Salta al contenuto principale

Raduno di jeep sulle Pale

Mountain Wilderness attacca:

«Tonina non sa nulla? Non è vero»

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 4 secondi

Sul «Camp Jeep» in programma a San Martino di Castrozza dal 12 al 15 luglio interviene anche Mountain Wilderness.
Se nei giorni scorsi sull’Adige il presidente dell’Apt Stompanato - LEGGI LA NOTIZIA -  ha detto che «Noi ci siamo limitati a dare supporto logistico-alberghiero all’agenzia che per conto di FCA ha vinto la gara.Centocinquantamila giornalista accreditati, duemila presenze e quattrocento mila di indotto. Mica potevamo dire no grazie, soprattutto in una zona depressa come la nostra e alla luce delle garanzie ambientali ricevute. Inoltre non dovrebbe essere coinvolto il Parco», all’associazione fa paura la supposta ignoranza del vicepresidente della giunta provinciale, Mario Tonina, che ha dichiarato di non saperne niente (LEGGI LA NOTIZIA).

La posizione di Mountain Wilderness è chiara, ed è affidata al presidente onorario Luigi Casanova: «Il mondo politico, il Comune di Primiero e la Provincia, in particolare gli assessori Failoni e Zanotelli non potevano non sapere. La Provincia dice che non ne sapeva nulla, non prendiamoci in giro, lo sapevo io da un mese, era sulla bocca di tutti».

Poi - afferma - «c’è la gestione politica di Dolomiti Unesco e gli operatori economici del turismo, dalle Apt a Trentino Marketing, che hanno perso ogni equilibrio e senso del limite e stanno snaturando i valori più intimi della montagna».

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy