Pandemia / Italia

Covid, impennata di casi in Italia: +50% in sette giorni. Ricoveri in crescita, allarme Oms: in Europa il virus corre

Il nuovo monitoraggio della Fondazione Gimbe nella settimana dal 22 al 28 giugno: quasi 55 mila casi al giorno di Covid in Italia e oltre 770 mila sono gli attualmente positivi, ma "il numero è largamente sottostimato per il massiccio utilizzo dei tamponi fai-da-te". Nel bollettino odierno 94.165 contagi e 59 decessi

TRENTINO Il 27% dei tamponi è positivo: aumentano i casi attivi (quasi 4 mila)

TRENTO. L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato di aspettarsi "alti livelli" di Covid-19 quest'estate in Europa e ha chiesto un attento monitoraggio del virus dopo che i casi giornalieri sono triplicati nell'ultimo mese.

"Poiché i Paesi europei hanno revocato le misure sociali in vigore, il virus circolerà ad alti livelli durante l'estate", ha dichiarato il direttore dell'organizzazione delle Nazioni Unite per l'Europa, Hans Kluge.

E in Italia "Prosegue l'impennata" di nuovi casi settimanali di Covid-19 che, in 7 giorni, è stata del 50,4% ed è andata di pari passo a una crescita del 24% dei tamponi effettuati, rileva il nuovo monitoraggio della Fondazione Gimbe nella settimana, che dal 22 al 28 giugno, mostra un ulteriore aumento dei nuovi casi di infezione da Sars-cov-2 in tutte le regioni e in tutte le province italiane, per un totale di oltre 384.000.
 In 75 province si registra un'incidenza superiore ai 500 casi per 100.000 abitanti, con ampie differenze che vanno dal +12,2% di Sondrio al +102,5% di Asti.

Dal 22 al 28 giugno sono stati registrati quasi 55 mila casi al giorno di Covid in Italia e oltre 770 mila sono gli attualmente positivi, ma "il numero è largamente sottostimato per il massiccio utilizzo dei tamponi fai-da-te". Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, mette in guardia: "la circolazione virale è in forte ascesa" e "ha già effetti evidenti sugli ospedali". Per arginarla "è fondamentale la mascherina nei locali al chiuso, specialmente se affollati o poco ventilati, e in grandi assembramenti anche all'aperto, ma anche somministrare subito a fragili e immunocompromessi la 4/a dose".

Intanto oggi sono 83.274 i nuovi contagi da Covid registrati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute.

Ieri erano stati 94.165. Le vittime sono invece 59, una in meno di ieri.

Sono stati eseguiti in tutto, tra antigenici e molecolari, 296.030 tamponi con il tasso di positività che sale al 28,1%, rispetto al 26,36% di ieri. Sono invece 261 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, 13 in più rispetto a ieri. Gli ingressi giornalieri sono 43. I ricoverati nei reparti ordinari sono 6.592, ovvero 338 in più rispetto a ieri.

Gli attualmente positivi sono 884.789, quindi 49.576 in più nelle ultime 24 ore. In totale sono 18.523.111 gli italiani contagiati dall'inizio della pandemia, mentre i morti salgono a 168.353 I dimessi e i guariti sono 17.469.969, con un incremento di 34.599.

comments powered by Disqus