Dolomiti / L'allarme

Due alpinisti sbagliano la via e restano bloccati sulla parete sud della Marmolada: recuperati con l'elicottero

Intervento del soccorso alpino bellunese per portare in salvo la cordata, sulla verticale con Punta Rocca: avevano perso la traccia sulla via "Vinatzer-Messner". Nelle Dolomiti di Fanes altra azione con il verricello per recuperare due escursionisti bloccati su un ripido ghiaione

BELLUNO. Intervento del soccorso alpino sulla impressionante parete sud della Marmolada, per recuperare due scalatori che erano rimasti bloccati dopo aver sbagliato la via.
 
I due alpinisti sono stati recuperati con 75 metri di verricello dal personale del soccorso alpino bellunese con il supporto dell'elicottero del Suem di Pieve di Cadore.
 
I due alpinisti, entrambi bresciani, erano ormai quasi prossimi all'uscita della via Vinatzer-Messner, quando hanno seguito una apparente traccia, su un percorso errato, ritrovandosi quindi bloccati in parete, su una sosta senza poter più progredire.
 
Sbarcata verso le 17.40 di ieri l'equipe medica al sottostante rifugio Falier, a quota 2.100, nell'area ai piedi della parete rocciosa e sotto il passo Ombrettola (che porta al confine trentino, verso la val Contrin), l'elicottero è salito di quota fino a individuare la cordata, sulla verticale con Punta Rocca.
 
Calato con un verricello di 75 metri, in due rotazioni il tecnico di elisoccorso ha recuperato entrambi gli scalatori, trasportati poi al rifugio Falier per rifocillarsi dopo la disavventura, avvenuta fortunatamente in una giornata di tempo stabile.

Circa 24 ore prima di questo intervento in Agordino, il soccorso alpino bellunese era stato attivato nella zona di Cortina d'Ampezzo per recuperare invece due escursionisti che si erano avventurati lungo un sentiero chiuso, sugli Spalti di Col Bechei, finendo su un ripido ghiaione, incapaci di muoversi in qualunque direzione.

L'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è intervenuto  lungo il sentiero numero 418, chiuso da alcuni anni poiché il maltempo in quota ne ha cancellato e reso inagibile la traccia.
 
I due escursionisti hanno chiamato i soccorsi ed erano molto agitati poiché temevano di precipitare dalla posizione in cui si trovavano.
 
L'elicottero, dopo averli individuati bloccati in un ripido canalino, li ha recuperati sbarcando con un verricello di 15 metri il tecnico di elisoccorso e li ha trasportati a valle.

Gli Spalti di Col Becchei, nelle Dolomiti di Fanes, sono un monte che culmina a quasi 2.800 metri di quota.
comments powered by Disqus