Salta al contenuto principale

Politica e ironia:

laurea in MAT-teologia

 

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
2 minuti 9 secondi

Politica e ironia: laurea in MAT-teologia

Le Università italiane si stanno organizzando per attivare un nuovo Corso di Laurea (per ora triennale, perché il modello reale non permette livelli successivi): il Corso di Studi in Mat-Teologia. L’ispirazione è venuta dall’esegesi delle teste e dei testi dei due “Teo” politici dai quali sono nati nuovi cleri (più che una chiesa si è creata una propria chiusa, uno sbarramento artificiale che sempre più si va trasformando in un epilogo della loro opera). Come ogni sistema di credenze, di riti e di schemi di comportamento, anche questo culto richiede, naturalmente, fideismo, disciplina e facoltà: di qui l’’interesse universitario per questa scienza di una nuova fede.
Il Corso di Laurea in Mat-Teologia è un programma di studio con un’offerta formativa tale da permettere a chi vi partecipa di costruirsi la propria carriera sociale: si concentra sui grandi nodi teo-eretici che vengono al pettine, con un approccio poco critico-ermeneutico e una dimensione competitiva. Ogni anno accademico è suddiviso in se-mostri (I e II); testi e dispense di base sono a cura del personale docente, ma è indispensabile procurarsi il Vangelo apocrifo secondo Matteo. Che cosa si studia? Tra gli insegnamenti obbligatori: Filosofia di Teo; Introduzione generale alla storia della propria salvezza; Storia della propria etica e politica; Metodi quantitativi per la comprensione della propria religione e l’interpretazione dell’uni(co)verso; Teleologia morale; Storia della lotta per le investiture; Mat-Teologia dogmatica I: Gesti Salvi(ni)fici; Mat-Teologia dogmatica II: Essere diffeRenzi; Mat-Teologia dogmatica III: Antropologia Mat-teologica ed Escatologia. Alcuni di quelli a scelta: Antropologia politica; Psicologia del linguaggio e della comunicazione; Personalità e motivazione; Basi biologiche del comportamento; Tirocinio; Elementi di liturgia; Agiografia: diventiamo tanti; Pedagogia generale; Morale della persona; Metodologia della ricerca di attenzione.
A completamento del percorso sono previsti incontri seminariali e laboratori (date e orari da definire): «Sentirsi dèi: dimensioni corporali e sociali della religiosità»; «Introduzione alla scrittura: Twitter». È un Corso di Laurea che dà poco credito, al massimo qualche CFU. Per noi che osserviamo dall’esterno, c’è un’attenzione alla rivelazione e alla credibilità di ogni nuovo “Teo”: siamo di fronte al pluri-millenario dilemma della fede di fronte alla ragione.

Roberta Corradini


 

Si deve sorridere e riflettere

Sempre caustica, arguta, simpatica e pungente. Declinazione davvero interessante e curiosa. Confesso che a me i due MATtatori sembrano molto diversi fra loro - anche perché uno dice di voler solo arginare l’altro, uscendo dal Pd -, ma di fronte alla sua lettera si deve solo sorridere.
E riflettere: sulla ragione, sul leaderismo, sul futuro. Su ritorni e addii...

a.faustini@ladige.it

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy