Paganella pronta per la stagione dello sci ma serve che le temperature scendano

A memoria d’uomo nessuno ricorda un inizio d’autunno così caldo, ma ciononostante sull’altopiano fervono i preparativi per l’avvio della stagione invernale previsto per sabato 25 novembre con l’apertura di impianti e piste. 
Anche se non arriveranno, come un tempo, le abbondanti nevicate di novembre, sarà l’innevamento programmato, con la rete che alimenta oltre duecento cannoni disseminati lungo i 55 chilometri di piste, a garantire la partenza della stagione dello sci. E’ però necessario che la temperatura scenda sotto zero per poter «innaffiare» le piste con la polvere di ghiaccio sparata dai cannoni, altrimenti saranno guai! Però gli operatori non si disperano: le previsioni meteo annunciano un inverno freddo, anche se avaro di precipitazioni. Quel tanto che basta per far funzionare a regime i cannoni. Vediamo, allora, quali sono le novità che attendono l’esercito degli sciatori: prima fra tutte, la nuova pista «La Rocca», che scende dal Meriz fino a Fai. I lavori di allargamento e di sistemazione delle pendenze sono a buon punto e termineranno proprio verso fine novembre. Altra novità, che non riguarda solo gli sciatori, sarà l’apertura ai Prati di Gaggia di «Agility Dog», un’area riservata ai cani di 1.800 mq e completamente recintata vicino al Biblioigloo. Qui i cani potranno divertirsi giocando sulla neve con i loro padroni, in un parco attrezzato soltanto per loro. Ormai il cane è entrato a far parte di tante famiglie e l’esigenza di un recinto riservato ai fedeli amici dell’uomo era stata manifestata da numerosi turisti. Per il resto, le società impiantistiche, in attesa dell’inizio lavori della nuova telecabine Dosson - Selletta, fissato per la prossima primavera, stanno potenziando la messa in sicurezza dei percorsi sciistici, soprattutto nei punti dove le piste confluiscono tra loro: è il caso della pista Lupetto, che s’incrociava pericolosamente in un punto piuttosto ripido con la pista Paganella 2. Nel corso dell’estate è stato rettificato il raccordo tra le due piste ed ora si potrà sciare nella massima sicurezza. Da Natale, ogni martedì e venerdì, tornerà lo sci in notturna lungo i tre chilometri della pista illuminata che dal Rifugio Dosson scende fino al centro di Andalo. 
E i prezzi? Dal primo novembre si apre la «Campagna stagionali», che terminerà il 10 dicembre. Per il Superskirama (oltre a sciare in tutto il Trentino offre cinque giornate a scelta sulle piste del Dolomiti Superski) il costo è di 740 euro anziché 840 euro; lo stagionale per la sola Paganella costa 550 euro, ma per i residenti in regione viene applicata una riduzione di 130 euro. Se poi si è iscritti ad una qualsiasi associazione sportiva, o sci club, il costo scende a 390 euro. Lo skipass giornaliero, invece, costa 41 euro, ma per i residenti in regione si applica uno sconto del 10%, come su tutte le altre tariffe orarie.
Poi ci sono vari i pacchetti famiglia, formule di abbonamento adatte ad ogni esigenza, le esenzioni per i bambini e gli abbonamenti speciali che si possono consultare sul web paganella.net.
comments powered by Disqus