Salta al contenuto principale

Il presidente Fugatti eleggibile

Il Tribunale ha rigettato il ricorso

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 44 secondi

Il Tribunale di Trento ha rigettato un ricorso contro l’elezione del governatore trentino, Maurizio Fugatti.

Un gruppo di cittadini, tra cui Vincenzo Zubani, sindaco di Tione e candidato nella lista Futura, ora all’opposizione, puntava all’ineleggibilità dell’esponente leghista, in quanto all’epoca sottosegretario alla salute del governo Conte.

Secondo i ricorrenti, non sarebbe stato sufficiente il parere favorevole all’eleggibilità ottenuto prima del voto del 21 ottobre da Fugatti da parte del segretario generale della Provincia autonoma, Paolo Nicoletti, secondo cui un sottosegretario non sarebbe membro di governo.

La sentenza dà ora ragione al governatore della Lega.

Secondo l’art. 92 della Costituzione - si legge - il governo è composto esclusivamente dal presidente del consiglio, dai ministri e dal consiglio dei ministri.

Anche la legge 400 del 1988 - prosegue il Tribunale di Trento - sancisce che la figura del sottosegretario ha il ruolo di coadiuvare il ministro.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy