Il bollettino delle ultime 24 ore: balzo in avanti dei contagi in Trentino, tornano le rianimazioni

È un bollettino che conferma le preoccupazioni espresse dalle autorità sanitarie quello diffuso dall’Azienda provinciale per i servizi sanitari. Sono 23 infatti i nuovi contagi rilevati nelle ultime 24 ore e, segnale ancora più importante, gli ospedali tornano ad aprire le porte ai pazienti Covid, compreso il reparto di rianimazione.

Video

Il bollettino delle ultime 24 ore: balzo in avanti dei contagi in Trentino, tornano le rianimazioni

È un bollettino che conferma le preoccupazioni espresse dalle autorità sanitarie quello diffuso dall’Azienda provinciale per i servizi sanitari. Sono 23 infatti i nuovi contagi rilevati nelle ultime 24 ore e, segnale ancora più importante, gli ospedali tornano ad aprire le porte ai pazienti Covid, compreso il reparto di rianimazione.

La casetta per il pastore arriva in volo di fronte alla Marmolada: così potrà difendere il gregge dai lupi

È stato posizionato a circa 2.300 metri di altitudine sopra passo Fedaia, in località “Longia Reces”, di fronte alla Marmolada, il modulo abitativo per pastori. Si tratta di uno dei box, forniti dalla Provincia autonoma di Trento in comodato d’uso, che permettono ai custodi delle greggi di rimanere in quota, vicino agli animali al pascolo, e poter così effettuare un controllo ed una prevenzione più efficaci rispetto alla presenza dei grandi carnivori e in particolare del lupo.

Scoperta la boutique del falso: prodotti griffati per i vip dello spettacolo

Una boutique del falso in un appartamento dei quartieri vip di Roma, che riforniva anche personaggi del mondo dello spettacolo. E' di 850mila euro il volume d'affari di una 50enne romana scoperta dai Finanzieri del Comando Provinciale di Roma. Nel corso di una perquisizione nell'appartamento della donna, a Corso Francia, sono stati trovati oltre 600 articoli - tra borse, cinture e portafogli - con marchi contraffatti di Gucci, Fendi, Hermes, Chanel, Bottega Veneta e Balenciaga. Gli importi degli incassi oscillavano tra i 500 ed i 2000 euro per ogni articolo e i nomi dei clienti - ora sanzionati - sono stati scovati su una lista.