Salta al contenuto principale

i carabinieri dei Nas: così abbiamo

portato a Roma i campioni

del contagiato di Terlano

Chiudi
Apri

Alessio Coser @ladige

Tempo di lettura: 
1 minuto 36 secondi

I campioni per le analisi del caso sospetto in Alto Adige sono stati portati a Roma nella notte da una pattuglia di Carabinieri della Salute, i Nas, di Bolzano. Sono stati consegnati al Centro di Virologia dello Spallanzani, struttura di riferimento nazionale del Ministero della Sanità  per queste analisi.

Lo spiega un comunicato del Comando Provinciale dei Carabinieri di Bolzano: "Non per pignoleria, ma per dovere di cronaca e correttezza informativa".

Spiega l'ARma: "Il campione che deve essere analizzato dall’Istituto superiore di Sanità non è stato portato a Roma da una staffetta di forze dell’ordine ma da una pattuglia di due carabinieri in forza al Nucleo Antisofisticazioni e Sanità (NAS) di Trento, reparto competente in materia di salute pubblica su tutta la Regione Autonoma Trentino Alto Adige. I Carabinieri per la tutela della salute – per esperienza e formazione ma anche per previsione di legge – sono gli unici nel comparto difesa-sicurezza a poter gestire problematiche relative a sanità e salute pubblica.

Istituito già nel 1962, il Comando Carabinieri Tutela Salute hanno la fondamentale caratteristica della dipendenza funzionale dal Ministro della Salute in virtù della quale i militari appartenenti al reparto hanno i poteri degli ispettori sanitari; poteri che ne legittimano l'operato, nell'arco diurno e notturno, in tutti quei luoghi ove vi è produzione, somministrazione, deposito o vendita di prodotti destinati all'alimentazione umana. Nel corso degli anni altri poteri sono stati conferiti ai Carabinieri dei NAS, che hanno esteso le loro competenze anche in materia di profilassi internazionale delle malattie infettive e diffusive, sanità marittima, aerea e di frontiera, produzione e vendita di specialità medicinali a uso umano e veterinario, di vaccini, virus, sieri, prodotti cosmetici e di erboristeria, produzione di presidi medico-chirurgici, dispositivi medici e diagnostici, igiene, sanità pubblica e polizia veterinaria, produzione e commercio legale delle sostanze stupefacenti per la preparazione di specialità farmaceutiche". (foto di repertorio) 

LEGGI ANCHE: Un caso in Alto Adige, uomo di Terlano era stato in Lombardia

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy