Salta al contenuto principale

Tentato omicidio: sentita

la donna aggredita, mentre

l'arrestato non risponde

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 53 secondi

La donna di 46 anni di Mezzolombardo, picchiata e cosparsa di benzina dal compagno di 35 anni di origine sudamericana, in mattinata è stata sentita dal pubblico ministero. Mentre l’uomo è si è avvalso della facoltà di non rispondere.

La dinamica dell’accaduto è stata parzialmente ricostruita ieri da carabinieri, dopo l’allarme lanciato dai vicini di casa, spaventati dalle grida provenienti dall’appartamento dei due.

La donna - soccorsa in elicottero e trasferita in stato di shock all’ospedale Santa Chiara di Trento - è stata picchiata e cosparsa di benzina dal compagno, che poi è uscito di casa, brandendo un coltello e chiedendo un accendino alle persone incontrate sul pianerottolo del condominio.
Rimangono tuttavia alcuni punti da chiarire, tra cui le ragioni della violenza e perché l’uomo risultava ferito al torace, anche se si ritiene che siano dovute al tentativo della donna di difendersi.
La coppia è stata sentita litigare più volte nel corso dell’ultima settimana, tanto che i vicini si sono rivolti in più occasioni ai carabinieri. L’uomo è in stato di arresto per tentato omicidio.

Leggi anche:

Tentato omicidio a Mezzolombardo

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy