Salta al contenuto principale

Coronavirus: nel mondo

oltre 560mila morti

Il Brasile a quota 70mila

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 9 secondi

Sono oltre 560.000 i morti registrati finora a livello mondiale a causa del coronavirus, mentre il bilancio complessivo dei casi sfiora ad oggi la soglia dei 12,5 milioni. E' quanto emerge dai dati pubblicati dalla Johns Hopkins University. Il conteggio dell'università americana indica che il totale dei decessi è questa mattina a quota 560.226, a fronte di 12.499.154 contagi. Finora sono guarite 6.879.813 persone.

Gli Usa hanno registrato altri 63.643 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, secondo i dati della Johns Hopkins University. Nel giorno precedente erano stati oltre 65.500. In totale i contagi sono 3.181.846, le vittime oltre 134 mila.

Il Brasile questo venerdì ha registrato ulteriori 1.214 decessi e 45.048 contagi nelle ultime 24 ore: lo hanno comunicato in serata il Consiglio nazionale dei segretari sanitari (Conass) e il ministero della Sanità. Il numero complessivo dei casi confermati di Covid-19 nel Paese è dunque salito a 1.800.827, mentre il totale delle vittime dall'inizio della pandemia ha raggiunto quota 70.398.

Lo Stato australiano di Victoria ha registrato ieri 216 nuovi casi di coronavirus, il 25% in meno rispetto ai 288 di giovedì: lo ha reso noto oggi il premier dello Stato, Daniel Andrews, sottolineando che - nonostante la flessione - nei prossimi giorni "vedremo sempre più casi aggiuntivi". Lo riporta la Cnn. Come è noto, la capitale dello Stato - Melbourne - è di nuovo in lockdown e vi resterà per le prossime sei settimane. A livello nazionale, secondo la Johns Hopkins University, l'Australia registra 9.553 contagi, inclusi 107 morti. 
   

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy