Salta al contenuto principale

Campiglio: giù la Rurale

piazza Righi cambia volto

e sarà ancora più bella

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 31 secondi

Cambia volto piazza Righi, nel cuore di Madonna di Campiglio. Abbattuto il vecchio Excelsior, dove sorgerà un nuovo complesso residenziale con 8 appartamenti di alta gamma da 150 metri quadrati l’uno e una galleria commerciale da 300 mq, tocca ora alla storica sede della cassa rurale di Pinzolo. Entrambi i progetti sono a cura dello studio tecnico Pisoni. L’edificio della banca, proprio a fianco dell’Excelsior che come questo si affaccia sulla piazzetta campigliana, oggi è una filiale della rurale Adamello e il consiglio comunale di Pinzolo, nell’ultima seduta, ha approvato la deroga volumetrica richiesta dal progetto per la nuova filiale.

Per la concessione edilizia è questione ormai di pochi giorni. La rurale a sud-est è in continuità con la Famiglia Cooperativa di Pinzolo e a nord si svilupperà l’area della piazza pubblica del nuovo intervento Excelsior. «L’edificio esistente attualmente è costruito in cemento armato, con un architettura razionale ma che mal si accosterebbe al nuovo Excelsior - spiega l’architetto Gino Pisoni, che si occupa di entrambi gli interventi - di cui la cassa rurale fa da quinta laterale.

L’intervento sulla rurale mira, pertanto, a riqualificare non solo la sede della cassa rurale, ma anche il contesto in cui sarà inserita con un’architettura moderna, ma con evidenti richiami alla tradizione». La struttura esistente sarà interamente demolita e ridistribuita parte sul sedime esistente e parte in ampliamento sul retro ,con un nuovo volume organizzato su tre livelli fuori terra e due interrati. Sarà sfruttato l’accesso pedonale già presente, in modo da non introdurre ulteriori elementi di suddivisione del contesto, mantenendo inalterata la viabilità storica esistente, mentre l’accesso ai piani interrati avverrà dal parcheggio in costruzione dell’Excelsior.

L’intervento dal punto di vista architettonico è moderno con un legame con la tradizione e la storia del luogo: «Ci si è orientati verso finiture come pietra e granito in facciata, ma trattate in maniera nuova - si legge nella relazione di progetto - cioè con una lavorazione rigata, montanti in legno posti in facciata non ordinati, come il linguaggio utilizzato nel nuovo Excelsior, e serramenti in acciaio brunito». Dal punto di vista della funzionalità, la cassa avrà un ampio spazio dedicato all’area self, mentre gli uffici tradizionali saranno ai piani superiori. «C’era necessità di rifare la filiale oramai da qualche tempo - spiega Fabrizia Caola presidente della cassa rurale Adamello - c’era già un progetto di una decina di anni fa che prevedeva il rifacimento della filiale, progetto che poi fu sospeso proprio perché si iniziava a ragionare sull’area Excelsior confinante e si voleva fare un progetto migliorativo per la piazza che fosse anche coordinato dal punto di vista estetico e di intervento. È una soddisfazione da parte nostra essere arrivati a questo punto con la filiale campigliana in contemporanea con il progetto di riqualifica di Casa Cacam a Pinzolo, immobile acquistato anni fa con l’idea di realizzarvi la sede centrale della rurale di Pinzolo, poi rimasto in stand by. Siamo riusciti a sbloccare queste due situazioni annose e ci fa molto piacere».

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy