Salta al contenuto principale

Camion fermo nel piazzale

a bordo un autista serbo

era morto da tre giorni

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 15 secondi

Un camionista serbo di 59 anni è stato trovato morto ieri pomeriggio nel suo camion parcheggiato davanti all’albergo ristorante al Sole di Saone, lungo la statale 237, nelle Giudicarie.

L’uomo era arrivato lunedì notte e da allora il mezzo era stato sempre fermo nel piazzale. A lanciare l’allarme era stata la ditta slovacca per la quale lo sfortunato autotrasportatore lavorava e che da troppe ore non aveva più notizie del suo dipendente.

L’allarme è scattato martedì e ieri, dopo vari servizi di controllo del territorio, le forze dell’ordine hanno collegato la presenza del mezzo a Saone con la denuncia di scomparsa. La ditta infatti aveva avvertito che l’uomo avrebbe dovuto portare un carico nelle Giudicarie ma che da lunedì di lui non aveva più avuto notizie. A quel punto carabinieri della compagnia di Riva del Garda e polizia municipale di Tione si sono attivati e sono andati, insieme ai vigili del fuoco, nel piazzale del ristorante dove si trovava il mezzo. Forzata la porta d’ingresso della cabina, hanno fatto la macabra scoperta. Secondo il medico legale intervenuto sul posto per l’ispezione cadaverica l’uomo sarebbe morto per cause naturali.

«Aveva parcheggiato qui lunedì notte e c’erano anche altri mezzi pesanti - spiegano al ristorante - ma poi non abbiamo fatto caso che era uno rimasto qui perché in questa settimana siamo chiusi per ferie. Fosse stato un altro giorno saremo intervenuti prima ma in questo caso non abbiamo notato nulla anche perché ieri eravamo via».

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy