Salta al contenuto principale

Il tedesco infetto dal virus

era stato ai Mondiali di biathlon

in contatto con migliaia di persone

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 47 secondi

Il turista tedesco di 68 anni, affetto da coronavirus dopo un soggiorno in Alto Adige, per un’intera settimana ha seguito i mondiali di biathlon ad Anterselva. Lo scrive il quotidiano Dolomiten citando l’assessorato alla Salute della Bassa Sassonia. La manifestazione sportiva ha registrato 20.000 spettatori al giorno. La comitiva di 46 turisti soggiornava a Monguelfo e ogni giorno raggiungeva il centro biathlon con il bus navetta.

La comitiva - scrive il giornale Dolomiten - ha soggiornato in val Pusteria dal 17 al 23 febbraio. Al ritorno a Uetze in Germania, l’uomo ha iniziato ad accusare i primi sintomi, sabato sera è stato infine riscontrato il coronavirus. Anche la moglie è risultata positiva.

Vengono sottoposti all’esame del tampone i compagni di viaggio, come anche le persone che sono stati in contatto con loro nella pensione di Monguelfo. Secondo il giornale, è invece impossibile risalire agli altri contatti avuti sui bus navetta e nello stadio: si tratta sicuramente di qualche migliaio di persone.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy