Montagna / L'allarme

Numerosi incidenti sui sentieri del Trentino e dell'Alto Adige: grave una donna caduta in val di Fassa

Una turista romana è rotolata per una decina di metri in un canalone nella zona del Buffaure: complessa l'operazione di recupero per il trasferimento al pronto soccorso del Santa Chiara. Una decina gli interventi dell'elicottero sui monti, in altri casi è bastata l'ambulanza per trasportare in ospedale gli escursionisti feriti

BICICLETTE Serie di incidenti oggi in Trentino, cadute per strada e sui sentieri
COOPERAZIONE Soccorso alpino, intesa Tirolo, Alto Adige e Belluno: presto anche Trento

TRENTO. Gran lavoro, oggi, sabato, per i soccorritori, chiamati a intervenire in diverse zone del Trentino in seguito a incidenti automobilistici ma anche per cadute in bicicletta e per assistere escursionisti che hanno riportato lesioni sui sentieri di montagna

Due gli incidenti in montagna in val di Fassa, questo pomeriggio.

Nel primo è rimasta coinvolta una turista romana di 48 anni, che è scivolata mentre percorreva un sentiero nella zona del Buffaure: è finita lungo un pendio ed è ruzzolata per una decina di metri, sbattendo contro un albero che ha fermato la sua corsa prima del vicino torrente.

Il soccorso alpino, allertato dai compagni di escursione della donna, spiega che l'incidente è avvenuto a quota 1.400.
I soccorritori hanno richiesto l'intervento dell'elisoccorso: il tecnico e l'equipe sanitaria sono stati fatti sbarcare poco lontano in hovering.

Il punto in cui era rotolata la donna è particolarmente impervio. Una volta raggiunta e stabilizzata, è stata portata a monte grazie a un sistema di corde fisse, con la collaborazione dei vigili del fuoco che hanno tagliato alcune piante per agevolare le operazioni. Una volta fuori dall'area boschiva, la barella è stata recuperata a bordo dell'elicottero con il verricello.

La donna è stata trasferita all'ospedale Santa Chiara di Trento in gravi condizioni.

Poco dopo le 17 l'elisoccorso è intervenuto nuovamente nella zona di Pozza di Fassa, anche in questo caso per soccorrere una persona rimasta infortunata mentre percorreva un sentiero. Al momento non si hanno dettagli sull'incidente.

Caduta lungo un sentiero, poco prima delle 15.30, anche a Pieve Tesino, dove è intervenuto il personale del 118.

Un anziano di 82 anni si è infortunato, invece, in seguito a una caduta lungo un sentiero sopra Villazzano, attorno alle 15: è stato ricoverato in codice rosso all'ospedale Santa Chiara di Trento

Incidente in montagna anche a Nambino (Pinzolo), dove una persona è stata soccorsa e trasportata dall'ambulanza in codice giallo all'ospedale di Tione.

Al pronto soccorso di Tione è stata trasferita in ambulanza, in codice giallo, anche una donna di 58 anni, vittima di un incidente su un sentiero nella zona di Giustino.

A Pinzolo lesioni pare di media gravità per un uomo di 45 anni che ha avuto un incidente in mtb metre percorreva un sentiero.

Giornata pesante anche sui monti dell'Alto Adige: tre recuperi di escursionisti feriti sono stati effettuati dall'elisoccorso nel giro di un'ora.

Un escursionista è rimasto gravemente ferito cadendo per 50 metri in una cavità naturale piena di neve e ghiaccio sul versante nord del Gigot - Tschigat sulle Alpi Passirie, a quota 2.800 metri.

L'escursionista è stato recuperato dal soccorso alpino con una difficile operazione dovuta al maltempo e trasportato con l'elicottero all'ospedale di Bolzano.

Nella caduta ha riportato politraumi alla colonna.

L'elisoccorso ha inoltre recuperato e trasportato all'ospedale di Merano una donna scivolata per una decina di metri da un sentiero verso Punta Lamoi (Laces). Nella caduta ha riportato ferite multiple e un trauma cranico. Le sue condizioni sono giudicate di media gravità.

Un terzo intervento è stato effettuato dall'elisoccorso di Pieve di Cadore (Belluno) sul Kreuzkofel che ha recuperato un'altra donna scivolata in un crepaccio per una decina di metri.
È stata trasportata all'ospedale di Bolzano. Ha riportato gravi politraumi.
comments powered by Disqus