Salta al contenuto principale

Poker dell’Italia: battuta la Bulgaria
E stasera c’è la Francia

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
2 minuti 3 secondi

Agli Europei l’Italvolley conquista la sua quarta vittoria ai danni della Bulgaria per 3-1 (22-25, 25-23, 25-21, 25-17) e in virtù dei 12 punti ottenuti fino ad ora si aggiudica matematicamente uno dei primi due posti della pool A. Oggi, nell’ultimo match che la vedrà opposta ai padroni di casa della Francia alle ore 20.30 (diretta su Rai Sport+HD, su Rai 2 dalle 21.05, e Dazn) contenderà proprio ai transalpini la leadership del raggruppamento.

Giannelli e compagni sono stati bravi a rimontare l’iniziale svantaggio riuscendo ad avere la meglio su un’avversaria complicata, sempre difficile da affrontare e al termine di un match bello e combattuto. Quel che è piaciuto degli uomini di Blengini, oltre ai valori di una buona pallavolo espressi, è stata soprattutto la prova di carattere, una dimostrazione di maturità che li ha portati a non scomporsi dopo un avvio complicato e nel quale i bulgari li avevano messi in difficoltà. Ricompattatisi dopo l’1-0 per gli uomini di Prandi, i ragazzi di Blengini hanno via via preso in mano le redini del gioco gestendo fino alla conclusione di una gara che testimonia come questa Italia vuole dire la sua nella competizione.

Oggi, a seconda dell’esito dei match della pool C, si conoscerà quale sarà il percorso nella manifestazione. L’Italia, agli ottavi, affronterà Turchia, Macedonia o Finlandia.

Per quanto riguarda i sestetti Blengini ha riproposto nella formazione di partenza Antonov come schiacciatore confermando poi la solita squadra che prevede la diagonale Giannelli-Zaytsev, Juantorena altro schiacciatore, Anzani e Piano centrali con Colaci libero.
Prandi ha scelto invece Seganov in palleggio, Sokolov opposto, Atanasov e Skrimov i martelli, Gotsev e Yosifov centrali e Salparov libero.

Nel primo set la Bulgaria è partita bene mettendo in difficoltà la ricezione italiana sin dalle prime battute. Questo non ha permesso a Simone Giannelli di sviluppare al meglio la trama offensiva della sua squadra (nonostante buone percentuali in attacco alla chiusura del set) che pur migliorando con il passare dei minuti non è riuscita mai ad agguantare la parità inseguendo gli avversari per l’intera durata della frazione. Agli azzurri non è bastato annullare tre set point.

Secondo set più equilibrato con le squadre punto a punto per lunghi tratti, ma con l’Italia più grintosa. Sul 24-21, gli uomini di Prandi hanno recuperato fino al 24-23 ma poi hanno ceduto. Bene Candellaro, subentrato ad Anzani per il resto della partita. Più semplice la gestione del terzo set, quarto parziale segnato dalla partenza sprint degli azzurri.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy