San Antonio 123-92 Dallas-Denver 97-98 Washington-Charlotte 106-102 Houston-Golden State 120-127 Sacramento-Detroit 137-129 Phoenix-New York 116-95 (ANSA).

 

Indonesia, 20 morti e 300 feriti per il terremoto a Giava

(ANSA) - GIACARTA, 21 NOV - E' di una ventina di morti e 300 feriti il primo bilancio della autorità indonesiane dopo la scossa di terremoto di magnitudo 5,6 registrata nell'isola di Giava, con epicentro nella città di Cianjur, che ha fatto tremare anche gli edifici nella capitale Giacarta. "Secondo le prime informazioni, in un solo ospedale sono decedute quasi 20 persone e almeno 300 sono in cura. La maggior parte di loro ha fratture dopo essere rimasta intrappolata nelle macerie degli edifici", ha dichiarato a Metro TV Herman Suherman, capo dell'amministrazione comunale di Cianjur, città a 100 chilometri da Giacarta. (ANSA).

 

Mondiali: Buffon,senza azzurri scarsa partecipazione emotiva

(ANSA) - ROMA, 21 NOV - "E' stata strana la partenza di questo Mondiale. La partecipazione emotiva che di solito accompagna alla vigilia di queste competizioni è elevatissima, in questo caso non è stato così; facevo due riflessioni e mi chiedevo se questo fosse dovuto all'assenza dell'Italia oppure al fatto che, in maniera anomala, si giochi in inverno, dunque c'è stata scarsa preparazione a livello mediatico. Non dimentichiamo che, fino alla settimana scorsa, si giocava con i club. Questo può avere influito molto nella nostra percezione del Mondiale". Così Gigi Buffon, ex portiere della Nazionale e oggi al Parma, parlando a Radio Anch'io lo sport (RadioRai) del prologo dei Mondiali di calcio. "La cerimonia inaugurale è stata bellissima, la partita un po' deludente: mi aspettavo molto di più dal Qatar. Secondo me sono più forti - aggiunge - forse si sono fatti condizionare dalla responsabilità; li avevo visti in altre partite e, secondo me, sono più forti di quanto si sia visto ieri. Finora avevano giocato senza tanto pubblico, invece ieri lo stadio era pieno. La non abitudine a certi eventi può aver pesato, ieri hanno rotto il ghiaccio, spero migliorino". "Alla mia età avrei preferito vincere un Europeo; se fossi stato più giovane, invece, non avrei barattato la partecipazione al Mondiale con la vittoria in un Europeo". Lo ha detto a Radio Anch'io lo sport, su RadioRai, Gigi Buffon. "I gol in aumento? Forse perché vengono fischiati meno rigori, quest'anno vengono fatte valutazioni diverse, che sono anche giuste, perché fanno parte del regolamento e sono di buon senso. Noi non possiamo stravolgere il nostro Dna, che è molto tattico: i nostri allenatori sono cresciuti con la tendenza a non far segnare, questo fa parte della nostra cultura". "Il mio tifo per il Camerun? E' sempre stata la mia seconda squadra, la mia squadra del cuore di Serie B, fin dai Mondiali del 1982. Nel 1990 il mio tifo fu totale, con giocatori come N'Kono, Milla, Oman-Biyik che, per me, furono degli eroi. La rosa del Camerun del 1990 potrei ripeterla a memoria", aggiunge il portiere del Parma. "La presenza dell'Iran ai Mondiali è giusta, lo sport è meritocrazia e loro si sono guadagnati questa partecipazione, questa occasione - sottolinea -. Se poi questo diventa un modo per lanciare dei segnali di umanità collettiva, ben venga. Lunga vita ai giocatori dell'Iran". (ANSA).

 

Disney: Chapek lascia, Iger torna direttore generale

(ANSA) - ROMA, 21 NOV - Bob Iger, che aveva lasciato il posto di direttore generale della Disney a Bob Chapek nel 2020 dopo 15 anni in questa posizione, riprende tale funzione con effetto immediato. Lo ha annunciato la società. Iger, 71 anni, ha accettato di tornare a guidare il Regno incantato per due anni con l'obiettivo di stabilire una strategia per una "crescita rinnovata", ha specificato la Disney. Punterà anche a lavorare con il consiglio di amministrazione per trovare un successore. La società fondata nel 1923 non ha specificato i motivi dell'uscita di Chapek, indicando solo che ha lasciato il suo posto. "Ringraziamo Bob Chapek per il suo servizio alla Disney nel corso della sua lunga carriera, inclusa la guida dell'azienda attraverso le sfide senza precedenti della pandemia", ha dichiarato la presidente del cda Susan Arnold in un comunicato stampa. "Il consiglio ha ritenuto che mentre la Disney si addentra in un periodo sempre più complesso di trasformazione del settore, Bob Iger si trova in una posizione particolarmente positiva per guidare l'azienda in questo momento cruciale", ha aggiunto. (ANSA).

 

Mondiali: Al Thani, bello popoli mettano da parte differenze

(ANSA) - AL KHOR (QATAR), 20 NOV - "Diamo il benvenuto alla Coppa del mondo. Abbiamo lavorato in tanti e duramente per allestire un torneo di successo, abbiamo profuso tutti i nostri sforzi per il bene dell'umanita'. Finalmente il giorno che tutti aspettavamo è arrivato": così l'emiro del Qatar, Tamim bin Hamad Al Thani nel discorso che ha aperto ufficialmente i mondiali 2022. "Seguiremo il grande spettacolo del calcio - ha aggiunto - è bello che i popoli mettano da parte cio' che li divide e mettano inseme cio' che li unisce. Che siamo giorni che possano ispirare bontà è speranza. Benvenuti e buona fortuna a tutti". Il cantante sudcoreano Jungkook e il qatarino Fahad Al Kubaisi, hanno intonato insieme l'inno di Qatar 2022, "La'eeb", parola che indica "il giocatore" in arabo. Poi un breve discorso di Morgan Freeman. Subito dopo il benvenuto dell'emiro, i fuochi d'artificio che hanno illuminato la notte nel deserto. Cosi', dopo 30 minuti esatti, come previsto, si è conclusa la cerimonia di apertura. Squadre in campo per riscaldamento, volti molto tesi dei giocatori qatarini, e gruppi di addetti al campo che innaffiano il prato dello stadio Al Bayt, che sorge nel deserto, a una cinquantina di chilometri da Doha. (ANSA).

 

F1,Abu Dhabi:Verstappen vince anche l'ultimo Gp, 2/o Leclerc

(ANSA) - ROMA, 20 NOV - Max Verstappen su Red Bull ha vinto il Gp di Abu Dhabi, sul circuito di Yas Marina, che ha chiuso la stagione iridata della Formula 1. L'olandese, che da settimane si è già riconfermato campione del mondo piloti, ha preceduto sul traguardo la Ferrari del monegasco Charles Leclerc. Lewis Hamilton si è ritirato negli ultimi giri: Mercedes all'asciutto nel 2022. (ANSA).

 

>ANSA-BOX/Maltempo forte sull'Italia da lunedì sera per 24h

(ANSA) - ROMA, 20 NOV - Dalla sera di lunedì 21 novembre a partire dalle 20 circa e per le successive 24 ore l'Italia sarà sferzata dal passaggio di una tempesta molto rapida ma forte e intesa proveniente da Ovest. Massima attenzione per alcune regioni. In particolare la Liguria, nel settore di Levante, dove si prevede "la situazione più pericolosa per il fatto che viene interessata da subito dall'area pre-frontale della perturbazione". Queste le previsioni di Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.iLMeteo.it. Colpite da questo passaggio, dice Sanò, "anche la Sardegna e via via, con lo scorrere delle ore la Toscana (dove però già dal pomeriggio di martedì 22 novembre il tempo dovrebbe migliorare), e soprattutto poi il Lazio, nella zona del Golfo di Gaeta, e la Campania, soprattutto nel Cilento. La perturbazione interesserà anche Abruzzo, Basilicata e Molise". Al Nord, invece, "massima attenzione nel Bellunese, nella zona dove la tempesta Vaia distrusse un intero territorio nel 2018. Previsti venti forti di scirocco. Come anche sulle regioni del Nordest. E acqua alta a Venezia. Sulle vette delle Alpi orientali, invece, tempo prettamente invernale per lo scontro dell'aria fredda proveniente dalle isole britanniche e dalla Scandinavia con l'aria più calda di scirocco". Situazione che localmente provoca la cosiddetta "goccia fredda con anche 80cm di neve a basse quote, 900metri, e addirittura, come alcuni modelli indicano, neve anche a valle, determinando un tempo più invernale che autunnale". Dopo questo passaggio "mercoledì - afferma Sanò - sarà tutto finito. Il sole tornerà a splendere un po' su tutta la Penisola. I venti saranno di tramontana sul Lazio e di maestrale sulla Sardegna. Le temperature minime raggiungeranno 1 grado a Milano e Torino ma la massima sarà intorno a 10. Mentre a Palermo e Cagliari, pur se con i venti, la massima si attesta sui 20 gradi, 17 gradi di massima a Roma ma con tramontana". (ANSA).

 

E' morto il giornalista e scrittore Gianni Bisiach

(ANSA) - ROMA, 20 NOV - E' morto all'alba a Roma, all'età di 95 anni, Gianni Bisiach, giornalista, scrittore, autore di importanti inchieste e speciali di storia per la Rai, in particolare per Tv7 e per il Tg1 per cui ha curato per anni la rubrica di grande successo Un minuto di storia. Bisiach era ricoverato da tempo in una Rsa. A confermare la notizia, interpellato dall'ANSA, è l'avvocato Giorgio Assumma, suo amico di lunga data. Il giornalista sarà seppellito a Gorizia, dove era nato il 7 maggio 1927. (ANSA).