Pandemia / I dati

Covid in Trentino: nelle ultime 24 ore un morto e 120 nuovi contagi - I GRAFICI

In ospedale continua la diminuzione del numero dei ricoverati, che ora sono 146 dei quali 29 si trovano in terapia intensiva

LA SVOLTA Nuovo dpcm: tornano le zone «gialle» dal 26 aprile, e arriva il Green Pass

OSPEDALI Borgo e Tione, chiusi i reparti covid, ora si torna alla normale attività

RIAPERTURE Bar e ristoranti, la soddisfazione delle categorie: «E’ una boccata di ossigeno»

TRENTO. Un morto per covid in Trentino nelle ultime 24 ore: si tratta di un uomo deceduto in ospedale. Il totale dei decessi in Trentino, dall'inizio della pandemia, sale così a 1.394.

Sono invece 120 nuovi contagi, individuati tramite circa 2.500 tamponi analizzati.

Questo il grafico interattivo dell'andamento dei morti (fonte: Apss/trentinodigitale)

Tra i nuovi positivi ci sono 58 asintomatici e 61 pauci sintomatici.

Sono 25 i contagiati nelle età più giovani: quattro hanno meno di 2 anni, due sono in fascia 3-5 anni, quattro tra 6-10 anni, cinque tra 11-13 anni e dieci tra 14-19 anni.
Le classi in quarantena ieri erano 57.

Tredici i contagi rilevati tra i 60-69enni, quattro nella fascia 70-79 anni e cinque su persone over 80.

Il numero dei contagi

Anche oggi si registra una flessione del numero dei ricoverati in ospedale: ora sono 146, di cui 29 in rianimazione.

Ieri le dimissioni sono state 10, i nuovi accessi 8.

Le vaccinazioni invece sono 145.503, comprese 41.349 seconde dosi e le somministrazioni finora effettuate a ultra ottantenni, ultra settantenni e ultra sessantenni rispettivamente 54.035, 34.486 e 13.643.

L'andamento dei ricoveri

Continua anche l'incremento significativo del numero dei dimessi/guariti che oggi risultano essere ben 142 e portano il totale da inizio pandemia a 40.684.

I dati per Comune

Sul fronte dei vaccini, le dosi inoculate, secondo il dato di questa mattina, sono 145.503, delle quali 41.349 riguardano i richiami.

Le dosi riservate a ultra ottantenni finora sono state 54.035, quelle a ultrasettantenni 34.486 mentre sono 13.643gli over 60, a testimoniare di come si avanza speditamente sulla copertura delle fasce più a rischio, presupposto fondamentale per contenere la pandemia e accelerare la ripresa economica e sociale.

comments powered by Disqus