Salta al contenuto principale

Per la fontana del Nettuno

sei mesi di restauri

a partire da marzo 2020

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 44 secondi

A partire dal marzo 2020 verrà eseguito un complesso e delicato intervento di restauro sulla fontana del Nettuno di piazza Duomo a Trento, resosi necessario a causa dell’avanzato stato di erosione delle opere scultoree e di indebolimento degli stucchi.

I lavori, che dureranno sei mesi, inizieranno con la pulizia dalla patina di carbonato di calcio venutasi a creare nel corso degli ultimi anni, per poi passare al consolidamento architettonico e la stuccatura. Si prevede inoltre un approfondimento dei principali fenomeni degenerativi, con lo studio dei filtri delle acque e l’elaborazione di un piano di manutenzione quinquennale per la tutela di un monumento inaugurato l’8 luglio 1769.

«L’intervento di restauro riguarderà l’intero manufatto, mentre l’area del cantiere sarà ridotta al minimo, per evitare di incidere sulle iniziative in città», ha spiegato l’architetto Anna Bruschetti, del Servizio di edilizia pubblica.
Per l’intervento sono stati stanziati 175.000 euro.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy