Salta al contenuto principale

Più sicurezza in città

grazie ai soldi delle multe

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 51 secondi

Per la manutenzione delle strade comunali il 2020 porterà in dote ben 800mila euro, altri 200mila serviranno per sistemare la segnaletica e 100mila per l’illuminazione pubblica. Denaro che fa parte del “tesoretto” proveniente dalle sanzioni al Codice della strada. A disposizione per la sicurezza stradale c’è complessivamente un milione 610mila euro, che rappresenta il 50% degli incassi delle multe come previsto dalla normativa, da destinare a interventi di manutenzione, al potenziamento di attività di controllo e, in generale, a misure che possano migliorare la sicurezza stradale.

La giunta comunale ha approvato la delibera per destinare, con riferimento al bilancio di previsione 2020, questo “tesoretto” formato dal 50% del pagamento delle sanzioni per violazione alle norme della circolazione (il totale è di 4.476.500 euro) e dal 50% degli incassi per il superamento del limite di velocità nelle strade extraurbane (700mila euro previsti), al netto dell’accantonamento al fondo Crediti di dubbia esigibilità per un milione e mezzo di euro. Il totale dell’importo - 1.641.010 euro - è a parziale copertura del complessivo di spesa stimato in 3 milioni di euro. Come viene evidenziato nel documento, la maggior spesa rispetto all’entrata viene finanziata con oneri a carico del bilancio comunale.

Nel prospetto approvato dalla giunta, grazie alle multe (o meglio, alla previsione di quanto si incasserà il prossimo anno) 410mila euro saranno disponibili per la manutenzione, su un importo complessivo previsto a bilancio di 550mila euro, con questa suddivisione: per gli interventi alla segnaletica orizzontale e verticale saranno a disposizione 218.860 euro (su una spesa complessiva di 294mila euro), 82.258,94 (su 110.500) per gli impianti semaforici, 109.132,67 (su 146.600) per l’illuminazione pubblica.

Per il potenziamento delle attività di controllo saranno sul piatto altri 410mila euro (794mila euro l’importo complessivo), destinati tutti alle spese per l’accertamento delle violazioni. La fetta più grande del denaro proveniente dal pagamento delle sanzioni verrà destinata al miglioramento della sicurezza stradale: 820mila euro (su un importo complessivo previsto a bilancio di oltre un milione 600 mila euro) suddivisi in manutenzione delle strade comunali (787mila euro), in interventi per la sicurezza a tutela di utenti deboli, quali bambini, anziani, disabili, pedoni e ciclisti (17mila euro), in lezioni degli agenti di polizia locale nelle scuole per corsi finalizzati all’educazione stradale (5.800 euro) e in interventi per favorire la mobilità in bicicletta (10.500 euro).

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy