Salta al contenuto principale

Linfano: masso va in frantumi

La Riva-Torbole riapre sabato

Guarda il brillamento - I VIDEO

 

 

Chiudi
Apri
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 8 secondi

E’ stato fatto brillare alle 14.44 di oggi il grande masso pericolante sulla parete orientale del Brione andato letteralmente in frantumi con l’utilizzo di microcariche esplosive e diversi brillamenti in successione opera della fuochista Anna Bogo.

Ora sarà possibile fare il punto sia sulla situazione della parete e su quella della sottostante paramassi.
Confermata la chiusura della Ss240 fino a venerdì 29. Riaprirà dunque solo sabato.

Era speranza diffusa tra le centinaia di automobilisti che ogni giorno sono condannati a fare il periplo del Brione (una decina di chilometri, 15 minuti almeno con i semafori della provinciale 118) che si potesse riaprire ieri od oggi visto che la chiusura risale a martedì 19.

Automobilisti e pendolari a parte il disagio è anche delle attività commerciali che si trovano lungo la Riva-Torbole. Alberghi e ristoranti sono per lo più chiusi (ma con qualche eccezione), ma il flusso di traffico deviato verso Arco già da Nago complica la vita anche ai distributori di carburante torbolani, a qualche pizzeria rivana di un desolato viale Rovereto e ad esempio al supermercato «Lidl» che si trova oltre la deviazione e ha fatto installare appositi cartelli per segnalre alla clientela che in realtà è aperto. Non resta che attendere.

GUARDA I TRE SPETTACOLARI VIDEO

IL VIDEO DI DAVIDE PIVETTI

 

GUARDA IL VIDEO DELL'ESPLOSIONE REALIZZATO DALLA FUOCHISTA ANNA BOGO

GUARDA IL VIDEO DELL'ESPLOSIONE VISTA DALL'ALTO REALIZZATO DA GABRIELE RIGON

 

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy