Salta al contenuto principale

Il Roland Garros slitta ancora

per fare spazio a Tour e Us Open

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 4 secondi

Un ulteriore slittamento per non pestare i piedi agli Us Open a New York dove attualmente campi e spogliatoi sono trasformati in ospedali da campo per l’elevato numero di contagi e di ricoverati nella Grande Mela a causa del coronavirus, ma anche al Tour de France.

Secondo «Le Parisien» c’è la possibilità che il Roland Garros, lo Slam sulla terra rossa, che normalmente si sarebbe dovuto svolgere dal 18 maggio al 7 giugno e che è stato riprogrammato, a causa del coronavirus, dal 20 settembre al 4 ottobre, slitti ancora di una settimana e si disputi dal 27 settembre all’11 ottobre. Gli organizzatori starebbero lavorando insieme alla Federazione francese, alle organizzazioni mondiali maschile e femminile Atp e Wta, per rivedere le date e dare un’ulteriore settimana di recupero ai giocatori reduci dagli US Open, al momento in programma tra il 31 agosto e il 13 settembre, e magari inserire altri due tornei europei al calendario.

Inoltre un inizio domenica 27 settembre e non la settimana precedente, eviterebbe che la data del 20 coincida con la chiusura del Tour de France, un sollievo anche per l’organizzazione delle misure di sicurezza e per il dispiegamento delle forze dell’ordine, ma anche per France TV, emittente che ha i diritti dei due eventi oltre alle 24 ore di Le Mans, gara in programma il 19 e 20 settembre.

 

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy