Salta al contenuto principale

Dragonboat, “La Remenga” trionfa
sulle acque di Caldonazzo

Chiudi
Apri
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 0 secondi

“La Remenga” ha dominato, sulle acque del lago di Caldonazzo, l’ultima gara di campionato UISP trentino di Dragonboat.36’06’’4 il  tempo record del team organizzatore.

La “Dracuslonga”, giunta quest’anno alla quinta edizione, si è svolta su un circuito di 8 km e ha visto la partecipazione di nove imbarcazioni, con partenze ogni 2 minuti, la cosiddetta “partenza ad inseguimento”.

Una gara di resistenza, di forza ma anche di tanta concentrazione per concludere un tracciato in “solitaria” e a pari condizioni.

Per La Remenga, squadra levicense ma presente da anni sul Lago di Caldonazzo, è stata un’emozione fortissima: non solo per l’ottimo tempo in una gara così impegnativa ma anche per aver vinto la propria gara di casa.

Il capitano, Demis Eccher, ha ricordato lo spirito di questo sport: la vittoria non è del singolo ma di tutti coloro che, con i loro sacrifici e impegno, permettono di crescere e raggiungere un’armonia tale da superare qualsiasi ostacolo.

I complimenti vanno anche alla squadra dei Pirat che hanno chiuso la loro gara con il tempo di 36’17’’ e al Tchen Tchen, con 36’42’’6. Infine, è doveroso menzionare i campioni di questa stagione 2019, la squadra del Pinè, che, gara dopo gara, si sono imposti sulle altre imbarcazioni.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy