Salta al contenuto principale

Coronavirus, altri contagi nelle scuole trentine, a Rovereto, in val di Sole e sull'altopiano di Piné. I positivi di oggi sono 33, in ospedale 13 malati

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 8 secondi

I casi di contagi in Trentino oggi sono complessivamente 33 dei quali 13 sono ancora connessi al mondo della lavorazione delle carni. 

I ricoveri sono 13, cioè quattro in più di ieri.

I minori contagiati sono tre, di cui uno in una scuola materna dell’altopiano di Pinè, uno in una scuola elementare della val di Sole e uno in un istituto superiore di Rovereto.

I tamponi effettuati nelle ultime 24 ore sono 2.528, di cui 1.001 processati dall’Azienda provinciale per i servizi sanitari (Apss), 1.527 dalla Fondazione Edmund Mach (Fem).

I casi emersi nelle scuole riguardano un bambino asintomatico della scuola materna, a cui è stato fatto il test a causa di ricorso alle cure mediche per una caduta, un bambino delle elementari segnalato dal pediatra per sintomi compatibili al covid-19 e un ragazzo delle superiori collegato a un focolaio conosciuto con famigliare positivo.

In tutte le situazioni è stato attuato il protocollo provinciale, con messa in isolamento degli studenti delle classi interessate.
  

I contagi in ambito scolastico sono avvenuti nei territori di Rovereto (per il caso della scuola superiore), Val di Sole (elementare) e altopiano di Pinè (materna). La quarta scuola coinvolta, già da ieri, è la materna di Lavis, dove un bimbo è risultato positivo.
  

«I protocolli stanno funzionando, anche grazie al lavoro che stiamo facendo sugli asintomatici», ha commentato il direttore del dipartimento di prevenzione Apss Antonio Ferro.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy