Salta al contenuto principale

Donne in sicurezza con il Taxi Rosa

a tariffe agevolate

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 56 secondi

Donne in taxi nelle ore notturne a prezzo agevolato. Si chiama «Taxi Rosa» l’iniziativa del Comune di Trento che intende favorire la partecipazione delle donne che viaggiano sole alla vita sociale e culturale della città in orari serali e notturni. Il sistema, concordato tra l’amministrazione comunale e la Cooperativa Radiotaxi, prevede l’emissione e la distribuzione a una platea esclusivamente femminile di buoni sconto dell’importo nominale di 5 euro da utilizzare per gli spostamenti in taxi tra le 22 della sera e le 6 del mattino. I buoni verranno distribuiti in carnet da cinque e consegnati una volta all’anno alle donne, anche non residenti, che ne facciano richiesta e che li potranno usare nei viaggi notturni con partenza e arrivo sul territorio cittadino da sole o accompagnate da altre donne o da minori.

Le agevolazioni tariffarie per le donne erano in vigore alcuni anni fa ma per iniziativa di un gruppo ristretto di taxisti. La cosa era poi stata abbandonata e si è iniziato a riparlarne nell’aprile del 2016 quando il Comune prese l’impegno di istituire il Taxi Rosa. C’è voluto parecchio tempo a Palazzo Thun per scaldare i motori ma alla fine si parte. Dopo un paio di incontri l’estate scorsa con i responsabili della Cooperativa Radiotaxi è stata approvata la convenzione e sono state fissate le modalità operative. Si parte in via sperimentale con la stampa di 1.160 blocchetti da 5 buoni l’uno; ogni donna che abbia compiuto 16 anni potrà richiedere un blocchetto valido fino al 31 dicembre dell’anno in corso. I buoni, nominali e non cedibili, permetteranno di scalare 5 euro dal costo di un viaggio risultante dall’importo del tassametro.

L’idea di istituire questo servizio era nata nell’ambito di un dibattito sulla sicurezza in città e l’obiettivo dichiarato è proprio quello di favorire la mobilità notturna delle donne in autonomia. Un servizio che si rivolge esplicitamente anche alle studentesse universitarie che abitano a Trento provenienti da fuori provincia e che spesso non hanno mezzi di trasporto propri e si muovono di sera.

La somma complessiva stanziata per ora dal Comune è di 29.000 euro di cui 9.000 per l’ultimo scorcio del 2019 con la stampa di 1.800 buoni e gli altri 20.000 per i 4.000 buoni da mettere in circolazione l’anno prossimo. Il primo Taxi Rosa partirà a giorni, dopo la firma della convenzione tra Comune e Radiotaxi.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy