Il ponte tibetano in Val Noana è diventato finalmente realtà

Il ponte tibetano che collega i prati di Caltena-San Giovanni al rifugio Fonteghi, in Val Noana, è finalmente realtà. Costruito in località Val de Riva, a 30 metri di altezza sul Rio Giasinozza, il ponte tibetano è lungo 70 metri. 
Le due località erano collegate da una passerella posta poco sopra il rio Giasinozza: un passaggio precario, regolarmente spazzato via a ogni precipitazione ingente. Nel 2017, operando la scelta sulle opere da finanziare tramite il Fondo strategico territoriale, l’amministrazione comunale di Mezzano ha promosso la costruzione di un collegamento permanente, pensando a un ponte tibetano, ossia una passerella pedonale su funi normalmente molto apprezzata anche dai turisti. In questa chiave, di sviluppo turistico ambientalmente sostenibile, l’opera è stata finanziata dal Fondo strategico della Comunità di Primiero per un costo di circa 400mila euro. 
La passerella è stata installata nei giorni scorsi e ora manca solo il collaudo per poterla percorrere.
comments powered by Disqus