Salta al contenuto principale

Davidian e Rsu per rendere

più oscuro il suono

di Ettore Filippi in remix

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
3 minuti 2 secondi

È stata pubblicata in occasione del Solstizio d’Estate una particolare versione remix di La sera, il raccolto di Ettore Filippi. 

A rendere ancora più oscure ed ossessive le trame sonore del brano del cantautore di Trento, contenuto nel suo album di debutto «Caddero le stelle», ci pensa Mauro Andreolli che si cela dietro la sigla di Rsu. Un nome d’arte che uno dei più creativi mastering engineer e mix producer della scena italiana usa da tempo per queste sue produzioni sonore. Andreolli proprio con Ettore Filippi aveva condiviso il percorso degli Rsu (Rifiuti Solidi Urbani), band fondamentale della scena trentina ma anche nel panorama post industriale italiano dello scorso millennio.

 

«Ettore - afferma Andreolli - è una pietra miliare del progetto Rsu e il remixing del suo brano ha reso possibile uno stimolante reincrocio di traiettorie». La rilettura sonora targata Rsu viene definita come: «Un’affannosa corsa in super slowmotion nelle selve più cupe, tra inestricabili sterpi e scheletri di arbusti, in una notte interminabile e senza luna». E senza dubbio il brano «La sera, il raccolto» si dipana in una trama sonora inquietante ed ossessiva senza nessuno squarcio di luce a rendere possibile una qualche redenzione. Da sempre le creature musicali materializzate da Rsu non puntano certo all’immediatezza e alla fruibilità immediata da parte dell’ascoltatore che si deve calare in un certo mood: «In questo remix - sottolinea Andreolli - ho applicato l’esatta antitesi degli stilemi e delle buone abitudini del pop utili ad attrarre nuovi ascoltatori. Questo compiendo scelte estreme su tutti i fronti, dalla struttura alla dinamica, dalla a-tonalità all’effettistica sino alla distorsione parossistica ottenuta mandando in overload tutti i canali spingendoli molto oltre i canonici -0dB grazie all’enorme headroom disponibile lavorando a 32bit».

Questo brano, che viene pubblicato anche in una versione remix solo strumentale in cui è ospite Davidian, nome d’arte di Davide Brida Montibeller, chitarrista degli MG66: «Davidian è un sostenitore di lunga data del progetto Rsu – sottolinea Andreolli - oltre che un musicista dotato di gusto e sensibilità particolari, perciò mi è sembrato naturale proporgli di collaborare in occasione di questo remixing. Lui impreziosisce con la sua chitarra la versione strumentale che acquisisce così una propria identità più svincolata dalla stesura originaria del pezzo».
Nelle intenzioni di Andreolli «La sera, il raccolto» chiuderà la raccolta «Rmxd By Rsu» che sarà disponibile il prossimo ottobre. La tracklist conterrà un paio di dozzine di remix realizzati dal musicista e produttore di Trento dal 1994 ad oggi nel suo studio das Ende der Dinge. Fra i brani anche quelli di gruppi di rilievo nazionale quali Elio e Le Storie Tese ed Extrema insieme ad alcune chicche del rock trentino di formazioni come Vanaverba, Vetrozero e Lovecoma.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy