Salta al contenuto principale

Scalatore cade sul Catinaccio:

volo in parete di sessanta metri

soccorso con l'elicottero, è grave

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 37 secondi

È stato elitrasportato all'ospedale Santa Chiara di Trento con politraumi lo scalatore precipitato per una sessantina di metri sulla Torre Cigolade (gruppo del Catinaccio). L'uomo, del posto del 1977, stava procedendo da primo di cordata quando probabilmente ha perso l'appiglio ed è scivolato, sbattendo violentemente sulla parete. La chiamata al Numero Unico per le Emergenze 112 è arrivata verso le 13.30 dalla compagna di cordata dell'uomo.

Il coordinatore dell'Area operativa Trentino settentrionale del Soccorso Alpino ha chiesto l'intervento dell'elicottero. L'equipe medica, con il Tecnico di Elisoccorso del Soccorso Alpino e un operatore della Stazione Centro Fassa, è stata fatta sbarcare sul luogo dell'incidente per prestare le prime cure allo scalatore, il quale si trovava alla base della parete. Nel frattempo l'elicottero ha provveduto a recuperare la compagna di cordata, ancora in parete, tramite il verricello e l'ha trasportata a valle. In ambulanza, la donna ha raggiunto l'ospedale di Cavalese per le ferite riportate alle mani. L'uomo, invece, è stato stabilizzato, imbarellato ed elitrasportato all'ospedale Santa Chiara di Trento.

Mattinata intensa per il Soccorso Alpino. Alcuni degli interventi:

L'Area operativa Trentino settentrionale del Soccorso Alpino è intervenuta verso le 11.15 di questa mattina sul sentiero che porta al Col delle Palue (passo San Pellegrino) per un uomo che si è sentito male. Raggiunto da due operatori della Stazione di Moena e dall'elicottero, è stato elitrasportato all'ospedale di Cavalese per accertamenti medici.

L'Area operativa Trentino centrale è intervenuta a Pian del Dosson (Paganella) per un escursionista che è caduto sulla strada forestale e ha battuto la testa. Sul posto si è portata la Guardia attiva di Fai della Paganella del Soccorso Alpino che ha prestato le prime cure all'infortunato e lo ha accompagnato fino all'ambulanza per il trasporto all'ospedale di Trento.

Poco dopo, alle 12.50, gli operatori della stazione Altipiani sono stati allertati per un ragazzo minorenne in shock anafilattico dopo essere stato punto presumibilmente da un insetto. I soccorritori lo hanno raggiunto sul sentiero "Percorso del respiro degli Alberi" a Lavarone e lo hanno accompagnato fino all'ambulanza per il trasporto in ospedale.

 

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy