Sarche. domenica mattina l'esplosione per rimuovere la roccia pericolante

 La Cantina di Toblino ha ospitato la riunione pubblica di informazione circa lo spuntone di roccia che sarà fatto brillare domani, domenica.
 
Nel corso della serata sono stati spiegati i dettagli che prevedono alle 9.30 l’evacuazione della popolazione e alle 11.30 il brillamento del masso pericolante 
 
Durante lo svolgimento dell’«Operazione placca 3», come è stata chiamata sarà fatta saltare una placca rocciosa a monte dell’abitato di Sarche di Madruzzo e sono previste delle chiusure temporanee del traffico. In particolare nel tratto della Statale del Caffaro compreso tra l’imbocco lato Tione del ponte sul torrente Sarca e l’intersezione con la Statale 45 bis della Gardesana Occidentale, dalle 10.50 alle 12.30 e in ogni caso fino a cessate esigenze per tutte le categorie di veicoli e per i pedoni.
 
Chiuso anche il tratto della statale 45 bis della Gardesana Occidentale compreso tra l’abitato di Sarche in prossimità della Chiesa e la rotatoria per l’intersezione con la S.P. n. 245 dalle 10.40 alle 12.30 e in ogni caso fino a cessate esigenze per tutte le categorie di veicoli. Il tratto della S.S. 45 bis della Gardesana Occidentale interno al centro abitato di Sarche in corrispondenza della rotatoria per l’intersezione con la S.P. n. 214) e in prossimità della Chiesa, dalle 10.50 alle 12.30 e in ogni caso fino a cessate esigenze, per tutte le categorie di veicoli e per i pedoni.
 
Sarà poi istituito l’obbligo di svolta a destra sulla Statale 45 bis in corrispondenza dello svincolo per il raccordo con Cavedine per tutte le categorie di veicoli a motore provenienti da Trento e diretti verso Brescia con deviazione sulla medesima provinciale dalle ore 10.40 alle ore 12.30.
 
Le limitazioni alla circolazione di cui sopra saranno rese note al pubblico mediante la posa in opera della segnaletica regolamentare a cura del Servizio Gestione Strade della Provincia.
 
Anche i tratti di strade comunali ricadenti nel raggio di 250 metri della «zona rossa» saranno naturalmente interdetti al passaggio di persone e mezzi tramite posti di blocco presidiati dalle forze dell’orfdine, polizia locale e forestali.
La stessa cosa vale per i sentieri di accesso alle palestre di roccia della parete interessata alla rimozione della placca rocciosa pericolante e per il sentiero che porta alla ferrata «Pisetta», nonché per la ciclabile della Valle dei Laghi.
comments powered by Disqus