Un anno senza Raffaella Carrà, omaggi della tv spagnola

(ANSA) - MADRID, 05 LUG - Il film-omaggio 'Explota, explota' disponibile online, una 'maratona' streaming di apparizioni in tv e frammenti degli show più apprezzati trasmessi in prima serata: anche la Spagna ricorda Raffaella Carrà a un anno dalla morte, e, per questo anniversario, la radio-televisione pubblica iberica Rtve ha messo in programma diverse iniziative per renderle omaggio. Nel Paese iberico, la Carrà è stata un personaggio amatissimo sia per le sue performance artistiche, arrivate al pubblico di massa attraverso programmi televisivi come 'Hola, Raffaella', sia per le sue canzoni tradotte in spagnolo, sia per il suo impegno in favore dei diritti delle persone Lgtb+. Proprio in occasione del Gay Pride di Madrid, domani verrà inaugurata ufficialmente l'intitolazione a Raffaella Carrà di una...

Gallerie

 

Un anno senza Raffaella Carrà, omaggi della tv spagnola

(ANSA) - MADRID, 05 LUG - Il film-omaggio 'Explota, explota' disponibile online, una 'maratona' streaming di apparizioni in tv e frammenti degli show più apprezzati trasmessi in prima serata: anche la Spagna ricorda Raffaella Carrà a un anno dalla morte, e, per questo anniversario, la radio-televisione pubblica iberica Rtve ha messo in programma diverse iniziative per renderle omaggio. Nel Paese iberico, la Carrà è stata un personaggio amatissimo sia per le sue performance artistiche, arrivate al pubblico di massa attraverso programmi televisivi come 'Hola, Raffaella', sia per le sue canzoni tradotte in spagnolo, sia per il suo impegno in favore dei diritti delle persone Lgtb+. Proprio in occasione del Gay Pride di Madrid, domani verrà inaugurata ufficialmente l'intitolazione a Raffaella Carrà di una piazzetta del quartiere di Chueca, luogo simbolo del collettivo Lgtb+ nella capitale spagnola. (ANSA).

 

Addio a Lisetta Carmi, la fotografia come denuncia sociale

(ANSA) - ROMA, 05 LUG - E' morta a 98 anni a Cisternino, dove viveva da tempo, Lisetta Carmi, grande fotografa degli ultimi, pianista di talento e fondatrice nel 1979 dell'Ashram Bhole Baba proprio nel centro pugliese. Nata nel 1924 a Genova, di origini ebraiche, Carmi abbandonò nel 1960 una promettente carriera di musicista per dedicarsi alla fotografia e ai reportage civili. Tra i suoi lavori più noti Italsider del 1962, Genova Porto del 1964 e Travestiti del 1972. Ha lavorato per il teatro e firmato tanti ritratti di artisti e personalità della cultura da Charles Aznavour a Edoardo Sanguineti da Leonardo Sciascia a Carmelo Bene, Claudio Abbado, Ezra Pound. Nel 1976 l'incontro con il maestro indiano Babaji segna una nuova svolta della sua vita che la porta a lasciare la fotografia e a dedicarsi alla diffusione degli insegnamenti del suo maestro con l'ashram Bhole Baba fondato nel 1979 a Cisternino. (ANSA).

 

Ponte: via a processo;Comitato, verità oggettiva sia processuale

(ANSA) - GENOVA, 05 LUG - "Il ponte Morandi è stato solo un iceberg di un sistema marcio. Ci sono troppi interessi in campo e noi speriamo solo che la verità oggettiva diventi verità processuale. Che la verità processuale abbia una corrispondenza con la verità reale". La verità processuale è quella che si aspetta Egle Possetti, portavoce del comitato Ricordo vittime del ponte Morandi, alla vigilia dell'inizio del processo (7 luglio), per quelli che, secondo l'accusa, sono i responsabili del collasso del viadotto della A10, avvenuto il 14 agosto 2018 causando 43 morti. Sono 59 le persone imputate, tra ex vertici e tecnici di Autostrade e Spea (la società che si occupava di manutenzione e ispezioni), attuali ed ex dirigenti del ministero delle Infrastrutture e funzionari del Provveditorato. Le accuse, a vario titolo, sono omicidio colposo plurimo, omicidio stradale, crollo doloso, omissione d'atti d'ufficio, attentato alla sicurezza dei trasporti, falso e omissione dolosa di dispositivi di sicurezza sui luoghi di lavoro. Per i pubblici ministeri Massimo Terrile e Walter Cotugno, buona parte degli imputati immaginava che il ponte sarebbe potuto crollare ma non fecero nulla. Aspi e Spea sono uscite dal processo patteggiando circa 30 milioni. "Abbiamo tanta aspettativa - continua Possetti - ma anche tanta preoccupazione. Ci sono troppe parti civili che potrebbero chiedere il riconoscimento delle loro ragioni in sede civile. Ci vorrebbero norme che prevedano procedimenti diversi. Questo è un processo che riguarda 43 morti, non è possibile che sia appesantito, l'iter processuale deve andare senza intoppi mentre così si allungano troppo i tempi e con il rischio che alcuni reati si prescrivano". (ANSA).

 

Roma: ufficiale Celik, 'ho grandi ambizioni'

(ANSA) - ROMA, 05 LUG - La Roma ufficializza Zeki Celik che ha firmato un contratto con la Roma fino al 30 giugno 2026. "Per me è un onore giocare per un club così importante: ho grandi ambizioni e voglio contribuire al successo della squadra. Mi sento pronto e concentrato, non mi arrendo mai e mi vedrete sempre lottare in campo", sono state le prime parole di Celik in giallorosso. "Siamo davvero felici che abbia deciso di venire alla Roma: la sua determinazione nella scelta di sposare il nostro progetto è un presupposto indispensabile per creare un gruppo di calciatori sempre più motivato", ha commentato il General Manager dell'area sportiva, Tiago Pinto. (ANSA).

 

Maltempo: crolla muro di stalla, un morto nel Piacentino

(ANSA) - PIACENZA, 04 LUG - Un uomo è morto sotto il muro di una stalla crollato per la violenta tromba d'aria che si è abbattuta nel Piacentino questa sera. È accaduto in un'azienda agricola di Besenzone, nella Bassa tra Parma e Piacenza. Sul posto stanno operando vigili del fuoco ed è intervenuto il 118. Disagi e danni in tutta la provincia di Piacenza per il violentissimo temporale. A Piacenza città la bomba d'acqua ha investito la fiera patronale di Sant'Antonino travolgendo le circa 300 bancarelle presenti sul passeggio pubblico. Le raffiche di vento tra gli 80 e i 90 chilometri orari hanno rovesciato le tende dei banchi costringendo i passanti a mettersi al riparo. Una persona è rimasta ferita nel crollo del dehor di un bar. A Fiorenzuola il sottotetto dell'atrio dell'ospedale è stato colpito da raffiche di vento e pioggia: diversi pezzi sono finiti in strada. Non risultano feriti. A Calendasco, riferisce il sindaco Filippo Zangrande, diversi alberi e un palo della luce son stati abbattuti dal vento e ci sono circa 1.500 utenze senza luce. A Borgonovo Valtidone un'abitazione è stata danneggiata dalla furia del temporale e un residente è rimasto intrappolato tra le mura di casa in seguito al crollo di alcune pareti. Illeso, è stato messo in salvo dai vigili del fuoco. Danni a piscine e impianti sportivi della provincia. A San Giorgio diversi ombrelloni si sono staccati. A Vigolzone danni al campo calcetto e al padel, a Podenzano devastati i campi da tennis in terra battuta. In alcune zone è caduta anche la grandine che si teme possa aver danneggiato le colture. Diverse le interruzioni stradali in tutta la provincia per alberi caduti sulla carreggiata. Alberi caduti sulla ferrovia e apparati tecnici danneggiati dalle scariche elettriche hanno causato rallentamenti alla circolazione ferroviaria sulla linea convenzionale Bologna-Piacenza tra Piacenza e Fiorenzuola e nel bacino cremonese. I tecnici di Rfi sono al lavoro per ripristinare la piena funzionalità della linea. Il maltempo ha provocato alcuni rallentamenti anche sulla linea alta velocità Milano-Bologna. Disagi e danni per il maltempo anche altrove in Emilia, in particolare in provincia di Parma e nel Bolognese dove si segnalano blackout. (ANSA).

 

I 95 di Gina Lollobrigida, un bel traguardo, vado avanti

(ANSA) - ROMA, 04 LUG - Gina Lollobrigida compie oggi 95 anni. "Mi sento molto amata", dice all'ANSA con una voce sottile. "E sono piuttosto emozionata perchè ci sono parecchie persone che vorrebbero festeggiarmi", aggiunge davanti ad una torta a forma di cuore con tutte fragoline sopra. La 'bersagliera' del cinema italiano, combattiva, determinata, nonostante l'età è capace di guardare al futuro. "Il mio compleanno è un bel traguardo e io continuo a lavorare. Sto preparando un libro con tutte sanguigne, i disegni di ocra rossa, è un lavoro importante, impegnativo". L'attrice, che dopo l'epoca d'oro nel cinema per tutti gli anni '50 e '60, famosa in tutto il mondo, anzi La donna più bella del mondo, come il titolo di un suo film campione d'incassi del 1955 con Vittorio Gassman, si è dedicata alla fotografia e all'arte aggiunge: "sono stata forse viziata, continuo a lavorare sempre, mi sento che ho molte cose ancora da dire e spero di avere il tempo di poterle realizzare". A quale film della carriera è più legata? Gina Lollobrigida risponde senza esitare: "Il film che più mi ha dato soddisfazione è stato Salomone e La regina di Saba di King Vidor, mi sono portata dietro questo successo e questo personaggio per tutta la vita. Ho avuto tantissimi riconoscimenti, sono contenta di aver realizzato una carriera artistica che è conosciuta in tutto il mondo". Rimpianti? "Ci sono parecchie cose che non ho fatto e avrei voluto fare ma c'è ancora del tempo davanti. Intanto sono contenta del risultato ho sempre lavorato con passione e con amore, questo è quello che mi ha sempre guidata". Con lei c'è Tiziana Rocca che da anni la segue e come direttrice del Filming Italy Los Angeles è stata artefice della stella sulla Walk of fame nel 2018. "Oggi siamo a Subiaco dove Gina è nata e dove il sindaco Domenico Petrini ha dedicato un premio che ogni anno verrà assegnato ad attori e attrici come augurio per la loro carriera. E torneremo in America perché la sartoria italiana "Costumi d'Arte" donerà un abito restaurato di Gina per il film "La donna più bella del mondo" che sarà esposto al nuovo Academy Museum of Motion Pictures di Los Angeles. E' un onore per me essere al fianco di Gina nella celebrazione della sua carriera". (ANSA).

 

I 95 di Gina Lollobrigida, un bel traguardo, vado avanti

(ANSA) - ROMA, 04 LUG - Gina Lollobrigida compie oggi 95 anni. "Mi sento molto amata", dice all'ANSA con una voce sottile. "E sono piuttosto emozionata perchè ci sono parecchie persone che vorrebbero festeggiarmi", aggiunge davanti ad una torta a forma di cuore con tutte fragoline sopra. La 'bersagliera' del cinema italiano, combattiva, determinata, nonostante l'età è capace di guardare al futuro. "Il mio compleanno è un bel traguardo e io continuo a lavorare. Sto preparando un libro con tutte sanguigne, i disegni di ocra rossa, è un lavoro importante, impegnativo". L'attrice, che dopo l'epoca d'oro nel cinema per tutti gli anni '50 e '60, famosa in tutto il mondo, anzi La donna più bella del mondo, come il titolo di un suo film campione d'incassi del 1955 con Vittorio Gassman, si è dedicata alla fotografia e all'arte aggiunge: "sono stata forse viziata, continuo a lavorare sempre, mi sento che ho molte cose ancora da dire e spero di avere il tempo di poterle realizzare". Ammette la Lollo di sentire l'apprezzamento delle persone, "la gente mi segue con tanto affetto e mi fa piacere che il pubblico che ha apprezzato i film del passato si ricorda ancora". A quale film della carriera è più legata? Gina Lollobrigida risponde senza esitare: "Il film che più mi ha dato soddisfazione è stato Salomone e La regina di Saba di King Vidor, mi sono portata dietro questo successo e questo personaggio per tutta la vita. Ho avuto tantissimi riconoscimenti, sono contenta di aver realizzato una carriera artistica che è conosciuta in tutto il mondo". Rimpianti? "Ci sono parecchie cose che non ho fatto e avrei voluto fare ma c'è ancora del tempo davanti. Intanto sono contenta del risultato e di quello che ho dato al pubblico, ho sempre lavorato con passione e con amore, questo è quello che mi ha sempre guidata". Con lei c'è Tiziana Rocca che da anni la segue e come direttrice del Filming Italy Los Angeles è stata artefice della stella sulla Walk of fame nel 2018. "Oggi siamo a Subiaco dove Gina è nata e dove il sindaco Domenico Petrini ha dedicato un premio che ogni anno verrà assegnato ad attori e attrici come augurio per la loro carriera. E torneremo in America perché la sartoria italiana "Costumi d'Arte" donerà un abito restaurato di Gina per il film "La donna più bella del mondo" che sarà esposto al nuovo Academy Museum of Motion Pictures di Los Angeles. E' un onore per me essere al fianco di Gina nella celebrazione della sua carriera". (ANSA).

 

Calcio: a Franco Baresi il premio Azeglio Vicini

(ANSA) - ROMA, 04 LUG - Mercoledì 6 luglio alle 20.15 a Cesenatico, al Grand hotel Da Vinci, quinta edizione del Premio Azeglio Vicini, organizzato dal Panathlon Club Cesena, dedicato all'ex ct delle Notti Magiche, scomparso il 30 gennaio 2018 e che del sodalizio era presidente onorario. Verrà consegnato a un'icona del calcio come Franco Baresi, che seconda la giuria in carriera ha evidenziato quei principi di correttezza, professionalità e umanità tipici della vita di Azeglio Vicini. L'albo d'oro annovera tra i vincitori Marco Tardelli, Fabio Capello, Paolo Maldini e Beppe Bergomi. Saranno presenti i sindaci di Cesenatico e Cesena oltre ad Alberto Zaccheroni, gli ex compagni dello storico capitano rossonero Sebastiano Rossi, Massimo Agostini e Francesco Antonioli. La serata sarà condotta dal giornalista Giorgio Martino. (ANSA).