Incendio a Lecce, evacuate 20 persone, a rischio case e vivai

(ANSA) - BARI, 29 GIU - A causa di un incendio scoppiato intorno alle 14.30 in località San Cataldo a Lecce, una ventina di persone sono state evacuate e sono a rischio - riferisce l'Arif - un centinaio tra case, vivai e aziende agricole, e il fuoco ha raggiunto anche alcune strade provinciali. In fumo, al momento, oltre 30 ettari. "La situazione - dice l'Agenzia regionale per le attività irrigue e forestali - è da codice rosso", perché "il vento amplifica il propagarsi delle fiamme". Sul posto circa 50 unità tra operatori antincendio boschivo Arif, vigili del fuoco, protezione civile, associazioni di volontariato e carabinieri forestali. Un canadair ha già effettuato una decina di lanci. (ANSA).

Gallerie

 

Incendio a Lecce, evacuate 20 persone, a rischio case e vivai

(ANSA) - BARI, 29 GIU - A causa di un incendio scoppiato intorno alle 14.30 in località San Cataldo a Lecce, una ventina di persone sono state evacuate e sono a rischio - riferisce l'Arif - un centinaio tra case, vivai e aziende agricole, e il fuoco ha raggiunto anche alcune strade provinciali. In fumo, al momento, oltre 30 ettari. "La situazione - dice l'Agenzia regionale per le attività irrigue e forestali - è da codice rosso", perché "il vento amplifica il propagarsi delle fiamme". Sul posto circa 50 unità tra operatori antincendio boschivo Arif, vigili del fuoco, protezione civile, associazioni di volontariato e carabinieri forestali. Un canadair ha già effettuato una decina di lanci. (ANSA).

 

Maggio: ultimo concerto diretto da Gatti per 84/o Festival

(ANSA) - ROMA, 29 GIU - Ultimo concerto in programma, nell'ambito dell'84/o Festival del Maggio, per il direttore principale Daniele Gatti: il maestro, alla guida del Coro e dell'Orchestra del Maggio, sarà domani sul podio della Sala Mehta. In programma le musiche di Ildebrando Pizzetti per tre intermezzi sinfonici da l'Edipo re di Sofocle e Oedipus rex, opera oratorio in due atti firmata da Igor Stravinskij. Sul palcoscenico un ricco ensemble di solisti: AJ Glueckert, Ekaterina Semenchuk, Alex Esposito, Adolfo Corrado, Luca Bernard e Sebastian Geyer. (ANSA).

 

Nuoto: Paltrinieri "io oro e Acerenza argento, godo"

(ANSA) - ROMA, 29 GIU - "La cosa più bella è aver fatto primo e secondo. Siamo migliori amici e stare sul podio insieme è stupendo. Volevamo arrivare qua e ci siamo riusciti. In acqua lo sentivo che mi toccava i piedi, mi sentivo a casa e godevo". Così Gregorio Paltrinieri ai microfoni di Rai Sport dopo la doppietta azzurra nella 10km di fondo, col campione delle Fiamme Oro vittorioso davanti a Domenico Acerenza. Sono felice anche perchè pensavo dopo la delusione degli 800 che sarei ripartito senza medaglie. Invece è cambiato tutto", ha aggiunto il carpigiano. "Ora mi riposo, ci sono gli Europei e penso di fare lo stesso programma", ha concluso. (ANSA).

 

Campionessa senza cittadinanza, "Bologna modello,partire da lì"

(ANSA) - BOLOGNA, 29 GIU - "È un'emozione molto bella, mi dà speranza. Il segnale che arriva dalla mia città, Bologna, è che dalle realtà più piccole, dai comuni, si può partire e sperare; si partirà dal basso e si arriverà in alto prima o poi". Con queste parole Pamela Malvina Noutcho Sawa, 30enne originaria del Camerun, infermiera e campionessa di pugilato nella categoria 64 Kg commenta all'ANSA lo Ius Soli entrato, simbolicamente, nello statuto del Comune di Bologna. Pamela vive in Italia da quando, a otto anni, si è ricongiunta con il padre che si era trasferito per studio e lavoro. Prima ha vissuto a Perugia dove ha frequentato la scuola primaria, le medie e le superiori, poi a Bologna, dove si è laureata alla triennale e alla magistrale in Scienze Infermieristiche. Oggi lavora nel pronto soccorso dell'ospedale Maggiore. Nel capoluogo emiliano ha anche incontrato la passione per la boxe. Tuttavia Pamela è ancora in attesa della cittadinanza italiana, richiesta due anni fa: "Sono fiduciosa di ottenerla presto", dice. Quella destinata agli studenti minorenni figli di migranti di Bologna è una "cittadinanza onoraria" ma per Pamela non ha solo un valore simbolico: "Significa essere riconosciuti come parte di una comunità. Per un bambino Bologna è come se fosse la sua nazione - sottolinea - significa dirgli: tu hai un posto dove potrai sempre tornare e puoi considerarlo casa". Adesso la speranza per Noutcho Sawa è che il Parlamento riconosca almeno lo Ius scholae: "Ormai sono grande, ma so cosa si prova. Un bambino che nasce, cresce e studia qui, non ha bisogno di aspettare 18 anni per dire e capire di essere italiano, lo è". (ANSA).

 

Incendio nel Brindisino, in fumo macchia mediterranea

(ANSA) - BARI, 29 GIU - Un incendio si è sviluppato nel Brindisino, tra Tuturano e Mesagne, nella riserva naturale 'Boschi di Santa Teresa e dei Lucci'. In fumo alcune zone di macchia mediterranea con alcune delle specie botaniche più diffuse tra cui lentisco, mirto e caprifoglio. Sul posto i vigili del fuoco del comando provinciale di Brindisi che hanno chiesto l'intervento di un canadair che sta effettuando ripetuti lanci d'acqua. A causa del caldo record e del vento di scirocco altri incendi si sono sviluppati nella stessa provincia ed in particolare tra Mesagne e San Pietro Vernotico dove sono andati distrutti una decina di ettari tra vigneti e ulivi abbandonati, con il fumo che ha creati disagi anche alla viabilità. (ANSA).

 

Papa: anche Nancy Pelosi alla messa a San Pietro

(ANSA) - CITTÀ DEL VATICANO, 29 GIU - Anche la speaker della Camera dei rappresentanti Usa, Nancy Pelosi, ha partecipato alla messa nella Basilica di San Pietro, presieduta nella prima parte da papa Francesco e nella seconda dal cardinale decano Giovanni Battista Re, per la solennità dei santi apostoli Pietro e Paolo. Alla messa è stata presente anche l'ex ambasciatrice Usa presso la Santa Sede Calista Gingrich. (ANSA).

 

Verona: si insedia Tommasi, 'futuro città dipende da tutti'

(ANSA) - VERONA, 29 GIU - Damiano Tommasi, del centrosinistra, si è insediato poco fa come nuovo sindaco di Verona, nel corso della riunione per la proclamazione degli eletti, a Palazzo Barbieri. "E' l'occasione per ringraziare quanti hanno contribuito a questo risultato, a tutti quelli che hanno lavorato nella nostra squadra di candidatura e a quanti hanno votato" ha detto Tommasi. "Un ringraziamento collettivo - ha aggiunto - perché quello che sarà Verona dipenderà da tutti, a prescindere da ciò che è stato scelto con le elezioni, perché è una città che si costruisce anche con le piccole cose a cui tutti possono contribuire". "E' una città che ha fatto una scelta - ha sottolineato, riferendosi al cambio politico della maggioranza - e portarla avanti è un grande peso ma anche una grande sfida. Spero di poter andare avanti con quanti hanno dimostrato in questi mesi di voler partecipare ed essere protagonisti della città". "Ci saranno momenti complicati - ha concluso Tommasi - ma anche molti momenti in cui ci esalteremo nel fare qualcosa di nuovo". (ANSA).

 

Aperta camera ardente per Del Vecchio

(ANSA) - AGORDO, 29 GIU - E' arrivata poco fa ad Agordo il feretro con la salma di Leonardo Del Vecchio, il presidente di Luxottica, scomparso due giorni fa all'età di 87 anni. Si è quindi aperta, con molte persone già in attesa dalla mattinata, la camera ardente allestita all'interno del Palaluxottica, struttura a poca distanza dallo stabilimento principale. Ad accompagnare il carro funebre un breve corteo, con l'assistenza dei carabinieri. Ad attendere in strada, per l'ultimo saluto al grande imprenditore bellunese, c'erano alcune centinaia di persone. La camera ardente, aperta alle 13, sarà accessibile fino alle 6 di domani, giorno dei funerali. (ANSA).

Trento / Il fatto  

Piazza Duomo devastata nottetempo, il sindaco: "È stata una persona con problemi psichiatrici"

Immagini davvero raggelanti quelle di piazza Duomo, questa matitna presto, devastata da un raid vandalico notturno: la fontana del Nettuno come una discarica, fioriere gettate a terra, transenne spostate. Il sindaco Ianeselli ha spiegato: "Quella scena è un colpo al cuore. È stata una persona con problemi psichiatrici. Avevo già contattato l’Apss per richiedere un trattamento sanitario obbligatorio, ma non si è ritenuto di agire e questi sono i risultati"