Salta al contenuto principale

«Half Marathon», si punta al record

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 39 secondi

corsaRIVA - Mancano 90 giorni all'appuntamento con la 13ª edizione della ormai classica di metà novembre, la "Garda Trentino Half Marathon", una mezza maratona agonistica internazionale in programma domenica 9 novembre, e fervono i preparativi per accogliere al meglio i runners che per un giorno correranno lungo le strade del Garda Trentino. Il percorso, rinnovato per l'ennesima volta prevede la partenza dal Palafiere in località Baltera, mentre l'arrivo torna in centro ma ad accogliere il vincitore non sarà più la suggestiva piazza Tre Novembre bensì piazza Battisti e la Rocca.

Colpisce, innanzitutto, la dimensione internazionale che Garda Trentino Half Marathon sta assumendo edizione dopo edizione: all'appuntamento di novembre hanno già aderito ben 500 stranieri provenienti dalla Germania (200), Austria, Svizzera, Francia, Gran Bretagna, Norvegia (40), Ungheria, Belgio (30), Russia (oltre 100), ma anche da Australia, Stati Uniti e Lettonia, rafforzando la convinzione che una grande manifestazione di corsa sia anche un'occasione per promuovere il turismo nel Garda Trentino.

 

Il percorso, meno tortuoso e più veloce, prevede dopo la partenza dal Quartiere Fieristico un attraversamento nel centro di Riva per svilupparsi poi lungo la statale fino a Torbole, girare verso Arco (sempre sulla strada statale) attraversando la frazione di San Giorgio. Giunti nel centro storico di Arco ci si dirigerà verso Torbole lungo la ciclopedonale, per terminare a Riva. Numerose le iscrizioni pervenute, frutto di una grande promozione che è partita ai primi di febbraio.

La "Garda Trentino Half Marathon" punta a essere una delle più partecipate mezze maratone in Italia con oltre 4000 atleti al via. Da ben quattro anni il numero chiuso di partecipanti è al di sotto della domanda: nel 2012 le iscrizioni sono state chiuse diciannove giorni prima a quota 3.636 iscritti. Adottando soluzioni tecniche adeguate, ed effettuando miglioramenti organizzativi, si potrà superare e aumentare il limite attuale in considerazione della grande richiesta di partecipazione, per arrivare gradualmente a numeri attorno alle 5.000 unità. I dati dell'edizione 2013 dimostrano che l'indotto economico generato dall'evento ammonta a euro 1.420.854.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy