Mafia: pugno a bimbo di 6 anni per punire pusher, 8 arresti

(ANSA) - BARI, 18 SET - Avrebbero picchiato uno spacciatore, poi diventato collaboratore di giustizia, per punirlo perché aveva venduto droga nel territorio del clan e, durante il pestaggio, avrebbero colpito con un violento pugno al volto un bambino di sei anni, figlio della compagna all'ottavo mese di gravidanza del pusher, a sua volta aggredita con un calcio. Da questo episodio del 26 giugno 2019 è partita l'indagine congiunta di Polizia e Carabinieri di Bari che ha portato oggi all'arresto di otto pregiudicati del clan mafioso Strisciuglio; una nona persona, sfuggita alla cattura, è ricercata. In carcere sono finiti il 36enne Andrea De Giglio, il 22enne Tommaso Piscopo, il 36enne Giovanni Sgaramella, il 53nne Giuseppe Caizzi, il 39enne Massimo Lorenzani, il 35enne Giuseppe Franco, il 38enne Emanuele...

Gallerie

 

Mafia: pugno a bimbo di 6 anni per punire pusher, 8 arresti

(ANSA) - BARI, 18 SET - Avrebbero picchiato uno spacciatore, poi diventato collaboratore di giustizia, per punirlo perché aveva venduto droga nel territorio del clan e, durante il pestaggio, avrebbero colpito con un violento pugno al volto un bambino di sei anni, figlio della compagna all'ottavo mese di gravidanza del pusher, a sua volta aggredita con un calcio. Da questo episodio del 26 giugno 2019 è partita l'indagine congiunta di Polizia e Carabinieri di Bari che ha portato oggi all'arresto di otto pregiudicati del clan mafioso Strisciuglio; una nona persona, sfuggita alla cattura, è ricercata. In carcere sono finiti il 36enne Andrea De Giglio, il 22enne Tommaso Piscopo, il 36enne Giovanni Sgaramella, il 53nne Giuseppe Caizzi, il 39enne Massimo Lorenzani, il 35enne Giuseppe Franco, il 38enne Emanuele Sebastiano, il 23enne Saverio Carchedi. Agli indagati la Dda di Bari contesta i reati, tutti con aggravante mafiosa, di tentato sequestro di persona, lesioni personali aggravate, tentato omicidio aggravato, detenzione e porto illegali di armi da fuoco, ricettazione e induzione a non rendere dichiarazioni o a rendere dichiarazioni mendaci all'autorità giudiziaria. (ANSA).

 

Al via Tu Sì Que Vales, ospite il campione olimpico Tamberi

(ANSA) - ROMA, 17 SET - Dal 18 settembre, in prima serata su Canale 5, al via la nuova edizione di "Tu Si Que Vales", che ospita il grande campione olimpico di salto in alto Gianmarco Tamberi. Lo show del sabato sera della rete ammiraglia Mediaset, giunto all'ottava edizione, torna con l'arte e il talento dei performer in gara che animano il palco trasformandolo a ogni esibizione in uno spettacolo sempre nuovo. Ad accompagnare gli spettatori in questo percorso è la collaudatissima giuria formata da Gerry Scotti, Maria De Filippi, Teo Mammucari, Rudy Zerbi e Sabrina Ferilli (che rappresenta la giuria popolare). Ognuno di loro, attraverso la propria competenza, ha il potere, tramite la "bacchetta magica" di interrompere, diminuire o prolungare la durata della performance. Immancabili le incursioni di Gerry Scotti nei panni del manager della "Scuderia Scotti" che rappresenta "artisti sui generis" impacciati e dall'altissimo tasso di comicità. Per il quinto anno consecutivo a presentare i talenti in gara è il trio formato da Belen Rodriguez con Alessio Sakara e Martin Castrogiovanni. Produce Fascino P.g.t. per Mediaset. Firmano la regia Massimiliano Papi, Paolo Carcano e Andrea Vicario. (ANSA).

 

Calcio: scontri a Leicester, nove tifosi Napoli agli arresti

(ANSA) - ROMA, 17 SET - Sono nove i tifosi napoletani arrestati ieri a Leicester per una rissa scoppiata nel pomeriggio, prima del debutto del Napoli in Europa League. La polizia del Leicestershire ha confermato all'ANSA che i nove supporters sono ancora in stato di fermo in attesa di giudizio. In seguito agli scontri verificatesi verso le 18 locali, nella zona di Millstone Lane, è stato arrestato anche un tifoso del Leicester, anch'egli ancora detenuto. Nel corso del tumultuoso pre-partita altri due tifosi, un italiano e un inglese, sono stati fermati e incriminati per aver pronunciato insulti a sfondo razzista. Contrariamente a quanto riportato da alcuni organi di stampa locali, viceversa, la polizia ha smentito di essere intervenuta con arresti al termine della partita, in seguito agli scontri scoppiati nel settore che ospitava i circa 500 tifosi napoletani arrivati in Inghilterra. Dopo un fitto lancio di oggetti da e verso il settore ospite, e l'intervento degli steward dello stadio, la situazione è tornata lentamente alla calma. (ANSA).

 

Nato:Mattarella,risultati straordinari,Alleanza sa evolversi

(ANSA) - ROMA, 17 SET - "Questo comando ha accompagnato l'Italia nella sua presenza nell'Alleanza. E' un cardine della difesa collettiva nel fianco sud dell'Alleanza. Una conferma della capacità della Nato di evolversi e rivolgere uno sguardo nuovo alle nuove sfide. Sempre più evidente l'importanza dei principi dell'Alleanza, libertà, rispetto e comprensione reciproca tra popoli e rispetto per le differente culture. I risultati sono evidenti e straordinari: primo fra tutti i 70 anni di pace nel continente europeo". Lo ha detto il presidente Sergio Mattarella dalla base Nato di Napoli per il 70mo anniversario della presenza in Italia dell'Organizzazione. (ANSA).

 

Speciale vaccinazione per le donne a Mumbai

(ANSA) - ROMA, 17 SET - A woman receives a shot of the vaccine against COVID-19 during a special mass vaccination drive for women, in Mumbai, India, 17 September 2021. Brihanmumbai Municipal Corporation (BMC) has organized a special Covid-19 vaccination drive for women, where beneficiaries can get both first and second doses on a walk-in basis at vaccination centers run by state government and civic body. EPA/DIVYAKANT SOLANKI (ANSA).

 

Moto: a San Marino la Yamaha schiera Dovizioso

(ANSA) - ROMA, 17 SET - La stagione 2021 della MotoGP verrà ricordata per i cambi di sella... in corsa, è proprio il caso di dire. E la gara a San Marino di domenica come quella dei nuovi inizi. Andrea Dovizioso, in stand by dalla chiusura con Ducati nel 2020, torna in pista questo fine settimana con il team Petronas Yamaha. Prende il posto di Franco Morbidelli, passato alla squadra ufficiale, dove il pilota italo-brasiliano sostituisce Maverick Vinales, a sua volta trasferitosi all'Aprilia dopo l'improvvisa rottura del rapporto a causa di quanto accaduto nel GP della Stiria. Il forlivese, è stato inoltre ufficializzato, sarà nella squadra malese dei tre diapason anche nel 2022. Fino ad ora si è tenuto in allenamento collaborando allo sviluppo della RS-GP Aprilia. "Correre con la Yamaha è sempre stato il mio sogno, ed è per questo che quando è arrivata l'occasione non ci ho pensato due volte - ha commentato Dovizioso - anche se so che sarà una sfida dura. Ho tante cose da imparare: nuova moto, nuova squadra, nuovo sistema di lavoro. È una grande sfida che inizia a Misano, il mio GP di casa. Questo la rende ancora più emozionante. Non vedo l'ora di essere a bordo della mia M1", già guidata nel 2012. A San Marino sarà una 'prima volta' anche per Morbidelli, promosso sulla Yamaha Factory ed al rientro dopo aver saltato cinque tappe del mondiale per l'infortunio di fine giugno al ginocchio sinistro, con conseguente operazione al menisco e al legamento crociato anteriore. Per lui anche un ulteriore riconoscimento: il prolungamento del contratto fino al 2023. Il 'Morbido' ritrova Fabio Quartararo (suo compagno di team in Petronas), saldamente in testa alla classifica iridata. "Bello poter gareggiare di nuovo a Misano - ha detto in conferenza stampa il francese - è uno dei miei circuiti preferiti". Francesco Bagnaia, vincitore ad Aragon della sua prima gara in MotoGP, ha ricordato: "A Misano nel 2020 ho ottenuto il mio primo podio", auspicio perché la Ducati "possa lottare per una buona posizione". L'obiettivo di Marc Marquez è "restare vicino ai piloti di vertice", anche se "non riesco ancora a guidare come vorrei. In questo momento capita che mi diverta per qualche giro, ma quando torno dalla pista devo riposare tre giorni. Sono tanti, non è il modo in cui lavoravo prima". "A Misano vivo sempre un'emozione speciale, su questa pista sono cresciuto come pilota. Dovrò dare il massimo, anche perché ci saranno i tifosi sugli spalti" ha sottolineato Valentino Rossi, al passo d'addio con San Marino, dove il suo ultimo successo risale al 2014. "Dovizioso? Sono molto felice di averlo come compagno. Abbiamo un bel rapporto, anche se siamo stati anche rivali" ha concluso Rossi. "Tornare è grandioso, la moto mi è mancata tanto, così come il paddock. Ho cercato di lavorare nel miglior modo possibile - ha detto Morbidelli - volevo esserci qui a Misano, perché è una pista dove ho grandi ricordi. Il ginocchio non mi fa male, sto bene, vedremo cosa accadrà in pista. La Yamaha ufficiale? Penso di meritarla. Ora non ho pressione. L'anno prossimo il mio obiettivo sarà battere tutti". (ANSA).

 

Germania: elezioni, Merkel sceglie voto per corrispondenza

(ANSA) - BERLINO, 17 SET - La cancelliera tedesca Angela Merkel non andrà al seggio elettorale per votare alle elezioni federali del 26 settembre prossimo poiche' ha deciso di optare per il voto per corrispondenza: lo ha reso noto oggi il portavoce del governo, Steffen Seibert, senza spiegare le ragioni della scelta, né precisare se Merkel abbia già votato o meno. (ANSA).

 

Eitan: zio,prossima settimana in Israele

(ANSA) - PAVIA, 17 SET - "Non partiamo oggi per Israele, probabilmente la settimana prossima, forse martedì". Lo ha detto Or Nirko, zio paterno di Eitan, davanti alla sua abitazione rispondendo con poche parole ai cronisti.n casa c'è anche la zia Aya, tutrice legale del bambino di 6 anni, unico sopravvissuto alla tragedia della funivia del Mottarone e portato in Israele sabato scorso dal nonno materno Shmuel, ai domiciliari a Tel Aviv (la misura scade oggi) accusato di rapimento e indagato a Pavia per sequestro di persona assieme alla nonna materna Etty. Or ha escluso, dunque, che la coppia partirà in questo fine settimana, ma probabilmente la prossima, forse martedì, per rivedere il piccolo, dopo una breve quarantena e prima dell'udienza fissata per il 29 settembre. I legali israeliani di Aya hanno attivato, infatti, la procedura della Convenzione dell'Aja sulla sottrazione internazionale di minori per chiedere l'immediato rientro in Italia del bimbo. (ANSA).