Salta al contenuto principale

Raikkonen risolleva le sorti Ferrari

ma Vettel dovrà fare miracoli

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 33 secondi

Se Sebastian Vettel non riesce ad uscire proprio dal suo momento no, questa volta ci pensa Kimi Raikkonen a risollevare le sorti della Ferrari lasciando ancora in vita la lotta per il Mondiale. Un campionato, però, praticamente ormai chiuso, visto che a Lewis Hamilton, dal Gp del Messico di domenica prossima in poi, basterà conquistare un settimo posto per prendersi il quinto titolo ed agganciare Juan Manuel Fangio diventando il secondo pilota più vincente della storia della Formula 1 dietro solo al "Kaiser" Michael Schumacher. Vittoria, quella di Austin in Texas, che ha messo in mostra le qualità della Rossa su un circuito molto esigente dal punto di vista delle performance della power unit e che fa comunque aumentare i rimpianti per quello che poteva essere e non è stato: «La vittoria - il team principal della scuderia di Maranello Maurizio Arrivabene - premia sia Kimi, che ha disputato una grande gara, che la squadra, capace, in un momento molto delicato, di tornare con grande coraggio sui propri passi, sfidando i nostri diretti avversari ad armi pari. Peccato per Seb, che ha dovuto rimontare dopo un contatto al primo giro. I numeri, in campionato, sono contro di noi, ma ci impegneremo lottando fino alla fine». Dopo il terzo posto ad Austin Hamilton, a tre gare dalla fine della stagione, ha 70 punti su Vettel che non potrà far altro che vincere se vorrà mantenere aperta qualche seppur minima speranza iridata: «Stiamo ancora lottando per entrambi i campionati e va bene così - ribadisce l'eroe di Austin Raikkonen - Ora andremo in Messico, dove speriamo di ottenere un buon risultato per entrambi i piloti e per la squadra». Da parte sua Vettel ammette di star attraversando un periodo duro ma si ripropone di mettersi tutto alle spalle: «I risultati non soddisfacenti fanno parte del gioco, ma credo che sia sempre possibile superare le difficoltà».

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy