Salta al contenuto principale

Lavis, interramento Trento-Malé

In estate niente lavori notturni

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 51 secondi
Braccio di ferro fra Comune, Provincia e ditta Carron. Alla fine, la giunta comunale ha vinto e ringrazia tutti gli attori coinvolti per la comprensione: non vi saranno lavori notturni per l’interramento della ferrovia Trento-Malé.
 
In una nota, è l’assessore Andrea Fabbro a spiegare: «I lavori della Trento-Malè procedono secondo le tempistiche e la programmazione stabilita.
Una delle fasi più delicate dell’intera opera, cioè quella di installazione dei micropali, si è quasi completamente conclusa. E’ stato un passaggio delicato, soprattutto a causa dei rumori e delle vibrazioni, che ha causato parecchi disagi soprattutto ai residenti della zona. Per questo motivo L’Amministrazione ringrazia i cittadini/e di Lavis, e in particolare quelli più direttamente interessati dai disagi delle lavorazioni, per lo spirito di sacrificio dimostrato». Ma non basta: «Proprio per evitare nuovi e ancor più forti disagi, il Comune di Lavis ha chiesto e ottenuto una variazione sul programma di cantiere al fine di escludere le lavorazioni notturne. Il programma dei lavori prevedeva 21 notti di lavorazioni in corrispondenza della sospensione della linea ferroviaria. Grazie alla grande collaborazione della Provincia Autonoma di Trento, di Trentino Trasporti e della ditta Carron, si è infatti provveduto a modificare il programma dei lavori ed evitare anche nel corso dell’estate il lavoro notturno. Se qualche piccola lavorazione dovesse necessariamente essere eseguita nel corso della notte, dovranno comunque essere rispettati i normali limiti acustici; non sarà infatti rilasciata alcuna deroga al rumore notturno». C’è però un prezzo da pagare: «Sì - dice Fabbro - questo sarà reso possibile prolungando la sospensione della linea ferroviaria fino ad agosto e sostituendola con un servizio di autobus».
 
Le operazioni di cantiere nei prossimi mesi seguiranno quindi i seguenti orari: fino al 24 giugno: dal lunedì al sabato dalle ore 7 alle 22; dal 24 giugno e fino alla fine della sospensione della linea prevista per il 9 agosto: dal lunedì al sabato 6-23, domenica 7-22.
È stata dura ma ce l’abbiamo fatta? «Non era un risultato scontato, ma la nuova organizzazione dei lavori è di molto migliorativa per la vivibilità dell’area. Per questo l’Amministrazione esprime il più sentito ringraziamento alla Provincia Autonoma di Trento, a Trentino Trasporti e alla Ditta Carron per la sensibilità dimostrata verso la nostra comunità» dice Fabbro.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy