Salta al contenuto principale

Dopo la frana sulla Baia Azzurra

caos per la chiusura della Riva-Torbole

evacuata l'area a rischio - MAPPA

Chi venisse trovato nella zona vietata sarà segnalato alla polizia

Chiudi
Apri
Chiudi
Apri
Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
2 minuti 36 secondi

Proseguono incessanti da ieri sera, vero le 19, le operazioni che vedono impegnate numerose squadre dei vigili del fuoco di Arco per una importante frana nella zona dell'Hotel Baia Azzurra, che è stato sfiorato dai massi, sul confine tra Arco e Riva sotto il monte Brione. La frana ha determinato la chiusura della statale tra Riva e Torbole  con conseguenti pesanti ripercussioni sul traffico questa mattina in tutta la zona dell'Alto Garda.

La pista ciclabile, che è percorsa ogni anno da milioni di persone, è stata sostanzialmente spazzata via dalle tonnellate di detriti caduti dalla montagna, per fortuna essendo fuori stagione, alberghi e strutture presenti nella zona erano chiuse.

I vigili del fuoco di Arco hanno diffuso una mappatura delle zone interessate dal rischio frana.


In ROSSO è indicata l’area dove si è verificato il distacco principale.

In ARANCIONE tutta l’area evacuata dove vige il divieto assoluto di accesso per pedoni e veicoli.

Tutti i punti di transito (stradali e pedonali) sono interdetti e presidiati.

Chiunque dovesse essere sorpreso all’interno dell’area evacuata verrà immediatamente allontanato e segnalato alle forze di polizia.

Da mezzogiorno è in corso un sopralluogo dei tecnici per verificare la portata della frana e il relativo necessario intervento per la messa in sicurezza della zona.

 GUARDA LE MAPPE DELLE ZONE INTERDETTE


L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy