Tennis:Wimbledon; Serena Williams, motivata per fare Us Open

(ANSA) - ROMA, 29 GIU - Sarà un giorno di riflessioni per Serena Williams dopo la sconfitta nel primo turno a Wimbledon contro Harmony Tan, nella prima partita di singolare che la vedeva in campo dopo un anno di assenza. Ma, a caldo, la pluricampionessa 40enne ha negato di pensare al ritiro, sostenendo invece di essere 'motivata' a giocare agli Us Open. "Lì ho vinto il mio primo Slam, è super speciale per me come torneo - ha dichiarato -. C'è sicuramente molta motivazione per migliorare la mia condizione e giocare il principale torneo nel mio Paese". Battuta per 7-5, 1-6, 7/6 dalla numero 115 del mondo, la 23 volte vincitrice major ha rifiutato di speculare sul fatto che tornerà o meno a Wimbledon nel 2023: "Sto solo giocando per ora. Vedrò come mi sento e non so al momento cosa aspettarmi". Di sicuro,...

Gallerie

 

Tennis:Wimbledon; Serena Williams, motivata per fare Us Open

(ANSA) - ROMA, 29 GIU - Sarà un giorno di riflessioni per Serena Williams dopo la sconfitta nel primo turno a Wimbledon contro Harmony Tan, nella prima partita di singolare che la vedeva in campo dopo un anno di assenza. Ma, a caldo, la pluricampionessa 40enne ha negato di pensare al ritiro, sostenendo invece di essere 'motivata' a giocare agli Us Open. "Lì ho vinto il mio primo Slam, è super speciale per me come torneo - ha dichiarato -. C'è sicuramente molta motivazione per migliorare la mia condizione e giocare il principale torneo nel mio Paese". Battuta per 7-5, 1-6, 7/6 dalla numero 115 del mondo, la 23 volte vincitrice major ha rifiutato di speculare sul fatto che tornerà o meno a Wimbledon nel 2023: "Sto solo giocando per ora. Vedrò come mi sento e non so al momento cosa aspettarmi". Di sicuro, invece, ha ammesso di "non essere allenata per partite che durano oltre tre ore. Solo giocando, peraltro, ritrovi un po' di efficienza. Detto questo, penso di aver giocato abbastanza bene alcuni punti chiave, altri molto meno Se avessi giocato più partite, non avrei perso alcuni di quei punti e neanche il match". (ANSA).

 

Mafia: mostra ANSA su Falcone e Borsellino in tour in Sicilia

(ANSA) - PALERMO, 29 GIU - Dopo l'installazione permanente nell'aeroporto di Palermo avvenuta il 20 maggio scorso, nell'ambito delle manifestazioni per il trentennale delle stragi mafiose di Capaci e via D'Amelio, la mostra fotografica dell'ANSA "L'eredità di Falcone e Borsellino" sarà ospitata in diverse località siciliane. Un tour che toccherà tutte le province, con inziative e dibattiti nei comuni e nelle scuole, grazie al sostegno della Regione siciliana. La prima tappa sarà sabato 2 luglio a Favignana, nell'ambito della manifestazione "Egadi memoria: trent'anni dalle stragi mafiose - Non li avete uccisi'" promossa dall'inistrazione comunale. L'inaugurazione della mostra, alla presenza del sindaco Francesco Forgione e dell'assessore regionale alla Pubblica Istruzione Alessandro Aricò, avverrà alle 21:00 nello stabilimento Florio. Subito dopo sarà proiettato il docufilm dell'ANSA dallo stesso titolo che introdurrà il dibattito sul tema "Tutti parte da lì: i giudici del maxiprocesso raccontano", al quale interverranno Pietro Grasso, Giuseppe Ayala e e Giuseppe Di Lello. La mostra potrà essere visitata fino al 19 luglio, in concomitanza con l'anniversario della strage di via D'Amelio. "E' la prima tappa di un momento molto importante tra le attività che abbiamo predisposto in occasione del trentennale delle stragi per mano mafiosa di Capaci e via D'Amelio - sottolinea l'assessore regionale alla Pubblica Istruzione Alessandro Aricò -. La mostra itinerante "L'eredità di Falcone e Borsellino" rappresenta un percorso di educazione alla legalità e alla memoria, con l'obiettivo principale di far conoscere ai giovani di oggi - non ancora nati nel '92 - chi erano Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e cosa rappresentano in quanto simboli immortali della lotta alla mafia". "Questa iniziativa - aggiunge Aricò - rappresenta l'ennesimo tassello che il governo Musumeci ha intrapreso sul tema della cultura della legalità e rientra nell'ambito delle manifestazioni che stiamo organizzando tramite il Fondo Sociale Europeo della Regione Siciliana". (ANSA).

 

Da Siani a De Sica, i volti del cinema per un'estate in sala

(ANSA) - ROMA, 29 GIU - Una bimba che irrompe nella narrazione e che ne viene felicemente travolta, Christian De Sica che l'accoglie, Alessandro Siani che le offre "o'popcorn", Paola Cortellesi nel ruolo di una misteriosa maschera che le consegna il biglietto per la magia, in un turbinio di voci, suoni, colori, emozioni. Realizzata con Anica, Anec e Cinecittà torna con l'estate la campagna del ministero della Cultura guidato da Dario Franceschini, per sostenere il cinema in sala e nelle arene, con un corto che vede protagonista una folla di attori del cinema italiano da Ficarra e Picone a Jasmine Trinca, Alba Rohrwacher, Stefano Fresi, Aurora Giovinazzo, Claudia Napolitano, Alessandro Siani, Luka Zunic, Christian De Sica e Ferzan Ozpetek. Diretto da Vincenzo Alfieri, che lo ha scritto insieme a Federico Mauro, anche questo secondo capitolo, così come il primo che fu presentato lo scorso anno alla Mostra del Cinema di Venezia, si accompagna a uno slogan, "Torna a sognare a occhi aperti. Quest'estate vai al cinema". "Il miC investe con convinzione nel settore dell'audiovisivo che, soprattutto in Italia, sta avendo grandi risultati in termini di crescita e sviluppo", sottolinea Lucia Borgonzoni, sottosegretario alla Cultura, "Il contribuito dello Stato non ha dimenticato le sale cinematografiche e, proprio per questo, il miC ha promosso una grande campagna di comunicazione per invitare le persone ad andare al cinema quest'estate. In sala si vive un'esperienza unica, le sale sono il luogo migliore dove vivere la magia del cinema". Lo spot verrà promosso su quotidiani, tv, radio e sui profili social istituzionali del ministero e dei partner coinvolti, Facebook, Twitter, YouTube, Instagram e Tik Tok. (ANSA).

 

Non solo auto. A Napoli sono abusivi pure gli ormeggiatori

(ANSA) - NAPOLI, 28 GIU - Non solo i 'classici' posteggiatori abusivi di auto: a Napoli si è fatta strada, in questa torrida estate in cui molti cercano riparo in mare dal caldo, anche la figura dell'ormeggiatore abusivo di barche. E' così che Polizia e Capitaneria di Porto hanno smantellato un vero e proprio porticciolo illegale che era stato allestito nella zona di Mergellina. Qui i sommozzatori della Polizia hanno accertato che era stato allestito un sistema di ormeggio completamente abusivo, costituito da longheroni di cima di grosso calibro ancorati a due scogliere, cui erano legati ben 25 natanti. Questi sono stati rimossi dai proprietari, mentre le cime sono state smaltite dal personale del Comune di Napoli. Ma non è tutto, perchè i frequentatori del porticciolo e della rotonda Nazario Sauro potevano usufruire anche di sdraio e bibite ghiacciate. Poliziotti e Guardia costiera hanno così sgomberato ombrelloni, sedie e tavolini da una banchina: tre napoletani con precedenti sono stati denunciati per occupazione abusiva di spazio demaniale (un'area di 200 metri quadrati), mentre ai gestori di due chioschi sono state contestate due violazioni del Codice della Strada in quanto, con tavolini, sedie e frigoriferi, si erano impossessati di un bel pezzo di "suolo stradale" (56 metri quadrati, per la precisione) senza ovviamente alcuna autorizzazione. "Serve la tolleranza zero contro gli approdi illegali", tuona il consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli. "Gli ormeggiatori abusivi sono i parcheggiatori abusivi del mare. Sfruttano un bene di tutti per fare i loro sporchi affari e arricchirsi. Alcune volte sono anche inquinatori o devastatori ambientali come i predatori di datteri di mare". (ANSA).

 

Basket: Nba; Irving resta un altro anno con i Brooklyn Nets

(ANSA) - NEW YORK, 28 GIU - Il playmaker dei Brooklyn Nets, Kyrie Irving, ha annunciato che resterà per un'altra stagione con la franchigia Nba. Il giocatore ha avuto due giorni di tempo per esercitare l'opzione, che gli garantisce un contratto da 37 milioni di dollari (35 milioni di euro) per un quarto anno nelle file dei Nets. "Le persone normali fanno avanzare il mondo, ma coloro che osano essere diversi ci guidano verso il domani. Ho deciso di esercitare l'opzione. Ci vediamo in autunno", ha detto Irving a The Athletic. Arrivato nel 2019 dai Boston Celtics, Irving (30 anni) non è mai riuscito a brillare con i Nets. Lo statunitense, che da tre stagioni segna 27,1 punti di media e 6 assist a partita, ha giocato solo 103 match con il Brooklyn, a causa di vari infortuni e del suo rifiuto di vaccinarsi contro il Covid-19. Il protocollo sanitario in vigore a New York fino a marzo scorso vietava l'ingresso in palestra alle persone non vaccinate. Qualificati per gli spareggi in questa stagione, i Nets sono stati travolti dai Boston Celtics per 4-0 al primo turno. La decisione di Irving potrebbe influenzare il futuro dell'altra stella della squadra, Kevin Durant, che ha voluto aspettare il compagno prima di decidere se rimanere a Brooklyn. (ANSA).

 

Da D'amico a Marcuzzi, nuova stagione Rai al femminile

(ANSA) - ROMA, 28 GIU - Sono soprattutto femminili i volti nuovi della prossima stagione Rai. Conduttrici già note al grande pubblico che puntano a dare un sferzata alla programmazione in particolar modo della seconda rete, da anni ormai terra di sperimentazioni. Su Rai2 sono in arrivo Ilaria D'Amico, Alessia Marcuzzi, Mara Maionchi, Geppi Cucciari ed Elisa Isoardi, pronte a lanciare nuovi show insieme a Alessandro Cattelan. Giancarlo De Cataldo approda su Rai1, Marco Damilano e Cristiano Malgioglio in prime time su Rai3. E' questo il frutto della prima programmazione per generi della tv pubblica. "Una rivoluzione", come l'ha definita l'ad Carlo Fuortes, visibile plasticamente alla presentazione dei palinsesti a Milano, dove non c'erano più i direttori di rete, ma i dieci direttori che guidano i diversi settori della produzione. "Tra i programmi troverete novità di grande rilievo - ha detto Fuortes aprendo la presentazione -. Vi raccontiamo di un percorso di innovazione che è solo l'inizio di un importante cambiamento che dovrà portare la Rai da broadcaster a media company. Poniamo al centro del nostro lavoro il prodotto e il contenuto che potrà essere fruito in varie forme su tutte le piattaforme". Non solo l'autunno. Nel 2023, come anticipato dal direttore dell'Intrattenimento Stefano Coletta, è in arrivo Loretta Goggi, ma anche uno show dedicato a Raffaella Carrà. "Il mio colloquio con Fiorello è perenne - ha detto ancora Coletta -. Da parte dell'amministratore delegato e da parte mia, c'è tutta la voglia di farlo tornare". Quanto all'arrivo di Chiara Ferragni a Sanremo, ha chiarito che "i colloqui andavano avanti da due anni. L'ultimo Sanremo, vissuto da fruitrice, le ha dato la spinta per dire sì". Ma ecco le principali novità per il prossimo autunno. Partirà il 6 ottobre in prima serata su Rai 2 e andrà in onda ogni giovedì Che c'è di Nuovo condotto da Ilaria D'Amico. Poi, tutti i giorni su Rai3 il fatto del giorno filtrato da Marco Damilano con Il cavallo e la torre. Altra novità è Tempo e mistero su Rai1, con Giancarlo De Cataldo che ripercorre i grandi delitti della storia italiana. Confermati tutti i principali programmi d'approfondimento delle tre reti, da Porta a Porta a Cartabianca, da Report a Che tempo che fa, fino a Presadiretta e In 1/2 h. Monica Giandotti condurrà Agorà al posto di Luisella Costamagna. Diverse novità anche sul fronte intrattenimento, sulla seconda rete in particolare. Alessia Marcuzzi si lancia da novembre il martedì in prime time in Boomerissima, un gioco tra diverse generazioni. Mara Maionchi guiderà la docu-serie Nudi per la vita, mentre Alessandro Cattelan torna al suo show Epcc in seconda serata. Un people show in prima serata il venerdì anche per Geppi Cucciari dal 4 novembre. Tante conferme nel prime time di Rai1, rete che tra novembre e dicembre ospiterà i Mondiali di calcio, purtroppo senza gli azzurri. Torneranno Tale e Quale di Carlo Conti e Ballando con le stelle di Milly Carlucci, ma ci saranno anche diverse serate speciali. Il 19 dicembre, ad esempio, Gianni Morandi festeggerà i sessanta anni di carriera nella sua Bologna. Serata del 31 dicembre affidata ad Amadeus, quella del primo gennaio a Roberto Bolle. La sera di Natale Alberto Angela porterà gli spettatori a Milano per il ciclo Stanotte a..., prima di riproporre il suo Meraviglie. Novità del prime time di Rai3 con uno show di Cristiano Malgioglio. Altro ritorno, questa volta in day time, è quello di Elisa Isoardi che condurrà Vorrei dirti che... la domenica su Rai2. (ANSA).

 

Kiev, '36 dispersi al centro commerciale di Kremenchuk

(ANSA) - ROMA, 28 GIU - Un totale di 36 persone risultano disperse dopo l'attacco missilistico russo al centro commerciale Amstor di Kremenchuk, nella regione di Poltava, in Ucraina, secondo quanto riferisce Ukrinform, mentre proseguono le operazioni di soccorso. L'agenzia ucraina cita il capo dell'amministrazione militare regionale di Poltava Dmytro Lunin. "Purtroppo, al momento - ha affermato su Telegram - 18 persone risultano uccise nell'attacco missilistico russo. Un totale di 36 persone risultavano disperse. Oltre mille i socorritori, al lavoro tutta la notte. Altrettanti i civili nel mall al momento dell'attacco. (ANSA).

 

Calcio: il futuro di Kroos è un rebus, non rinnova col Real

(ANSA) - ROMA, 28 GIU - "Suspence Kroos". E' il titolo sbandierato oggi, in prima pagina, dal quotidiano spagnolo As. Il giornale punta il dito sul fatto che il Real Madrid non riesce ad avviare la trattativa con il metronomo tedesco, vero e proprio pilastro del centrocampo del Real Madrid, il cui contratto scadrà il 30 giugno 2023. La permanenza dell'ex Bayern Monaco nella capitale spagnolo, pertanto, resta in bilico. (ANSA).

 

Usa, da G7 condanna pratiche economiche sleali della Cina

(ANSA) - ELMAU, 28 GIU - I leader del G7 sanciranno al termine del vertice in corso in Germania una condanna delle pratiche economiche sleali della Cina e prometteranno un "approccio coordinato" per affrontarle: lo ha affermato un alto funzionario della Casa Bianca, definendo la mossa "senza precedenti". Intendono anche denunciare le "trappole del debito" che ritengono che Pechino abbia teso ai Paesi in via di sviluppo, ha affermato la stessa fonte. (ANSA).