Salta al contenuto principale

Scontro tra auto e moto

a Barco di Levico, la vittima

è un veneziano di 58 anni

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 34 secondi

L'auto, una Ford Focus, arrivava dalla bretellina che dalla provinciale 228 a Levico porta sulla Valsugana. Il conducente si è immesso sulla statale per raggiungere la strada verso Barco, sul lato opposto, non accorgendosi dell'arrivo della moto o forse non calcolando bene la velocità della due ruote. Pensava di riuscire ad attraversare la statale, ma così non è successo: l'impatto con la moto, nella parte posteriore destra della vettura, è stato fortissimo e per il motociclista non c'è stato nulla da fare, troppo forti le lesioni riportate nello scontro. Vittima un 58enne veneziano, Franco Lazzaro, residente a Martellago.

L'incidente è accaduto verso le 16.30 di ieri al chilometro 106+200 della statale della Valsugana, poche decine metri dopo lo svincolo per Barco verso Borgo Valsugana, all'altezza della vecchia stazione. Il sole basso a quell'ora potrebbe aver tratto in inganno l'automobilista, un cinquantenne di Novaledo, ma sulle cause dell'incidente sono in corso accertamenti da parte degli agenti della polizia locale dell'Alta Valsugana.

La motocicletta, una Honda Cbr 1.000, come raccontano da alcuni testimoni, prima dello scontro aveva superato alcuni mezzi che procedevano verso Borgo, ma non avrebbe superato i limiti di velocità. In quel tratto la strada statale è a sole due corsie e si allarga a quattro corsie solo qualche centinaio di metri più avanti verso Campiello. Attraversare la strada è consentito (c'è la linea tratteggiata) ma è una manovra rischiosissima. Il punto in cui è avvenuto lo schianto mortale è tra i più pericolosi della statale. Tra gli svincoli di Barco e di Campiello nel giugno 2015 venne sterminata una famiglia di Padova, padre, madre e figlio: l'auto su cui viaggiavano invase la corsia opposta schiantandosi contro un camion. In un incidente dalla stessa dinamica e sullo stesso tratto due mesi prima perse la vita un ottantenne di Novaledo.

La vittima, un uomo di 58 anni, era tornato quest'anno alla guida della sua moto, la sua granbd epassione insieme alla bicicletta. Lo scorso anno era sopravvissuto ad un altro grave incidente.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy