Salta al contenuto principale

Ritorna il panettone degli Alpini

quest'anno anche il pandoro

solidale coi danni di Vaia

Lo scorso anno ne furono venduti 27 mila in pochi giorni

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 52 secondi

Ricordate il "Panettone dell'alpino" con lo slogan "L'alpino adotta un pino" dell'anno scorso? Era una edizione spciale di un panettone natalizio in secchiello di latta, realizzato dall'Associazione Nazionale Alpini per aiutare le popolazioni colpite un anno fa dal disastro della tempesta Vaia. Fu un successo clamoroso, con le scorte esaurite in poco più di due giorni e tantissimi richiedenti che rimasero senza.

Quest'anno l'ANA si è presa per tempo e ha fatto le cose in grande: come annuncia la pagina web del Gruppo di Trento arrivano "Panettone e Pandoro Alpini 2019". Spiegano le penne nere trentine: "Il successo ed il riscontro dell'iniziativa l'"Alpino adotta un pino", con la vendita di circa ventisettemila panettoni, ha permesso alla Sezione ANA di Trento di raccogliere una considerevole somma di denaro interamente da destinare a progetti di ripristino delle zone gravemente colpite dalla tempesta Vaia. L'iniziativa, a suo tempo nata dalla Sezione di Como e poi adottata anche qui a Trento, ora è di valenza nazionale. Per il Natale 2019, si raddoppia! Non solo il panettone ma anche il pandoro degli Alpini!"

I capigruppo della Sezione di Trento sono già stati allertati da mesi, e le scorte stanno per arrivare. Intanto, si può già prenotare: basta chiamare gli alpini del proprio paese. Per chi abita a Trento, il numero è 0461 985246 dal lunedì al venerdì in orario 9-12.


L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy