Dalla chiesa di Croviana trafugati due scudi lignei del 1600

Sono spariti da qualche tempo i due scudetti lignei dipinti, che si trovavano sopra un armadio della cappella Pezzen nella chiesa di San Giorgio di Croviana. 
Si tratta di due scudi riportanti le armi dei baroni Giovanni Battista Pezzen e di sua moglie Anna Susanna Lamberg-Orteneck sposata a Praga il 10 febbraio del 1608. Per secoli, i due oggetti hanno adornato l’armadio in noce, del 1611, che custodiva le suppellettili ecclesiastiche in uso nella cappella fatta erigere proprio da Giovanni Battista Pezzen sul lato destro della navata della chiesa di Croviana e terminata nel 1611. 
Gli stemmi,che purtroppo sono ora andati perduti, sono stati forse rubati su commissione o da qualche collezionista di oggetti antichi. 
Gli accertamenti sono ancora in corso da parte della Soprintendenza per i Beni Culturali, che, notiziata dell’accaduto qualche tempo fa, ha provveduto a effettuare un sopralluogo nel quale ha constatato l’effettiva mancanza degli scudi, che invece avrebbero dovuto essere al loro posto. Ora la Soprintendenza, anche in collaborazione con la parrocchia, sta cercando di ricostruire come stanno le cose e determinare a quando risale l’effettiva scomparsa dei beni culturali in questione per poi procedere alle segnalazioni di rito affinché le due opere d’arte possano essere riconosciute nel momento in cui si dovesse farne commercio. 
Come diverse altre chiese della Val di Sole, depredate durante l’ondata di furti commessi a cavallo tra la fine degli anni ‘70 e l’inizio degli anni ‘80 del secolo scorso, anche la chiesa di Croviana è sta in passato già oggetto di infami ruberie. Nella notte tra il 13 e il 14 luglio 1980, infatti, un’incursione ladresca privò l’altar maggiore di una notevole parte dell’apparato decorativo. «Purtroppo succedono ancora di queste cose - commenta Alberto Mosca, storico e autore di un libro su Croviana che approfondisce anche le vicende della famiglia Pezzen -. Al valore morale e culturale, si accompagna anche un valore economico anche se sarà impossibile vendere questo oggetti sul mercato ufficiale. Potrebbero avere un gran valore in Ungheria dove Giovanni Battista Pezzen è molto noto per le sue imprese militari. Ultimo dei figli maschi di Michele e Margherita e nato a Croviana il 17 aprile 1567, Giovanni Battista infatti intraprese la carriera militare, diventando in Ungheria un eroe delle guerre contro i Turchi».
comments powered by Disqus