Salta al contenuto principale

Sale la disoccupazione giovanile

Ma in generale si lavora di più

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 31 secondi

Il tasso di disoccupazione dei giovani tra i 15 e i 24 anni a febbraio segna un aumento di 0,3 punti percentuali, passano al 32,8% dal 32,5% di gennaio. Lo comunica l’Istat.

A febbraio la stima degli occupati totali cresce dello 0,1%, ovvero di 19 mila unità su gennaio. L’Istat osserva anche «un significativo incremento congiunturale dei dipendenti a tempo indeterminato (+54 mila)» dopo 10 mesi consecutivi in calo.

Risultano poi in «lieve crescita» i dipendenti a termine (+4 mila), mentre continuano a diminuire gli indipendenti (-39 mila). Su base annua si conferma l’aumento degli occupati (+0,5%, +109 mila), ma in questo caso «la crescita si concentra esclusivamente tra i lavoratori a termine».

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy