Salta al contenuto principale

Brexit, May salva per 19 voti

E rilancia la trattativa Ue

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 1 secondo

È stata respinta la mozione contro il governo presentata da Corbyn.

La Camera dei Comuni ha respinto la mozione di sfiducia con 325 voti contro 306. Il governo mantiene così la maggioranza per 19 voti, nonostante la sconfitta pesante di ieri sull’accordo sulla Brexit.

Theresa May è pronta a incontrare tutti i leader dell’opposizione a partire da stasera per cercare di trovare una linea comune con l’obiettivo di «attuare la Brexit». Lo ha detto la stessa premier Tory ai Comuni dopo aver superato la mozione di sfiducia in Parlamento. May ha aperto quindi anche a un incontro faccia a faccia con Jeremy Corbyn, finora negato. Il Parlamento - ha detto la premier - «ha confermato la fiducia nel governo», ora bisogna attuare la Brexit perché «il Paese continui ad aver fiducia nel Parlamento».

Il leader dell’opposizione laburista britannica, Jeremy Corbyn, si è detto disposto a incontrare Theresa May sul dossier Brexit, dopo la sconfitta di misura della mozione di sfiducia presentata contro il governo stasera, ma ha chiesto alla premier Tory di «togliere dal tavolo» qualunque ipotesi di divorzio no deal dall’Ue.

Anche il capogruppo degli indipendentisti scozzesi dell’Snp, Ian Blackford, ha detto sì a un confronto «costruttivo» con May, pur ribadendo la differenza delle posizioni.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy