Truffa Superbonus,Gdf sequestra 54 mln di crediti di imposta

(ANSA) - CAMPOBASSO, 07 LUG - Una gigantesca truffa legata al Superbonus edilizio è stata scoperta dalla Guardia di Finanza e dalla Procura di Campobasso. Dopo una serie di complessi accertamenti nelle ultime ore è stato eseguito un sequestro preventivo di numerosi cassetti fiscali dove risultano giacenti circa 54 milioni di crediti d'imposta relativi a un illecito utilizzo di risorse pubbliche. Risultano coinvolte diverse imprese ediili, tra queste due molisane, i cui legali sono indagati per i reati di truffa aggravata ai danni dello Stato, frode informatica ed emissione di fatture false per operazioni inesistenti. L'attività di indagine è partita dalla Finanza di Campobasso che ha compiuto accertamenti sull'indebito conseguimento di crediti di imposta per lavori di ristrutturazione e di efficientamento...

Gallerie

 

Truffa Superbonus,Gdf sequestra 54 mln di crediti di imposta

(ANSA) - CAMPOBASSO, 07 LUG - Una gigantesca truffa legata al Superbonus edilizio è stata scoperta dalla Guardia di Finanza e dalla Procura di Campobasso. Dopo una serie di complessi accertamenti nelle ultime ore è stato eseguito un sequestro preventivo di numerosi cassetti fiscali dove risultano giacenti circa 54 milioni di crediti d'imposta relativi a un illecito utilizzo di risorse pubbliche. Risultano coinvolte diverse imprese ediili, tra queste due molisane, i cui legali sono indagati per i reati di truffa aggravata ai danni dello Stato, frode informatica ed emissione di fatture false per operazioni inesistenti. L'attività di indagine è partita dalla Finanza di Campobasso che ha compiuto accertamenti sull'indebito conseguimento di crediti di imposta per lavori di ristrutturazione e di efficientamento energetico previsti dal Decreto Rilancio. "La misura cautelare del sequestro - spiegano gli investigatori - si è resa necessaria per evitare l'introduzione e la circolazione, nel circuito economico legale, di crediti di imposta fittizi che avrebbero potuto essere portati indebitamente in compensazione o ceduti a ignari intermediari finanziari, ai fini della loro negoziazione e conseguente monetizzazione". Proprio in merito a un episodio di illecita monetizzazione di crediti di imposta fittizi è stato eseguito anche il sequestro preventivo di una somma di 425mila euro a carico di una persona che era riuscita nel frattempo a conseguire la liquidità di parte dei crediti di imposta illeciti. (ANSA).

 

Salmo infiamma San Siro e chiama Fedez sul palco "E' pace fatta"

(ANSA) - ROMA, 07 LUG - Anticonformista, provocatorio, mai banale. Un po' angelo e un po' diavolo, a tratti al limite tra il sacro e il profano. Sul palco di San Siro Salmo è scatenato. Poi si ferma e respira, quasi a volersi godere il momento. E' il primo rapper a esibirsi da solista in uno stadio. Un debutto speciale ieri sera a San Siro, nella Milano dove vive ormai da dieci anni, dopo anni di stop causa pandemia. La paura spazzata via in due ore di rock e rap autentico in puro stile Salmo. Sul palco con lui - davanti a 50mila persone - la band Le Carie. Imponente la scenografia, a piramide con il batterista in alto a due metri da terra. Davanti un teschio con gli occhi luminosi osserva la folla sputando fumo accanto a sei fiamme ricostruite in ferro illuminate dai led. Salmo ripercorre i suoi successi, dal sudore degli inizi con 'The Island Chainsaw Massacre', primo album in studio del 2011, fino alle hit di 'Flop' pubblicato lo scorso ottobre, al centro il tema del fallimento. E' rock, è rap ma anche techno e hardcore. Si canta, si 'poga' e si balla. A scaldare la folla ci aveva pensato Lazza, "il migliore artista di quest'anno", lo presenta Salmo. Poi il buio e il boato. La prima a San Siro è uno show a 360 gradi. Come quando appare vestito da sacerdote in tunica nera e cappello per cantare 'A Dio'. A torso nudo per il resto del live il rapper divide il palco con Blanco, Nitro, Noyz Narcos, Ensi. E c'è tempo anche per sancire pubblicamente la pace con Fedez, dopo le polemiche di un anno fa per il suo concerto flash-mob non autorizzato a Olbia. "Vi ricordate quel litigio con Fedez? È un gioco, non ci vogliamo mai veramente male, anzi ci si becca e abbiamo fatto la pace. Diciamo che siamo diventati amici", dice ricevendolo sul palco. Geyser, luci, sirene simili a quelle della polizia e fiamme che si muovono a ritmo di musica, il suo è uno show "estremo", come aveva promesso. Il 'Flop Tour', di fatto aperto dalla data speciale di Bibione del primo luglio e dal concerto nella 'Scala del Calcio', proseguirà in autunno con 12 date in altrettanti palazzetti italiani, da Roma a Firenze passando per Bologna, Bari, Torino, ancora Milano e Padova. (ANSA).

 

Lavoro, Cgil, in Molise infortuni aumentati del 60%

(ANSA) - CAMPOBASSO, 07 LUG - In Molise nel periodo gennaio-maggio 2022 sono aumentati del 60% gli infortuni sul lavoro rispetto allo stesso periodo del 2021. Crescita che supera anche quella registrata mediamente in Italia dove si è registrato un +48%. Si apprende da una nota della segreteria regionale della Cgil Abruzzo-Molise. Dei 1.150 infortuni denunciati nei primi 5 mesi dell'anno (432 in più del 2021), 808 sono avvenuti in provincia di Campobasso (+55%) e 342 in quella di Isernia (+73%). Quello pubblico, a causa in particolare degli infortuni Covid, il settore più colpito con 204 casi. A seguire, con 157, trasporto e magazzinaggio, "a conferma - osserva il sindacato - che se l'organizzazione aziendale è solo tesa ad accorciare i tempi di risposta verso i clienti, spesso è proprio la sicurezza ad essere sacrificata". A incidere profondamente sul numero degli infortuni è anche il sempre maggiore ricorso al lavoro precario (l'80% dei nuovi contratti di lavoro sono a termine). "Precarietà - prosegue la Cgil - che spesso significa scarsa conoscenza della professione, formazione assente ed elevata ricattabilità di chi rischia di non vedersi rinnovato il contratto nel caso denunci problemi di sicurezza. Improrogabili quindi investimenti in sicurezza da parte delle aziende che devono anche essere messe di fronte alla responsabilità delle proprie scelte e dell'esposizione ai rischi. Altrettanto necessario lavorare sulla cultura della sicurezza, organizzando una formazione continua che parta dai percorsi scolastici. Così come non più rinviabile il potenziamento degli enti preposti ai controlli che non possono arrivare sempre e solo quando è ormai troppo tardi. Il lavoro, sicuro, stabile e retribuito in maniera adeguata - termina la nota - deve essere lo strumento di crescita di un Paese e di una Regione in cui va invertita la tendenza che continua a scaricare su lavoratrici e lavoratori i costi sociali di scelte che non vengono fatte". (ANSA).

 

Ponte Genova: iniziato processo, a giudizio 59 persone

(ANSA) - GENOVA, 07 LUG - E' iniziata la prima udienza del processo per il crollo del ponte Morandi, il viadotto autostradale collassato il 14 agosto 2018 causando la morte di 43 persone. Sono 59 le persone imputate, tra ex vertici e tecnici di Autostrade e Spea (la società che si occupava di manutenzioni e ispezioni), attuali ed ex dirigenti del ministero delle Infrastrutture e funzionari del Provveditorato. Le accuse, a vario titolo, sono omicidio colposo plurimo, omicidio stradale, crollo doloso, omissione d'atti d'ufficio, attentato alla sicurezza dei trasporti, falso e omissione dolosa di dispositivi di sicurezza sui luoghi di lavoro. Per l'accusa, buona parte degli imputati immaginava che il ponte sarebbe potuto crollare ma non fecero nulla. Aspi e Spea sono uscite dal processo patteggiando circa 30 milioni. (ANSA).

 

Borrell vede omologo indiano al G20, Russia fermi al guerra

(ANSA) - BRUXELLES, 07 LUG - "Nel corso dell'incontro con il ministro degli Esteri indiano Jaishankar al G20 dei ministri degli Esteri abbiamo affrontato le relazioni Ue-India e le questioni globali. Abbiamo discusso di come lavorare insieme per garantire che la Russia cessi la sua guerra contro l'Ucraina e per affrontare le implicazioni globali dell'invasione". Lo ha scritto su Twitter l'alto rappresentante per la politica estera Ue Josep Borrell. (ANSA).

 

'Stranger things' avrà uno spin-off e una piece teatrale

(ANSA) - WASHINGTON, 07 LUG - La popolarissima serie 'Stranger Things' avrà uno spin-off e un nuovo spettacolo teatrale. Lo ha annunciato Netflix per la gioia dei suoi milioni di fan in tutto il mondo. L'horror fantascientifico che racconta le avventure di un gruppo di adolescenti in una città immaginaria degli Stati Uniti che combattono mostri di un'altra dimensione è uno degli show di punta e più visti di Netflix. La sua quarta stagione è in cima alle classifiche di tutti i tempi del gigante dello streaming ed è stato battuto solo dal super successo coreano 'Squid Game'. I creatori di 'Stranger Things', i fratelli Matt e Ross Duffer, avevano già detto che la quinta stagione avrebbe concluso "l'arco narrativo" della serie, ma in una lettera aperta a febbraio avevano entusiasmato i fan lasciando intendere sul fatto che c'erano "altre storie più emozionanti da raccontare nel mondo di 'Stranger Things'. (ANSA).

 

Calcio: Sterling sbarca a Londra, giocherà nel Chelsea

(ANSA) - ROMA, 07 LUG - Raheem Sterling sbarca a Londra. L'attaccante della Nazionale inglese si trasferisce al Chelsea in cambio di 45 milioni di sterline (oltre 52 milioni di euro). La notizia è riportata sia dal Mirror che dal Daily Mail, che riferiscono di come l'ormai ex giocatore del Manchester City sia stato richiesto espressamente dall'allenatore dei 'Blues', il tedesco Thomas Tuchel. (ANSA).

 

Calcio: Galtier promuove Donnarumma titolare nel Paris SG

(ANSA) - ROMA, 07 LUG - Il valzer è finito, almeno secondo quanto scrive oggi L'Equipe. Il giornale francese sostiene che Gigi Donnarumma è stato "promosso titolare" dal nuovo allenatore del Paris Saint-Germain, Christophe Galtier, arrivato dal Nizza al posto dell'argentino Mauricio Pochettino. L'Equipe ne dà notizia addirittura in prima pagina, sottolineando l'epilogo della rivalità con il collega costaricano Keylor Navas. Niente più staffetta, dunque, fra il portiere degli azzurri e il sudamericano, spiega il giornale, riportando frasi che lo stesso Galtier avrebbe pronunciato all'arrivo a Parigi. (ANSA).

 

Incendi: brucia da 50 ore bosco nel Nord Barese

(ANSA) - BARI, 07 LUG - Brucia ormai da più di 50 ore il bosco di Minervino Murge, in zona Diga Locone, nella provincia pugliese Barletta-Andria-Trani. L'incendio è scoppiato all'alba di martedì e ha già distrutto circa sessanta ettari. Oltre al personale Arif, vigili del fuoco, carabinieri forestali e protezione civile che hanno lavorato tutta la notte, è al lavoro anche un Canadair proveniente da Ciampino. Anche ad Ascoli Satriano, nel Foggiano, ha ripreso vigore il fuoco scoppiato ieri pomeriggio a ridosso del centro abitato, fortunatamente non lambito dalle fiamme. Il rogo ieri sera sembrava sotto controllo e in fase di bonifica ma ha ripreso a bruciare all'alba, con una stima di territorio boschivo andato in fumo di circa 45 ettari complessivi. Anche in questo caso le unità antincendio da terra hanno lavorato tutta la notte ed è intervenuto da Ciampino un Canadair per i lanci d'acqua dall'alto. (ANSA).