Alto Adige / Il fatto

Giovane evade dai domiciliari e poi forza un posto di blocco: arrestato dai carabinieri

L'episodio a Bressanone: l'uomo in fuga era alla guida di un suv ad alta velocità, quando è scattato l'inseguimento

BOLZANO. I carabinieri di Bressanone hanno arrestato un giovane del posto per i reati di resistenza a pubblico ufficiale ed evasione e ho hanno inoltre denunciato per ricettazione e di rifiuto di sottoporsi al test etilometrico, multandolo infine per guida senza patente.

Il concitato episodio si è verificato la scorsa notte ad un posto di controllo a Bressanone nel piazzale tra via Ratisbona e via San Cassiano.

I militari hanno intimato l'alt al conducente di un suv che andava ad alta velocità, un giovane con svariati precedenti penali che in quel momento sarebbe dovuto essere agli arresti domiciliari per un reato commesso lo scorso agosto.

Il conducente ha ignorato l'alt e ha accelerato fuggendo a velocità molto sostenuta.

Ne è nato un inseguimento conclusosi davanti alla casa del fuggitivo.

I carabinieri hanno aspettato che questi rientrasse nell'abitazione, poi hanno bussato alla porta.

Aprendo il giovane ha finto di essersi appena svegliato dicendo di non sapere nulla. E' stato però dichiarato in stato di arresto. I militari dell'Arma hanno quindi scoperto che il veicolo usato per la fuga era stato rubato.
   

comments powered by Disqus