Salta al contenuto principale

Sardine a Bologna:

«Siamo in 40mila»

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 8 secondi

Grande partecipazione alla manifestazione nazionale delle Sardine organizzata questa sera a Bologna. «La piazza è già stracolma: ci sono già 35-40mila persone», dice il leader del movimento Mattia Santori.

«Abbiamo scelto piazza VIII Agosto - ha spiegato -, perché era più grande e facile da gestire, ma potevamo andare in una piazza grande il doppio".

L'evento delle Sardine ha preso il via nel pomeriggio con l'esibizione dell'inno "6000 (siamo una voce)" del cantautore ravennate MaLaVoglia.

Piazza VIII Agosto, si è riempita per il "concertone" che vede protagonisti anche personaggi del mondo dello spettacolo e della cultura.

L'evento cade a una settimana dal cruciale voto per le Regionali dell'Emilia-Romagna e a due mesi dalla prima manifestazione spontanea in piazza Maggiore, sempre a Bologna, che ha dato il via al movimento di piazza antipopulista in tutta Italia.

«Ho visto che le Sardine fanno un partito e vogliono cancellare i decreti sicurezza», ha detto il segretario della Lega, Matteo Salvini, principale bersaglio delle Sardine, a margine di un appuntamento elettorale a Cattolica, nel Riminese.

<Chi è contro le forze dell'ordine, chi è contro la difesa del nostro territorio, delle nostre e dei nostri bimbi è lontano da me - ha aggiunto il leader leghista -. Siamo in democrazia è quindi domenica prossima anche in Emilia-Romagna si deciderà fra chi vuole cancellare i decreti sicurezza e chi invece crede che la sicurezza sia un valore fondamentale». 

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy