Salta al contenuto principale

Le case disabitate finiscono

in mostra al Masetto

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 59 secondi

Al Masetto a Terragnolo prendono vita diversi progetti espositivi che vedono protagonisti il paesaggio rurale, l’ambiente naturale, la rappresentazione non convenzionale dei luoghi di montagna. Oggi pomeriggio alle ore 18 (punto di ritrovo Proloco Zoreri) viene inaugurata la mostra Non più non ancora. Disegni e fotografie di case disabitate, con illustrazioni di Marina Marcolin e fotografie di Claudia Corrent, a cura di Giulia Mirandola. Sono tante e sparse, nella valle di Terragnolo, le case disabitate. I disegni originali e le fotografie della mostra si riferiscono a tre luoghi in particolare: Casa Turle nella frazione di Zoreri; il villaggio di Ghesteri; la frazione Potrich. Nello spazio breve di pochi chilometri lo spostamento è di tanti viaggi in uno: nelle cose; nell’architettura, nel tempo, nelle biografie. Prosegue intanto fino a fine mese presso la Segheria Veneziana (frazione Sega - Terragnolo) Là fuori. Guida alla scoperta della natura, con le illustrazioni del bravissimo Bernardo Carvalho. Per quattro venerdì (10.8 - 17.8 - 24.8 - 31.8) Speciale Natura invita i piccoli a conoscere gli aspetti naturalistici della Valle di Terragnolo. Terminerà invece il giorno di Ferragosto Primo campo. Libri fotografici per l’infanzia progetto al Masetto di valorizzazione di libri per ragazzi.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy