Salta al contenuto principale

M49 fa il giro delle malghe

Poi è sceso al Passo del Redebus

Ovunque ha provato a entrare, in una ha bevuto una bottiglia di olio d'oliva

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 53 secondi

E' particolarmente inquieto, l'orso M49, che la scorsa settimana si è spostato dalla zona della val di Fiemme, scendendo sull'Altopiano di Piné. In particolare, confermano gli uomini del Servizio Fauna della Provincia, non solo ha cercato di entrare a malga Spruggio spaccando il vetro di una finestra, per rovistare poi in cucina, ma si è reso responsabile di un vero "raid" che ha toccato un po' tutte le strutture in quoita intorno al passo del Redebus,

Come informa il sindaco Francesco Fantini, M49 partito da Spruggio Basso dove ha sfondato la finestra, si è portato alla malga dei cacciatori di Stramaiolo Alto, e li non ha fatto danni. Si è quindi spostato a Stramaiolo basso dove ha dato una zampata su ogni finestra del piano terra senza riuscire ad aprire. Ha poi pensato di passare a Malga Pontara, sull'altro versante della valletta, ma lontana meno di 500 metri,  dove è riuscito ad aprire la porta, ma si è accontentato di scolarsi una bottiglia di olio d'oliva. Da lì è passato a malga Regnana dove ha lasciato impronte sulla porta. Ora si trova in zona Redebus e farà le sue scelte per il percorso futuro. 

Questo - spiega Fantini . è quanto comunicato dal Servizio Foreste e Fauna della Provincia Autonoma di Trento che hanno seguito - anche con l'utilizzo di cani - le "tracce" del percorso notturno.

Così ha lasciato Malga Spruggio Bassa


L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy