Giustizia / Tribunale

Processo a Tateo, in aula i genitori di Sara Pedri e l'ex primario

Nell’udienza di oggi, a porte chiuse, ancora testimonianze del personale del Santa Chiara: una infermiera ed una dottoressa hanno confermato il «clima dipaura» nel reparto

LA FAMIGLIA La sorella di Sara Pedri a Cles: «Non smettete di cercarla»
TATEO «Mi hanno descritto come un mostro che non sono»
PROCESSO Due ginecologhe: «Orari impossibili e clima oppressivo in reparto»
L'INCHIESTA Spunta una registrazione audio
LA PERIZIA «Sono un morto che cammina», depositato lo studio di parte

 

Giustizia / Il caso

Il professore universitario e quel bacio alla giovane collaboratrice: carezze e sfioramenti, ma "Lei non ha mai detto di no", assolto

Corteggiamento o violenza sessuale? In tribunale passa la linea secondo cui i comportamenti denunciati a distanza di tempo e senza che la ragazza avesse esplicitato il rifiuto, non valicano il labile confine fra le semplici attenzioni e le molestie. La neolaureata ha spiegato di aver atteso a denunciare perché temeva per la carriera futura. L'accusato si è difeso spiegando che lei non aveva ma detto di no