Salta al contenuto principale

Cles, addio a Mario Stablum

Fatale una crisi cardiaca

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 53 secondi

Mercoledì pomeriggio Cles darà l’ultimo saluto Mario Stablum, grande protagonista della vita sociale e politica del paese, più volte consigliere comunale e personaggio apprezzato al di là del proprio orientamento politico, per l’impegno con cui ha portato avanti istanze e battaglie, sia per opere strategiche per le valli del Noce come il traforo del Monte Peller (rimasto nelle previsioni del Prg soprattutto grazie alla sua ostinazione), che per la salvaguardia e la valorizzazione del territorio montano.

Mario Stablum è venuto a mancare nel fine settimana mentre si trovava in Friuli, per commemorare la scomparsa di un caro amico. A porre fine alla sua vita terrena, una crisi cardiaca, come quella a cui era sopravvissuto (uscendone brillantemente anche grazie alle amorevoli cure dei familiari, in particolare della figlia Arianna) tre anni fa.

Domani la salma dell’ex consigliere comunale farà ritorno a Cles, dove stasera alle 20, nella chiesetta dei Frati Francescani del rione Spinazzeda quartiere di residenza di Stablum, sarà recitato il Rosario in suffragio, in preparazione alle esequie che saranno celebrate domani alle 14 nella chiesa parrocchiale.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy