Salta al contenuto principale

Esplode il flacone di alcol

Donna ustionata in casa

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 14 secondi

Un pomeriggio movimentato quello vissuto ieri dai vigili del fuoco volontari di Arco. A fronte di statistiche che hanno visto ridursi significativamente le uscite per incidenti e infortuni sul lavoro (per ovvi motivi) nella giornata di ieri gli uomini del comandante Stefano Bonamico sono stati chiamati a tre interventi non banali in poche ore.

Il primo in località Patone, presso la «Galaservice», dove un macchinario interno allo stabilimento era stato coinvolto da un principio di incendio. Fiamme domate rapidamente e danni limitati.
Poco dopo i volontari sono andati invece a San Martino, questa volta per un principio d’incendio in abitazione dovuto a un mozzicone di sigarette finito nel posto sbagliato. I vigili del fuoco sono arrivati sul posto in forze ma fortunatamente gli occupanti l’abitazione avevano già risolto il problema.

L’intervento più grave ha avuto luogo nel tardo pomeriggio, attorno alle 18, in centro storico ad Arco. In un’abitazione privata una signora di 53 anni era intenta ad effettuare pulizie domestiche nella propria cucina. Aveva in mano un flacone di alcol con il quale stava disinfettando alcune superfici, quando all’improvviso il contenitore è di fatto esploso.

Al punto che la prima chiamata giunta al «115» riferiva proprio di una esplosione in abitazione. Di qui la partenza in forze per via Bettinazzi dove assieme ai vigili del fuoco sono arrivati anche i sanitari di «Trentino Emergenza» che hanno soccorso e medicato la donna. Le sue condizioni non sono gravi, ma le ustioni alle mani e al collo sono serie.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy